Giovedì 22 Aprile 2021 | 19:39

NEWS DALLA SEZIONE

Cultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
L'iniziativa
Taranto, pronto secondo bando «Case a 1 euro»

Taranto, pronto secondo bando «Case a 1 euro»

 
Il cantiere
Interramento dei binari a sud di Barilo spettacolare video dal cielo

Interramento dei binari a sud di Bari: lo spettacolare video dal cielo

 
l'ordinanza
Agguato a Sannicandro con metodo mafioso: arrestati gli autori vicini al clan Parisi

Agguato a Sannicandro con metodo mafioso: arrestati gli autori vicini al clan Parisi

 
Le immagini
Ospedale Monopoli-Fasano: sul tetto sventola il tricolore

Ospedale Monopoli-Fasano: sul tetto sventola il tricolore

 
nel Barese
Conversano, scempio di ulivi e muretti a secco: ambientalisti in protesta

Conversano, scempio di ulivi e muretti a secco: ambientalisti in protesta

 
L'iniziativa
Coronavirus, in ospedale Fiera a Bari riabilitazione precoce pazienti

Coronavirus, in ospedale Fiera a Bari riabilitazione precoce pazienti

 
Il gesto
Foggia, torta di buon compleanno per Roberto nel reparto Covid del Policlinico «Riuniti»

Foggia, torta di buon compleanno per Roberto nel reparto Covid del Policlinico «Riuniti»

 
Il video
Grandinata a Lecce, palma colpita da fulmine prende fuoco

Grandinata a Lecce, palma colpita da fulmine prende fuoco

 
Nel Barese
Terlizzi, «Il consiglio comunale deve cadere», e cade il consigliere: il video è virale

Terlizzi, «Il consiglio comunale deve cadere», e cade il consigliere: il video è virale

 
Basilicata nel mondo
«Paradise», nel video dei Meduza da 35mln di views Craco vola in alto

«Paradise», nel video dei Meduza da 35mln di views Craco vola in alto

 

Il Biancorosso

Serie C

Verso Turris-Bari: arbitro e giudice sportivo

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariViabilità
Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

Bari, due tamponamenti sulla «100» e sulla «16»

 
MateraLavori pubblici
Matera, cambia volto il teatro Quaroni

Matera, cambia volto il teatro Quaroni

 
TarantoL'inchiesta
Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

Taranto, il commissario del porto ascoltato in Commissione Ecomafie

 
GdM MultimediaCultura
Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

Trani, viaggio virtuale nel Polo museale diocesano

 
FoggiaTragedia sfiorata
Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

Rignano Garganico, nigeriano con coltello e spranga di ferro aggredisce equipe medica

 
LecceCovid
Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

Appello dal Salento: «No al coprifuoco dalle 22»

 
BrindisiCovid
Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

Brindisi, contagi in calo: «Merito della zona rossa»

 

i più letti

nel Barese

Castellana Grotte, borseggiavano anziani fuori dall'ufficio postale: arrestati in 3

La banda agiva sempre allo stesso modo

I carabinieri di Castellana Grotte (Ba) hanno arrestato tre individui indagati per furto pluriaggravato e violazione della sorveglianza speciale. Le indagini hanno consentito di individuare una squadra di borseggiatori specializzata in furti ai danni di anziani nei pressi degli uffici postali, tanto che uno dei componenti era noto negli ambienti criminali con l’alias di “Tonino mani d’oro”. I fatti risalgono al febbraio 2020, quando dai carabinieri di Castellana Grotte si era presentato un 80enne del luogo che denunciava che poco dopo aver prelevato la pensione, gli si era avvicinato un uomo facendogli notare di essersi sporcato e, con la scusa di aiutarlo a smacchiarsi, aveva frugato nella sua giacca, allontanandosi dopo qualche istante.

Solo a quel punto la vittima si era accorta di aver perso il portafogli con la pensione di circa 700 euro. Immediatamente i militari acquisivano le immagini del sistema di sorveglianza dell’ufficio postale, dalle quali hanno notato due individui, che stazionavano all’interno senza effettuare alcuna operazione. In realtà, maneggiando una cartellina per non destare sospetti, “adocchiavano” coloro che prelevavano denaro, fino ad scegliere la vittima e facendosi segno con dei gesti, indicavano al terzo complice il momento di entrare in azione, ovvero quando il malcapitato era appena uscito e si incamminava a piedi. Quindi dopo averlo macchiato con del liquido, verosimilmente vernice, con la scusa di aiutarlo uno di essi gli sfilava il portafogli, dileguandosi subito dopo.

Dopo aver accertato il modus operandi, gli investigatori sono risaliti alle identità degli indagati, selezionando i profili dei vari soggetti censurati per reati specifici. Si tratta di P.A., 58 anni, all’epoca dei fatti sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno in Bari, P.N., 61, e I.M.F., 28. Gli stessi, pochi mesi prima, avevano messo a segno altri colpi in danno di fasce deboli, agendo secondo le stesse modalità. Per due di loro è stata disposta la custodia in carcere mentre per uno gli arresti domiciliari.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie