Martedì 14 Luglio 2020 | 14:57

NEWS DALLA SEZIONE

trasporti
Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud

Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud: parla il sottosegretario Margiotta

 
Tragedia sfiorata
Potenza, si ribalta autoarticolato carico di legname: conducente salvo per miracolo

Potenza, si ribalta autoarticolato carico di legname: conducente salvo per miracolo

 
nel Potentino
Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti

Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti. Pusher anche davanti alle scuole

 
Centro storico
Potenza, tavoli e locali all’aperto . La piazza rivive causa Covid

Potenza, tavoli e locali all’aperto. La piazza rivive dopo il Covid

 
Istruzione
Basilicata, Medicina: manca solo la firma, dal 2021 qui 60 matricole

Basilicata, Medicina: manca solo la firma, dal 2021 qui 60 matricole

 
Il virus
Coronavirus in Basilicata, un nuovo caso positivo di rientro

Coronavirus in Basilicata, un nuovo caso positivo di rientro

 
Ambiente
Viggiano, una fiammata al centro olio e via ai controlli

Viggiano, una fiammata al centro olio e via ai controlli

 
nel Potentino
Cerca di dare fuoco a sede Cisl Melfi: arrestato 51enne

Cerca di dare fuoco a sede Cisl Melfi: arrestato 51enne

 
Il caso
Potenza, violenza sessuale: confermata condanna a farmacista «spione»

Potenza, violenza sessuale: confermata condanna a farmacista «spione»

 
Economia
Basilicata, la Regione chiede 80 centesimi, Eni ne offre 20 a barile: scontro sul rinnovo

Basilicata, la Regione chiede 80 centesimi, Eni ne offre 20 a barile: scontro sul rinnovo

 
La richiesta
Potenza, distretto petrolifero Val d’Agri sindacati: «Bardi convochi subito tavolo»

Potenza, distretto petrolifero Val d’Agri sindacati: «Bardi convochi subito tavolo»

 

Il Biancorosso

calcio
Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

Bari-Ternana 1-1 Biancorossi in semifinale play-off

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoil siderurgico
ArcelorMittal: a Taranto sciopero e presidio a oltranza dal 20 luglio

ArcelorMittal: a Taranto sciopero e presidio a oltranza dal 20 luglio

 
Foggiamedicina
Foggia, ai «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio

Foggia, al «Riuniti» primo intervento su un paziente sveglio in Neurochirurgia

 
Potenzatrasporti
Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud

Il Basilicata, il lavoro corre sui binari che collegano Nord-Sud: parla il sottosegretario Margiotta

 
BrindisiLa protesta
Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

Brindisi, disperazione tra i lavoratori sul futuro della Revisud

 
Leccenel leccese
Galatone, colpi di pistola contro auto zia pregiudicato: indaga la polizia

Galatone, colpi di pistola contro auto zia pregiudicato: indaga la polizia

 
Materain zona san pardo
Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

 

i più letti

Ambiente

Potenza, raccolta dei rifiuti nel territorio lucano sull’orlo del baratro

Il settore rischia, da qui a breve, un vero e proprio stop. L’allarme in un vertice tra Anci e Regione Basilicata

rifiuti Discariche abusive in Puglia lo Stato presenta il conto

POTENZA - Contribuire ai maggiori oneri per il conferimento dei rifiuti e accelerare sull’impiantistica. Sono le due problematiche che, al momento, sconta il settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti in Basilicata. Settore che potrebbe anche rischiare, da qui a breve, un vero e proprio stop. Lo hanno ribadito nell’incontro del 4 giugno, a Potenza, i sindaci lucani, rappresentanti dal presidente dell’Anci, Salvatore Adduce, all’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Rosa.

Al di là dell’esito dell’incontro, che l’Anci ha senza mezzi termini definito deludente, qual è lo stato dell’arte nel settore, anche a seguito dell’emergenza Covid-19 e, quindi, del taglio in alcuni casi delle rate della Tari che, per questo motivo, non sono state incamerate dei municipi?

Problematico, verrebbe da dire. Innanzitutto per l’aumento del costo del conferimento. Che, nel caso della frazione organica, è passata dai 90 euro a tonnellata del 2015 agli attuali 180. Con un incremento corposo determinato da tantissime ragioni che, come si può ben comprendere, si riverberano sugli enti locali e, a cascata, sui cittadini con l’aumento della Tari. Ma, essendo stretti tra la morsa dell’aumento dei costi di conferimento e i mancati introiti della Tari, i comuni hanno un ulteriore problema: a volte, infatti, non riescono a coprire i costi degli impianti di conferimento, nei cui confronti cresce la morosità.

Con la conseguenza che, da un momento all’altro, il singolo impianto possa sbarrare la strada al comune moroso, determinando, così, la paralisi nel servizio. Un rischio che, ovviamente, i municipi non vogliono correre. Anche per questo hanno chiesto alla Regione Basilicata di contribuire. Ricevendone, però, un chiaro “niet”. Non a caso, Adduce ha rimarcato come l’assessore Rosa, nel corso dell’incontro citato, abbia comunicato che non sarà possibile risarcire i comuni dei mancati introiti della tassa sui rifiuti a seguito della crisi dovuta al Covid-19, «in netto contrasto con quanto prometteva il presidente Bardi il 17 aprile scorso, quando affermava che sarebbe stata cancellata la Tari dell’anno in corso per le attività maggiormente penalizzate con ristoro ai comuni per mancati introiti».

C’è, però, un’ulteriore problematica all’orizzonte. Stante la situazione citata, potrebbe verificarsi, e, in parte, si è già verificato, che gli operatori del settore facciano fatica a partecipare alle gare nei casi in cui i contratti siano scaduti in quanto i Comuni, proprio per far fronte al “combinato disposto” tra l’aumento dei costi e il mancato introito della Tari, devono modificare il quadro economico degli appalti. Le gare, in conseguenza di tutto ciò, iniziano ad andare deserte. Il tutto, poi, è stato aggravato dall’emergenza Covid.

Le sfaccettature dell’aumento dei costi del conferimento, dunque, sono molteplici. E, come detto, potrebbero anche determinare un aumento delle tariffe in capo ai cittadini, o, addirittura, portare al collasso del servizio in alcuni casi. Urge trovare una soluzione, prima che sia troppo tardi. Per questo i Comuni hanno chiesto un aiuto economico alla regione. Rosa, non a caso, ha condiviso la particolarità della situazione determinatasi, anche se ha riferito che non ci sono le condizioni normative e finanziarie per venire in aiuto degli enti locali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie