Venerdì 24 Maggio 2019 | 19:19

NEWS DALLA SEZIONE

Auto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
Dai Carabinieri
Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

Tenta estorsione a imprenditore: arrestato 46enne a Maratea

 
Statale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 
nel potentino
Avigliano: famiglia adotta 3 bambini, 2 sono disabili

Avigliano: famiglia adotta 3 bambini, 2 sono disabili

 
L'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 
Comando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
A ripacandida
Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne nel Potentino

Si ustiona mentre accende il camino: grave un 20enne

 
Il caso
Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

Potenza, rapina in ufficio postale con taglierino: arrestato

 
Il caso
Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

Potenza, contro l’eolico selvaggio: cittadini in corteo da Bardi

 
Minacce
Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

Testa d'agnello mozzata nell'androne del palazzo di un medico: un arresto a Senise

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaAuto e motori
Melgi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

Melfi, record in Fca: è stata prodotta la 500millesima Fiat 500 X

 
BariA San Girolamo
Bari, l'arrivo della Vlora raccontato con una scultura in alfabeto morse

Bari, l'arrivo della Vlora raccontato con una scultura in alfabeto morse

 
TarantoA Grottaglie
Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

 
LecceL'episodio domenica scorsa
Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

Lecce, assalto a gazebo Lega: denunciati 5 uomini e 2 donne di area anarchica

 
BatNella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 

i più letti

Degrado in città

Potenza, benvenuti nella «monnezzopoli»

A rione Betlemme, nascosto dal ponte, fioccano rifiuti d’ogni tipo e scarti edili

Potenza, benvenuti nella «monnezzopoli»

POTENZA - Da un’emergenza all’altra nella stessa location. Nell’edizione di ieri abbiamo segnalato lo stato comatoso in cui versa il ponte che collega rione Betlemme all’area industriale di Potenza. Il tema delle crepe e della caduta di calcinacci è solo una faccia della stessa medaglia. Non è solo la stabilità del viadotto a preoccupare: nella zona, infatti, è stata creata una vera e propria discarica a cielo aperto. Sono stati abbandonati rifiuti di ogni genere: pneumatici, elettrodomestici, plastica, vetro, rifiuti organici, materiale ferroso e scarti da lavorazione edilizia. È un campionario del degrado che rischia di avere riflessi anche sul fronte igienico-sanitario. I soliti ignoti, approfittando della zona periferica e nascosta agli occhi della città, riversano qui di tutto, finanche vecchi frigoriferi e carcasse di lavatrici. Ma a giudicare dal materiale ritrovato, c’è lo zampino anche di qualche attività produttiva che opera nel settore edilizio. I loro scarti proprio non li vogliono smaltire a regola d’arte e seguendo le normative. I rifiuti inerti prodotti dai cantieri edili richiedono tassativamente uno smaltimento appropriato, anche perché potrebbe trattarsi di materiali in qualche misura contaminati da sostanze tossiche e, dunque, potenzialmente pericolosi per l’ambiente, ma anche per la salute delle persone.

Una piccola quantità di scarti edili potrebbe anche essere smaltita nell’isola ecologica di via del Gallitello, ma quando il materiale è tanto occorre coinvolgere ditte specializzate, iscritte all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. E, naturalmente, tutto questo ha un costo. Ecco perché c’è chi, pur di risparmiare, se ne va in giro a disseminare la città di pezzi di pavimenti, calcinacci, marmi, cemento armato, laterizi, ferro, legno, piastrelle, cartongesso, mattoni e infissi. Per fronteggiare questo malcostume occorre intensificare i controlli, ricordando a tutti che l’errato smaltimento dei rifiuti edili è un reato sanzionabile con multe salatissime e, nei casi più gravi, prevede dei risvolti penali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400