Sabato 16 Gennaio 2021 | 01:35

NEWS DALLA SEZIONE

la «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Difesa ambiente
No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

 
Il caso
Tempa Rossa, Total lancia app per il monitoraggio ambientale

Tempa Rossa, Total lancia app per il monitoraggio ambientale

 
migranti
Venosa, centro accoglienza Boreano intitolato al bracciante Girasole

Venosa, centro accoglienza Boreano intitolato al bracciante Girasole

 
acqua, soldi e lavoro
Basilicata, dopo la grave siccità dighe piene: 84 milioni di metri cubi in più rispetto all'anno scorso

Basilicata, dopo la grave siccità dighe piene: 84 milioni di metri cubi in più rispetto all'anno scorso

 
decisione attesa
Lavello, parà barese morì dopo che paracadute non si aprì: Gip Potenza deciderà su archiviazione

Lavello, parà barese morì dopo che paracadute non si aprì: Gip Potenza deciderà su archiviazione

 
dati regionali
Covid in Basilicata, 99 nuovi contagi su 739 test (13,3%) e altri due decessi

Covid in Basilicata, 99 nuovi contagi su 739 test (13,3%) e altri due decessi

 
il bilancio
Basilicata, somministrate 5.744 dosi vaccino anti Covid: regione al penultimo posto in Italia

Basilicata, somministrate 5.744 dosi vaccino anti Covid: regione al penultimo posto in Italia

 
Sostegno economico
Val d'Agri, Giunta regione Basilicata stanzia 5mln per attività produttive

Val d'Agri, Giunta regione Basilicata stanzia 5mln per attività produttive

 
L'intervista
Potenza, Prefetto Vardè: «Il Covid ha acuito l'emergenza lavoro»

Potenza, Prefetto Vardè: «Il Covid ha acuito l'emergenza lavoro»

 

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Degrado in città

Potenza, benvenuti nella «monnezzopoli»

A rione Betlemme, nascosto dal ponte, fioccano rifiuti d’ogni tipo e scarti edili

Potenza, benvenuti nella «monnezzopoli»

POTENZA - Da un’emergenza all’altra nella stessa location. Nell’edizione di ieri abbiamo segnalato lo stato comatoso in cui versa il ponte che collega rione Betlemme all’area industriale di Potenza. Il tema delle crepe e della caduta di calcinacci è solo una faccia della stessa medaglia. Non è solo la stabilità del viadotto a preoccupare: nella zona, infatti, è stata creata una vera e propria discarica a cielo aperto. Sono stati abbandonati rifiuti di ogni genere: pneumatici, elettrodomestici, plastica, vetro, rifiuti organici, materiale ferroso e scarti da lavorazione edilizia. È un campionario del degrado che rischia di avere riflessi anche sul fronte igienico-sanitario. I soliti ignoti, approfittando della zona periferica e nascosta agli occhi della città, riversano qui di tutto, finanche vecchi frigoriferi e carcasse di lavatrici. Ma a giudicare dal materiale ritrovato, c’è lo zampino anche di qualche attività produttiva che opera nel settore edilizio. I loro scarti proprio non li vogliono smaltire a regola d’arte e seguendo le normative. I rifiuti inerti prodotti dai cantieri edili richiedono tassativamente uno smaltimento appropriato, anche perché potrebbe trattarsi di materiali in qualche misura contaminati da sostanze tossiche e, dunque, potenzialmente pericolosi per l’ambiente, ma anche per la salute delle persone.

Una piccola quantità di scarti edili potrebbe anche essere smaltita nell’isola ecologica di via del Gallitello, ma quando il materiale è tanto occorre coinvolgere ditte specializzate, iscritte all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. E, naturalmente, tutto questo ha un costo. Ecco perché c’è chi, pur di risparmiare, se ne va in giro a disseminare la città di pezzi di pavimenti, calcinacci, marmi, cemento armato, laterizi, ferro, legno, piastrelle, cartongesso, mattoni e infissi. Per fronteggiare questo malcostume occorre intensificare i controlli, ricordando a tutti che l’errato smaltimento dei rifiuti edili è un reato sanzionabile con multe salatissime e, nei casi più gravi, prevede dei risvolti penali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie