Sabato 20 Ottobre 2018 | 06:50

NEWS DALLA SEZIONE

La rivolta nel M5S
Tap, ultimatum ai parlamentari«Subito incontro o dimissioni»

Tap, ultimatum ai parlamentari «Subito incontro o dimis...

 
Il caso
Migranti, Calimera offre ospitalitàsindaco Riace. Lega: spot a illegalità

Migranti, Calimera offre ospitalità sindaco Riace. Lega...

 
UN detenuto
Lecce, esce per un permesso e torna in carcere con una dose a mo' di supposta

Lecce, esce per un permesso e torna in carcere con una ...

 
La sentenza
Mafia, Consiglio di Stato confermascioglimento comune di Parabita

Mafia, Consiglio di Stato conferma scioglimento Comune ...

 
A Cavallino (LE)
Salento, pitbull azzanna un altro cane e proprietaria che tenta di difenderlo

Salento, pitbull azzanna un altro cane e proprietaria c...

 
Il gasdotto
Tap, Potì: «Tavolo anche per Emiliano e Arpa» Ma per ministero Ambiente: «incontro informale»

Tap, Potì: «Tavolo anche per Emiliano e Arpa» Ma per mi...

 
Economia
La rivincita delle scarpe «made in Casarano»

La rivincita delle scarpe «made in Casarano»: i casi Do...

 
Igiene
Escrementi e cattivi odori: i disagi in via Zanardelli

Escrementi e cattivi odori: i disagi in via Zanardelli

 
A Carmiano (Lecce)
Sequestrati e pestati dal branco per un furto da 8mila euro mai commesso: 6 misure cautelari

Sequestrati e pestati dal branco per un furto da 8mila ...

 
La richiesta dei commercianti
Centro aperto alle auto durante feste di Natale

Centro aperto alle auto durante feste di Natale

 
I movimenti
IL prefetto Palomba

Prefetti, a Lecce arriva Cucinotta mentre Palomba va a ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

gallipoli

Arrestato a 88 anni
il nonnino borseggiatore

Arrestato a 88 anni il nonnino borseggiatore

GALLIPOLI - Ha 88 anni, ma la sua mano di abile borseggiatore è ancora veloce. E miete vittime. Il gallipolino Benito Boellis, conosciuto come «Nonno Benito» o anche come «il professore» (per la sua abilità a rubare i portafogli sui mezzi pubblici), è finito ancora una volta nei guai: a Roma, su un autobus, ha sfilato il portafoglio dalla tasca di un turista milanese di 16 anni in vacanza nella Capitale.

L’arzillo borseggiatore salentino, già arrestato decine di volte negli ultimi anni, era sull’autobus della linea 64. Ha approfittato della calca per impossessarsi del portafoglio del giovanissimo turista. Però non tutto è andato secondo le sue aspettative: sul mezzo, infatti, c’erano alcuni carabinieri in servizio antiborseggio, che hanno notato i veloci movimenti dell’anziano. D’altronde, Boellis era una loro vecchia conoscenza: i militari si sono subito accorti della sua presenza sull’autobus e lo hanno tenuto d’occhio.

Boellis si è subito giustificato, sostenendo di aver trovato il portafoglio a terra e di essersi limitato a raccoglierlo per restituirlo al legittimo proprietario. Peccato, però, che il denaro all’interno del portamonete fosse già sparito. Così l’anziano è stato arrestato e ha trascorso una notte nella camera di sicurezza della caserma dei carabinieri. Nelle prossime ore sarà giudicato con rito direttissimo.

«Nonno Benito» è stato arrestato per la prima volta il 16 febbraio del 1980. Da allora, è finito in manette almeno altre trenta volte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400