Mercoledì 18 Settembre 2019 | 15:17

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso dress code
Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

 
Arrestato dalla Polizia
Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

 
A Marconia
Pisticci, chiede il pizzo per restituire fotocamera rubata e rapina la vittima

Pisticci, chiede il pizzo per restituire fotocamera rubata e rapina la vittima

 
In cella un 58enne
Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

 
Operazione di Polizia e Gdf
Tv pirata, smantellata rete mondiale: anche in Puglia le basi di una banda

Tv pirata, smantellata rete mondiale: base anche in Puglia. Migliaia al «buio»

 
Dopo la nostra denuncia
Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

 
Dalla Gdf
Evasione fiscale, sequestrati beni a ditte abbigliamento Martina Franca

Evasione fiscale, sequestrati beni a ditte abbigliamento Martina Franca

 
A San Marzano
Lite a coltellate in bar del Tarantino, un ferito: arrestato aggressore

Lite a coltellate in bar del Tarantino, un ferito: arrestato aggressore

 
La sentenza
Valenzano, il Consiglio di Stato: «Gravi rapporti con i clan nel Comune»

Valenzano, il Consiglio di Stato: «Gravi rapporti con i clan nel Comune»

 
Giustizia svenduta
Corruzione a Trani, un nuovo verbale inguaia l'ex pm Scimè

Corruzione a Trani, un nuovo verbale inguaia l'ex pm Scimè

 
Dai Cc
Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

Mesagne, una coltellata vicino all'occhio: preso l'aggressore

 

Il Biancorosso

Dopo Bari Reggina
Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

Bari non vince al San Nicola, Cornacchini: nessun tabù

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIl caso dress code
Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

 
LeccePresi dai Cc
Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

Lecce, in giro con eroina e materiale da taglio: in manette due 30enni

 
MateraPreso dai Cc
Tito, ai domiciliari ma spacciava: n cella un 49enne

Tito, ai domiciliari ma spacciava: in cella un 49enne

 
BrindisiIn cella un 58enne
Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

Latiano, minaccia di morte la moglie che lo fa arrestare: «Ha una pistola»

 
BatIn centro
Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

Andria, sorpreso a spacciare da finanziere in bici: in cella 46enne

 
TarantoDalla Gdf
Evasione fiscale, sequestrati beni a ditte abbigliamento Martina Franca

Evasione fiscale, sequestrati beni a ditte abbigliamento Martina Franca

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 
PotenzaA Sant'Arcangelo
Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

Piante di marijuana sul terrazzo, arrestato 46enne

 

i più letti

ianugurazione

A Taranto un «Cubo»
per le imprese del futuro

incubatore imprese a Taranto

di GIACOMO RIZZO

TARANTO - La chiamano impresa del futuro. Fuori non c’è nemmeno l’asfalto, dentro c’è un progetto ambizioso che consente a liberi professionisti, startup e piccole aziende di lavorare insieme allo stesso tavolo, pur svolgendo attività differenti. C’erano anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e il sindaco, Ippazio Stefàno, ieri all’inaugurazione del «Cubo», lo spazio di coworking che vede la luce nell’area Pip (insediamenti produttivi) di Talsano, all’interno della struttura Impr&Tal (Imprese e talenti), l’aggregazione di piccole e medie imprese nata nel 2000 con l’obiettivo - hanno spiegato Antonio De Padova e Cinzia Cardone, ideatori del progetto - di realizzare e condividere un programma congiunto di sviluppo. Oltre alla conferenza di presentazione, la mattinata è stata dedicata all’accoglienza e all’incontro tra studenti e aziende. Nel pomeriggio, invece, si è svolto un incontro formativo a cui ha preso parte Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera.

La struttura si caratterizza per modernità e stile architettonico curato nei particolari con l’attenzione all’ecocompatibilità e all’utilizzo di fonti rinnovabili.
«Questo spazio - ha precisato Luca Grillo, responsabile dell’attività di Coworking - è rivolto a giovani, startupper, associazioni e professionisti. All’interno del Cubo Lab vogliamo far nascere nuove collaborazioni, nuove imprese, nuovi network. Partiamo mettendo in contatto i giovani con le aziende. Al momento sono 19 quelle insediate, ma puntiamo ad arrivare a 100 nei prossimi cinque anni. Quello che vogliamo fare è dare una serie di spazi condivisi e servizi a bassissimo costo, consulenza gratuita sullo sviluppo di nuove idee imprenditoriali e favorire questo dialogo per la creazione di nuove startup». È un’occasione «anche per le aziende del territorio - ha chiarito ancora - che hanno necessità di innovarsi».

Cardone (progetto Impr&Tal) ha illustrato l’iter che ha portato alla realizzazione dei capannoni nell’area Pip di Talsano in un comparto attrezzato dotato di centro direzionale capace di valorizzare le peculiarità delle aziende. «Dopo questo lungo percorso durato 18 anni, vogliamo lasciare - ha rammentato - questo modello di sviluppo realmente concreto in eredità ai giovani e alle donne su cui puntiamo. Una iniziativa che mi sta particolarmente a cuore è il progetto “Donne al cubo”, ideato da me e reso possibile grazie alla partecipazione di un gruppo di donne che sono mamme, impegnate con le proprie famiglie. E il primo problema è proprio il coordinamento tra il lavoro e la famiglia. Ci siamo dette: mettiamoci insieme per aiutare altre donne».
Il «Cubo», ha proseguito De Padova, è «un contenitore, un centro servizi. Il coworking ospiterà 50 giovani che potranno fittare la loro scrivania innanzitutto per incontrarsi, non solo attraverso i social, e poi per avere assistenza. In questi mesi sono già nati i primi quattro progetti. Anche gli enti locali devono sostenere lo sforzo di questi giovani che, anzichè scappare via da Taranto, si stanno mettendo in gioco».

All’interno della struttura ci sono spazi e contesti che consentono di sviluppare progetti, cooperare, socializzare ed entrare in contatto con le realtà imprenditoriali del territorio, condividendo progetti innovativi.
Il sindaco Stefàno, accompagnato dagli assessori comunali Cataldino e Guttagliere, ha parlato di «una bella realizzazione e un bell’esempio. Quando si lavora insieme per il bene comune, quando i giovani sono preparati e costanti nella loro azione, i risultati si ottengono. Questa - ha auspicato - è la partenza per la realizzazione di un grande sogno».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie