Domenica 25 Agosto 2019 | 11:10

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Caso Seu a Bari, la bimba di Bitonto lascia la Rianimazione

Caso Seu a Bari, la bimba di Bitonto lascia la Rianimazione

 
Rissa choc
Ostuni, botte a ragazzino dopo la partita di calcetto: 16enne in ospedale

Ostuni, botte dopo la partita di calcetto: 16enne in ospedale

 
Notte della Taranta
Concertone, in 150mila al gran finale: Melpignano balla con mezzo mondo

Concertone, in 150mila al gran finale: Melpignano balla con mezzo mondo Ft 105 persone soccorse 

 
Vicino Teramo
Incidenti, auto si schianta in galleria su A14: muore 76enne di Btritto

Incidenti, auto si schianta in galleria su A14: muore 76enne di Btritto

 
La decisione
Giochi Mediterraneo 2026, è ufficiale: la sede sarà Taranto

Giochi Mediterraneo 2026, è ufficiale: la sede sarà Taranto. Ritorno in Puglia dopo circa 30 anni Video

 
Un 49enne
Incendi, arrestato piromane nel Potentino: ha distrutto 6mila mq di vegetazione

Incendi, preso piromane nel Potentino: ha distrutto 6mila mq di vegetazione

 
Arrestato 22 enne
Foggia, picchia la compagna incinta e le dice: Muori tu e il bambino

Foggia, picchia la compagna incinta e le dice: Muori tu e il bambino

 
Preso dai Cc
Spocchia, 18enne segue ragazza in locale e la violenta

Specchia, 18enne segue ragazza in locale e la violenta: in cella

 
Le celebrazioni
Lecce, via alla festa di Sant'Oronzo: il programma, i bus e i parcheggi

Lecce, via alla festa di Sant'Oronzo: il programma, i bus e i parcheggi

 
Carabinieri Forestali
Policoro Lido, sbancamento in area protetta: sequestrati 7 ettari di bosco

Policoro Lido, sbancamento in area protetta: sequestrati 7 ettari di bosco

 
L'inchiesta
Trani, giustizia truccata: processo rapido, l'11 settembre udienza preliminare

Trani, giustizia truccata: processo rapido, l'11 settembre udienza preliminare

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraRione Scerra
Pisticci terra di «sfasciume»: dopo il dissesto geologico scomparsi i fondi

Pisticci terra di «sfasciume»: dopo il dissesto geologico scomparsi i fondi

 
BariL'emergenza
Caso Seu a Bari, la bimba di Bitonto lascia la Rianimazione

Caso Seu a Bari, la bimba di Bitonto lascia la Rianimazione

 
TarantoSanità
Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

 
LecceA Muro Leccese
Lecce, medico di guardia aggredito, l’ira dell’Ordine: «Ora basta»

Lecce, medico di guardia aggredito, l’ira dell’Ordine: «Ora basta»

 
FoggiaLa band canta in via Zara
I «Kolors» oggi a Foggia per un concerto gratuito

I «Kolors» oggi a Foggia per un concerto gratuito

 
BrindisiRissa choc
Ostuni, botte a ragazzino dopo la partita di calcetto: 16enne in ospedale

Ostuni, botte dopo la partita di calcetto: 16enne in ospedale

 
BatI dati
Andria, boom di bancarelle «italiane» al mercato

Andria, boom di bancarelle «italiane» al mercato

 
PotenzaUn 49enne
Incendi, arrestato piromane nel Potentino: ha distrutto 6mila mq di vegetazione

Incendi, preso piromane nel Potentino: ha distrutto 6mila mq di vegetazione

 

i più letti

La visita del ministro

Bonisoli a Lecce e a Matera: «Nostro compito è evitare fuga ragazzi dal Sud»

Il ministro dei Beni culturali ha aggiunto: «È veramente un peccato che ancora troppe persone considerino la formazione tecnica come un gradino sotto a quello che invece è un altro tipo di percorso di studi»

Matera 2019, Bonisoli: «10 mln in arrivo per musei Lanfranchi e Ridola»

«Alcuni, forse troppi, ragazzi lasciano questi posti alla ricerca di opportunità da qualche altra parte. Quello che è un pò il compito del governo è di lavorare per permettere a questi ragazzi di rimanere qua». Lo ha detto il ministro per i Beni Culturali, Alberto Bonisoli, a margine della visita al Conservatorio Tito Schipa di Lecce compiuta con il sottosegretario del Miur, Salvatore Giuliano.
«Stiamo parlando di come si impara, quali discipline imparare e su quali percorsi suggerire ai nostri ragazzi per andare a scommettere il proprio futuro in un ottica di trovare lavoro, di aiutare la crescita del Paese in quelli che sono dei settori di riferimento importanti, e anche di creare delle condizioni affinché si riesca ad avere un proprio progetto di vita anche in realtà dove oggi, purtroppo, c'è un fenomeno di abbandono».

«Mi fa un pò tristezza. Capisco, perché abbiamo ragionato con la Cei, so le difficoltà economiche che ci sono. Non è facile. Ma un pò il magone mi viene se penso a questo». Lo ha detto a Lecce il ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli, rispondendo a una domanda dei giornalisti sugli ingressi a pagamento in alcune chiese, cinque delle quali proprio nel capoluogo salentino.

«Alcuni dei settori e delle prospettive educative di questo Paese che sono stati un pò sottovalutati in passato sono quelli che riguardano la formazione tecnica». Lo ha detto il ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli, a Lecce.
«E' veramente un peccato - ha aggiunto - che ancora troppe persone considerino la formazione tecnica come un gradino sotto a quello che invece è un altro tipo di percorso di studi. E’ un peccato perché nel mondo della formazione tecnica, gli istituti tecnici, il mondo professionale, c'è una gran fame di professionalità, una gran fame di giovani».

IL MINISTRO BONISOLI A MATERA - «Quest’anno è l’anno di Matera capitale europea della cultura. Continuo ad essere convinto che questa è un’occasione unica per il Mezzogiorno per far vedere quanto si è stati capaci di fare». Lo ha detto a Lecce il ministro per i Beni Culturali, Alberto Bonisoli, rispondendo a una domanda dei giornalisti sugli interventi del governo per valorizzare la cultura al Sud.
«Noi abbiamo come governo aumentato i fondi per Matera capitale della cultura - ha proseguito - perché vogliamo fare di più di quello che è stato promesso. Vogliamo che alla fine di quest’anno il ricordo che rimanga sia talmente forte che Matera, e più in generale la cultura nelle regioni del Meridione, diventino quasi un brand». «Quello che abbiamo deciso di fare - ha specificato - è di dedicare una parte dei progetti speciali per lo spettacolo dal vivo a tutte quelle realtà e i Comuni che stanno attorno a Matera capitale della cultura. Chiederemo dei progetti agli enti locali delle regioni interessate, Puglia, Campania, Basilicata e Calabria, daremo la priorità alle realtà locali che sono più collegate a Matera per una ventina di finanziamenti per 20.000 euro l’uno. Saremo molto attenti e determinati nella selezione, perché vogliamo che questo sia un investimento non una spesa». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie