Domenica 31 Maggio 2020 | 05:55

NEWS DALLA SEZIONE

emergenza coronavirus
Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

 
Il concessionario Audi Magnifica
Bari, «Prestiti e formule per stimolare il mercato dell’auto»

Bari, «Prestiti e formule per stimolare il mercato dell’auto»

 
Emergenza
Snobbati i test a Gravina. In 25 su 40 non si fidano

Bimbo di 2 anni fa test sierologico a Gravina. Gli adulti lo snobbano: in 25 su 40, non si fidano

 
emergenza coronavirus
Bari, solidarietà, sorrisi e tablet ai bambini più svantaggiati

Bari, solidarietà, sorrisi e tablet ai bambini più svantaggiati del Libertà

 
Paesaggio
Il ponte di Gravina, da James Bond ai Luoghi del cuore

Il ponte di Gravina, da James Bond ai Luoghi del cuore del Fai

 
Martedì 2 giugno
Molfetta, «Facciamo ripartire la musica»

Molfetta, due deejay in spiaggia danno voce alla musica fatta tacere per 3 mesi

 
L'accusa
Fitto contro Emiliano: «Xylella infetta Bari? È il fallimento delle sue politiche agricole»

Fitto contro Emiliano: «Xylella infetta Bari? È il fallimento delle sue politiche agricole del governatore»

 
La polemica
Regionali 2020, la Lega Puglia conferma: «Altieri è il nostro candidato»

Regionali 2020, la Lega Puglia conferma: «Altieri è il nostro candidato»

 
Sanità
Sanità, la protesta dei neomedici: «Troppo pochi i posti per le specializzazioni»

Bari, la protesta dei neomedici: «Troppo pochi i posti per le specializzazioni»

 
emergenza coronavirus
Puglia, in caso di seconda ondata di contagi saranno pronti 4 ospedali Covid

Puglia, in caso di seconda ondata di contagi, in autunno pronti 4 ospedali Covid

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

Bari in campo a luglio per lo sprint e la B è un sogno di mezza estate

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraArte
Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

Fase 2 a Matera, riaprono i siti delle chiese rupestri nei Sassi

 
Bariemergenza coronavirus
Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

Fase 2 a Bari, Decaro incontra e ringrazia i volontari: «Siete la nostra forza»

 
TarantoIl siderurgico
Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

Arcelor Mittal, parlamentari M5s: «Chiarire rinvio prescrizione Aia»

 
LecceIndustria
L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

L’automotive riparte dopo tre mesi si punta su tecnologie ibride ed elettriche

 
FoggiaLa lite
San Severo, poliziotto aggredito e preso a calci nei genitali da 3 ragazzi

San Severo, poliziotto aggredito e preso a calci nei genitali da 3 ragazzi

 
BariTemporali
Maltempo Puglia

Puglia e Basilicata, maltempo da brividi: prima la shelf cloud e poi la maxi grandinata

 
Batl'ordinanza
Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

Foggia, partecipò a rapina in Emilia, arrestato capoclan di Trinitapoli

 
BrindisiLa decisione
Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

Fase 2, sindaco di Brindisi frena sulla movida: locali chiusi a mezzanotte

 

i più letti

la denuncia

Adelfia, Comune devastato dopo raid notturno di ladri-piromani

In tilt computer e server, disastro per gestione emergenza Covid

Adelfia, Comune devastato dopo raid notturno di ladri-piromani

ADELFIA -  Sconosciuti si sono introdotti la scorsa notte nella sede del comando della Polizia Locale di Adelfia con l’intento di rubare le armi in dotazione al Corpo. Sono entrati forzando il portone d’ingresso e con la fiamma ossidrica e un flessibile hanno aperto la cassaforte dell’armeria che però in quel momento non conteneva armi. Subito dopo si sono sviluppate le fiamme all’interno dei locali che non è chiaro se siano state appiccate volontariamente o provocate da qualche scintilla partita dall’uso della fiamma ossidrica o del flessibile. L’incendio ha reso i locali del Comando dei vigili di Adelfia inagibili. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

L’incendio che ha danneggiato parte degli uffici comunali  è scoppiato intorno alle 2.30. L’ipotesi degli investigatori è che i malviventi sperassero di trovare documenti di identità, armi e il denaro della ragioneria, che tuttavia non c'erano. Sull'episodio indagano i carabinieri, che stanno acquisendo i filmati di telecamere di videosorveglianza presenti in zona. Quelle comunali, non funzionanti da tempo, comunque non sarebbero state utilizzabili perché il rogo ha distrutto i server. Nei tre uffici del comando sono andati distrutti suppellettili e documenti ma il fumo ha invaso anche i piani superiori. Sono in corso valutazioni su eventuali danni strutturali.

IL SINDACO COSOLA - «Il Comune è per metà devastato, non più recuperabile». Ne dà notizia il sindaco di Adelfia, Giuseppe Cosola che racconta come l'incendio sia scoppiato durante un tentativo di furto nel comando della Polizia Locale.

«L'incendio - dice il sindaco - è stato appiccato da alcuni balordi che hanno cercato di fare un furto nelle sedi della polizia municipale». «Una situazione disastrosa per il nostro paese - aggiunge - perché abbiamo tutti gli uffici e tutti i computer bloccati con i server che sono andati completamente bruciati. Quindi avremo rallentamenti in tutte le procedure di questi giorni per l’emergenza coronavirus. Potete immaginare la difficoltà del momento. Stamattina avevamo un appuntamento con protezione civile e servizi sociali per pianificare il piano di aiuti alle famiglie bisognose».

«A questi balordi, per quello che può servire, dico vergognatevi - dice Cosola - perché in questo momento bisogna mettere anche mano alla coscienza. Ai cittadini dico di avere pazienza e starci vicino. Cerchiamo di essere uniti più che mai perché il momento è ancora più difficile e richiede una grande forza, ma ci rialzeremo».

LO SDEGNO DI LOIZZO -  «Sdegno e rabbia per l’autentico raid criminale che ha devastato il municipio di Adelfia». È la reazione del presidente del Consiglio regionale della Puglia Mario Loizzo alla notizia dei gravi danni provocati alla sede comunale. «Metà edificio addirittura non più recuperabile, da quello che dichiara il sindaco Giuseppe Cosola, al quale esprimo la solidarietà dell’intera Assemblea e mia, da estendere a tutti i concittadini», dice il presidente del Consiglio pugliese.
Loizzo - è detto in una nota - condanna coloro che «in questa drammatica fase di emergenza per tutti hanno ritenuto di esercitare la loro sconsiderata attività delinquenziale, tentando un furto o chissà cosa nel comando della Polizia Locale». «La città è sana e saprà reagire», ha aggiunto il presidente del Consiglio regionale, certo che magistrati e Forze dell’ordine faranno luce al più presto sui responsabili».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie