Lunedì 25 Marzo 2019 | 13:26

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
Vandali all'opera
Monopoli scritte su un muro a Porto Bianco, il sindaco: «Incivili»

Monopoli scritte su un muro a Porto Bianco, il sindaco: «Incivili»

 
La storia
Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale

Il gelato sushi «made in Mola» spopola a NY: l'idea del 28enne Pasquale Ragone

 
Il riscatto
Valenzano, la coop «Semi di Vita» si prende i terreni tolti alla mafia

Valenzano, la coop «Semi di Vita» si prende i terreni tolti alla mafia

 
polizia postale in allerta
Dietro le mail si nascondono estorsioni sessuali: utenti baresi ricattati

Dietro le mail si nascondono estorsioni sessuali: utenti baresi ricattati

 
L’esodo dei camici bianchi
Bari, in pensione 100 medici all’anno e con la quota 100 aumentano

Bari, in pensione 100 medici all’anno e con la quota 100 aumentano

 
Per i 4mila aventi diritto
Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

Bari, il Comune aiuta le famiglie in difficoltà con il «bonus bollette»

 
I fatti nel 2015
Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

Soldi in cambio di voti: confermate condanne 5 baresi affiliati al clan Di Cosola

 
Ladro sfortunato
Sammichele di Bari: tenta furto in casa, arriva proprietario

Sammichele di Bari: tenta furto in casa, arriva proprietario

 

Il Biancorosso

DOPO I 5 ANNI DI DASPO
La difesa dello steward della Turris"False accuse e tanta cattiveria"

La difesa dello steward della Turris
"False accuse e tanta cattiveria"

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeIl caso
Bari, acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

Gioia del Colle, beve al bar acido caustico al posto del succo: grave bimbo di 5 anni

 
HomeGli arresti
Palagianello, furti in casa: in manette 4 baby topi d'appartamento

Palagianello, furti in casa: in manette 4 baby topi d'appartamento

 
HomeL'inchiesta
La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

La crudeltà il vero volto della mafia del Foggiano: 9 morti su 10

 
MateraIl caso
Matera, vaporizzate le richieste per acquisire Ferrosud

Matera, vaporizzate le richieste per acquisire Ferrosud

 
LecceA Casarano
Lecce, al Liceo Vannini sbarca la robotica: ecco la scuola del futuro

Lecce, al Liceo Vannini sbarca la robotica: ecco la scuola del futuro

 
PotenzaI risultati
Regionali Basilicata, M5s primo partito con il 20%, a seguire la Lega, Pd all'8%

Regionali Basilicata, M5s primo partito con il 20%, a seguire la Lega, Pd all'8%

 
BrindisiI funerali
L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

L’addio a Davide, Sara e Giulia: tre comunità del Brindisino unite dal dolore

 
BatLa denuncia
Emergenza cinghiali nelle campagne della Bat

Emergenza cinghiali nelle campagne della Bat

 

Due amici andavano a funghi

Corato, aggrediti da branco di cinghiali: salvi per miracolo

Gli animali, più di cento, non hanno colpito e travolto due amici per un soffio

cinghiali

Vivi per miracolo. Salvi un attimo prima che i cinghiali li travolgessero. L’esperienza vissuta da due coratini sulla Murgia è di quelle che mettono i brividi.
Nei giorni scorsi, mentre si trovavano nel territorio del Parco nazionale, due cercatori di funghi sono stati puntati da un enorme branco di cinghiali. Stavano per essere travolti quando, improvvisamente, gli animali si sono fermati di colpo a pochi passi da loro. Un comportamento strano, ma che ha salvato la vita ai due uomini.
Il racconto è concitato. «Ci trovavamo in contrada Franchini, in agro di Ruvo di Puglia - racconta ancora con il cuore in gola l’avvocato Savino Arbore -. A un tratto, in lontananza, abbiamo visto un enorme branco di cinghiali. Potevano essere almeno cento, forse di più. Correvano parallelamente a noi, quindi all’inizio non ci siamo preoccupati troppo. All’improvviso, però, il branco ha cambiato direzione e ha iniziato a muoversi a velocità forsennata verso di noi. Abbiamo iniziato a correre - prosegue uno dei due cercatori di funghi - ma davanti a noi non c’erano alberi o muretti che potessero offrirci riparo. Ho pensato “ora è finita“, perché ormai i cinghiali ci avevano quasi raggiunti e stavano per travolgerci. Ma, in maniera del tutto insperata, quando erano arrivati a una decina di metri da noi, gli animali si sono fermati di colpo senza alcuna spiegazione e si sono distesi sul terreno».


La paura vissuta è ancora viva. «Siamo dei miracolati - rimarca Arbore -. Anche se probabilmente i cinghiali non volevano aggredirci, è ovvio che ci avrebbero travolti e quindi uccisi. Il problema legato alla presenza dei cinghiali sulla Murgia va risolto e subito».
Per Arbore sono troppo blande le misure definite proprio in questi giorni dal Parco, che installerà sulla Murgia sei «corral» per la cattura degli animali. «I cinghiali sono pericolosi e vanno eliminati. A funghi non tornerò mai più».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400