Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 05:39

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
Bitetto, baby genio della storia dell’arte: a 11 anni sa già tutto di Leonardo

Bitetto, baby genio della storia dell’arte: a 11 anni sa già tutto di Leonardo

 
Il personaggio
Una potentina prima segretaria all’Ambasciata di Pechino

Una potentina prima segretaria all’Ambasciata di Pechino

 
La novità
Basilicata, il boom dei «Nutella Biscuits: Ferrero investe su Balvano

Basilicata, il boom dei «Nutella Biscuits: Ferrero investe su Balvano

 
Il personaggio
Michele Salomone: «Con il microfono sconfissi la balbuzie e divenni la voce del Bari»

Michele Salomone: «Con il microfono sconfissi la balbuzie e divenni la voce del Bari»

 
la polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Puglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
L'iniziativa
I «Teatri di Bari» si propongono come centri vaccinali

I «Teatri di Bari» si propongono come centri vaccinali

 
L'indomabile
Addio a Cecilia Mangini visionaria del Sud con ostinata passione

Addio a Cecilia Mangini visionaria del Sud con ostinata passione

 
La curiosità
Il dialetto si trasforma in luce e accende le vie del borgo antico di Palo del Colle

Il dialetto si trasforma in luce e accende le vie del borgo antico di Palo del Colle

 
La decisione
Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

Un tarantino ai vertici dei servizi segreti, nominato da Conte l'ammiraglio Massagli

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Ecco chi è Fabio Perrone

Una condanna, già scontata, a 18 anni di reclusione per attività mafiose legate alla Sacra Corona Unita; un’altra condanna, questa volta all’ergastolo, sette anni dopo per omicidio e tentato omicidio, e il 6 novembre scorso una evasione da film dall’ospedale Vito Fazzi di Lecce dov'era stato condotto per un esame medico, con tanto di sparatoria e rapinando un’auto dopo aver puntato la pistola alla testa dell’automobilista. Ha fama da vero 'durò Fabio Perrone, l'ergastolano di Trepuzzi, piccolo centro a pochi chilometri da Lecce, catturato stamane in un blitz di polizia di Stato e polizia penitenziaria proprio nel suo paese dopo 63 giorni di fuga.
E a Trepuzzi, poco meno di due anni fa (28 marzo 2014), Perrone aveva lavato col sangue un presunto affronto verbale, condito da 'sguardi di troppò ad una donna, che riteneva di aver subito. Teatro del delitto fu un bar in cui Fatmir Makovich, 45enne di etnia rom, stava trascorrendo la serata insieme al figlio sedicenne e ad alcuni connazionali. Perrone entrò nel locale insieme a due amici e una donna. Tra i due gruppi cominciò una rissa durante la quale Makovich avrebbe spintonato il pregiudicato e schiaffeggiato uno dei due amici.
A quel punto, secondo la ricostruzione degli investigatori, Perrone uscì dal bar, prese dall’auto una pistola calibro 9x21 e rientrò nel locale sparando all’impazzata almeno 15 colpi contro Makovich e il figlio, che si erano rifugiati nel bagno. Makovich morì sul colpo, forse proteggendo col corpo il figlio che rimase ferito in modo grave. La porta di alluminio del bagno venne perforata da una pioggia di proiettili anche perchè l’unica via di uscita, una finestra, era bloccata da una grata anti-intrusione. Condannato all’ergastolo e detenuto nel carcere di Lecce, il 6 novembre scorso e senza aver premeditato nulla (dell’esame medico era stato informato solo la sera prima), Perrone attuò la fuga rocambolesca dall’ospedale Vito Fazzi, seminando terrore. Nei 63 giorni di latitanza ha sfruttato appoggi anche di insospettabili, ma neanche l’aver accanto a sè un kalashnikov gli ha evitato oggi la cattura

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie