Lunedì 17 Giugno 2019 | 09:26

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'operazione
Santeramo, tentata estorsione a imprenditore di azienda agroalimentare: 5 arresti

Santeramo, tentata estorsione a imprenditore di azienda agroalimentare: 5 arresti

 
TarantoVicino l'Ex Ilva
Taranto, auto impatta contro pullman: morto 19enne

Taranto, scontro frontale tra auto e pullman: morto 19enne

 
LecceL'incidente
Cavallino, ragazze travolte da auto pirata: una 22enne è in comaE a Putignano investiti 3 ciclisti

Cavallino, 2 ragazze in scooter travolte da auto pirata: 22enne in coma. E a Putignano investiti 3 ciclisti Vd

 
HomeSport
Vela, regata Brindisi-Corfù: il vento sposta traguardo a Merlera

Vela, regata Brindisi-Corfù: il vento sposta traguardo a Merlera

 
MateraL'annuncio dell'ANAS
Viabilità, arriva lo spartitraffico sulla Basentana

Viabilità, arriva lo spartitraffico sulla Basentana

 
PotenzaLa richiesta
S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

S. Carlo di Potenza, l’ira degli esclusi al concorso per infermieri

 
FoggiaL'atto di accusa
Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

Foggia, case a luci rosse: 50 euro al giorno d'affitto per prostituirsi

 
BatTragedia sfiorata
Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

Sedicenne cade a Trani dal muro della Villa sul mare: paura e fratture

 

i più letti

La vertenza

Salvini in visita a Matera: «Non si può spegnere la voce della Gazzetta del Mezzogiorno»

Le parole del vicepremier durante una visita in una fabbrica della città dei Sassi. Anche il ministro Bonisoli ha commentato: «Ho scritto al Tribunale di Catania per avere informazioni»

MATERA - «Con il Ministero del Lavoro stiamo ragionando perché ogni voce che si spegne, ogni giornale che si chiude non è mai una buona notizia». Così, a Matera, il Ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini, ha risposto a una domanda di un giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno sulla vertenza che sta coinvolgendo il quotidiano.
«Da giornalista - ha aggiunto Salvini - posso dire che ogni posto di lavoro in più o in meno fa la differenza. A differenza di altri non sono in grado di promettere, regalare, comprare, acquisire, mi piacerebbe, ma - ha concluso - non ne ho i quattrini».

LE PAROLE DEL MINISTRO BONISOLI -  Una lettera indirizzata al presidente del Tribunale di Catania è stata inviata nei giorni scorsi dal ministro per i Beni culturali, Alberto Bonisoli, sulla vicenda giudiziaria che ha colpito la Gazzetta del Mezzogiorno.
«Senza entrare nel merito delle statuizioni del Tribunale da Lei presieduto, e nel pieno rispetto dell’autonomia della giurisdizione, - scrive Bonisoli - auspico che i suoi organi delegati possano trovare una positiva composizione della vicenda con il superamento delle criticità registrate, in modo da restituire dignità ai lavoratori all’interno della prestigiosa realtà editoriale della Gazzetta del Mezzogiorno».
Il 70% delle quote societarie del giornale è infatti sottoposto a sequestro dal settembre scorso nell’ambito di una indagine antimafia della Procura di Catania e nei giorni scorsi gli oltre 70 giornalisti del quotidiano pugliese hanno scioperato per quattro giorni sollecitando risposte sui pagamenti degli stipendi arretrati e sul futuro dell’azienda.

Lo scorso 2 marzo il ministro Bonisoli è stato a Bari per il Rousseau City Lab e già in quella occasione assicurò «un impegno morale di segnalare un’area di attenzione, un’area di potenziale criticità a chi in questo momento si sta occupando del caso, perché qui stiamo parlando di un’istituzione culturale».
Nella lettera al presidente del Tribunale di Catania, il ministro riferisce: «nella visita barese ho raccolto il disagio e l’amarezza dei giornalisti, dei poligrafici e dei dipendenti della Gazzetta del Mezzogiorno a seguito delle vicende della società Edisud SpA, di cui è stato disposto il sequestro del 70% delle quote». «La decisione assunta dall’assemblea dei giornalisti della Gazzetta del Mezzogiorno di proclamare uno sciopero per accendere i riflettori sulla vicenda, - scrive ancora Bonisoli - mi ha indotto a cercare di rimettere al centro della questione il ruolo di tutti i lavoratori che hanno dedicato a tale importante realtà editoriale gran parte della propria carriera professionale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE