Sabato 01 Ottobre 2022 | 17:27

In Puglia e Basilicata

La mamma di Elisa Claps fa appello tv a «Chi l’ha visto?»

La mamma di Elisa Claps fa appello tv a «Chi l’ha visto?»
La lettere inviata alla Polizia 16 anni fa (il cui contenuto è stato anticipato dalla Gazzetta), nella quale un'adolescente scrisse di aver visto Elisa Claps – la ragazza potentina di 16 anni della quale non si hanno più notizie dal 12 settembre 1993 – «essere spinta in un'automobile» e urlare, è stata letta durante la trasmissione televisiva. La mamma di Elisa fa un appello alla ragazza che scrisse quella lettera: incontriamoci e dimmi ciò che hai visto

08 Luglio 2009

POTENZA – Una lettera inviata alla Polizia 16 anni fa, nella quale un’adolescente scrisse di aver visto Elisa Claps – la ragazza potentina di 16 anni della quale non si hanno più notizie dal 12 settembre 1993 – «essere spinta in un’automobile» e urlare «voi siete matti, cosa vi siete messi in testa», è stata letta stasera, su Raitre, durante la trasmissione «Chi l’ha visto?». La lettera – i cui contenuti erano stati anticipati nei giorni scorsi dalla Gazzetta del Mezzogiorno – è scritta con evidente grafia adolescenziale su un foglio di quaderno e fa parte dell’informativa conclusiva inviata dalla Squadra mobile di Potenza, diretta dal vicequestore Barbara Strappato, al pm di Salerno, Rosa Volpe, che coordina le indagini. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia, la ragazza sarebbe stata uccisa e poi il suo cadavere sarebbe stato occultato. 

Il responsabile dell’omicidio sarebbe Danilo Restivo, che incontrò Elisa poco prima della sua scomparsa: la Polizia ha ipotizzato un omicidio preterintenzionale scaturito da un impulso sessuale. Lo stesso Restivo è citato nella lettera dell’adolescente, che scrisse di aver visto il giovane (che ora ha 37 anni) nella «Fiat uno» bianca di Eris Gega (un cittadino albanese che alcuni fa fu prosciolto dall’accusa di false dichiarazioni al pm): i due, dopo alcune avance, avrebbero spinto Elisa nell’automobile e poi sarebbero andati via. 

Nello studio di Potenza, ospiti di Federica Sciarelli, la madre, Filomena Iemma, e il fratello di Elisa, Gildo Claps. «Faccio un appello – ha detto la madre di Elisa – alla ragazza che scrisse quella lettera. Oggi sarà diventata una persona adulta, forse sarà mamma. Non può più avere paura, come scriveva allora: oggi le chiedo di incontrarmi e di raccontare tutto quello che ha visto. Sono passati 16 anni: chi sa – ha concluso – deve parlare».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

FOGGIA

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725