Lunedì 08 Agosto 2022 | 12:53

In Puglia e Basilicata

La protesta

Taranto, lavoratori Sanitaservice occupano la Asl: «Usati durante pandemia, ora niente prospettive»

«Nulla si è mosso dopo la promessa di rassicurazioni»

27 Giugno 2022

Redazione online (foto Todaro)

TARANTO - Chiedono la riassunzione i 47 precari della Sanitarvice che questa mattina hanno occupato temporaneamente la sede dell’Asl di Taranto, in viale Virgilio. Si tratta di operatori assunti durante l’emergenza Covid, a cui non è stato rinnovato il contratto scaduto il 28 febbraio scorso.

L’iniziativa di mobilitazione «era un atto dovuto - spiega l’Usb - al fine di tenere alta l’attenzione, perché non passi mai l’idea che è possibile usare e poi mettere da parte dei lavoratori. Dopo la manifestazione, abbiamo avuto modo di incontrare il direttore amministrativo dell’Asl ionica, Vito Santoro, alla presenza di Mino Borraccino, consigliere del presidente della Regione Puglia, e del consigliere comunale Lucio Lonoce. Siamo contenti di dire che quello di oggi è un altro step che ci avvicina al raggiungimento, grazie al favore del management dell’Asl e della politica, dell’obiettivo ultimo, e dunque l’assunzione dei 47 operatori, in attesa che la Regione sblocchi le assunzioni». L’Usb spiega che «seguirà gli sviluppi della vertenza sindacale attraverso confronti sistematici; il primo è stato fissato, sempre presso l’Asl, per giovedì 7 luglio». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725