Domenica 26 Giugno 2022 | 05:00

In Puglia e Basilicata

Il video dalla plancia

Taranto, ecco la manovra di ormeggio del pattugliatore «Thaon Di Revel»

Al comando del capitano di fregata tarantino Emanuele Morea

16 Giugno 2022

Redazione online (Video Todaro)

TARANTO -  Nel pomeriggio di oggi è entrato per la prima volta nella stazione navale di Taranto il nuovo pattugliatore polivalente d’altura Paolo Thaon Di Revel, commissionato a Fincantieri nell’ambito del piano di rinnovamento della flotta della Marina Militare e consegnato il 18 marzo scorso alla Forza Armata. L’unità navale è al comando del capitano di fregata Emanuele Morea, tarantino. Nave Paolo Thaon di Revel, varata il 15 giugno 2019 e prima di 7 unità della classe, è in grado di svolgere una vasta gamma di missioni ed è considerata particolarmente idonea anche all’impiego in scenari di operazioni di assistenza umanitaria e soccorso alla popolazione civile in caso di calamità. 

«Questa - ha sottolineato il comandante Morea - è la nave più tecnologica di cui dispone in questo momento lo strumento marittimo italiano e rappresenta un salto generazionale. Questa fase di addestramento iniziale trova la sua collocazione a Taranto perchè all’interno di Maricentadd svolgeremo una serie di esercitazioni che ci porterà ad essere pronti per partire in missione oltre Suez a iniziare dal secondo semestre di questo anno». L'ammiraglio Salvatore Vitiello, comandante del Comando Marittimo Sud, ha sottolineato che «oggi è una giornata storica per la Marina militare e per la città di Taranto perchè il Thaon Di Revel per la prima volta arriva nella nostra base navale, che si prepara ad ospitare le navi di ultima generazione con la logistica. Ecco perchè la base navale verrà ampliata con quell'accordo che la Marina ha fatto con l’Autorità portuale cedendo la stazione torpediniere. Ma, nell’ambito del Cis (Contratto istituzionale di sviluppo), ha ricevuto un finanziamento di oltre 200 milioni di euro e questo incrementerà le capacità della base navale di Mar Grande. Verranno costruiti - ha precisato Vitiello - nuovi moli e le centrali elettriche per supportare la nave quando è ormeggiata in porto, con tutti i sistemi e gli ausili che serviranno anche ad addestrare la nave in porto». Ecco il video del primo ormeggio direttamente live dalla plancia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725