Domenica 20 Gennaio 2019 | 03:36

Andria: bracciante su carta, in realtà rapinatore e collezionista di lingotti d'oro

Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Compagnia di Andria hanno dato esecuzione al provvedimento di sequestro beni emesso dal Tribunale di Trani – Ufficio Misure di Prevenzione nei confronti di un bracciante agricolo che dichiarava un reddito di poche migliaia di euro l’anno, ma in realtà, viveva con i suoi familiari nello sfarzo e nel lusso. L’attività d’ indagine che ha portato a questo risultato, è stata condotta dai militari su delega della Procura Distrettuale Antimafia di Bari. I beni erano stati accumulati grazie alle illecite e fruttuose attività del pregiudicato Antonio Agresti, 45enne di Andria, attualmente in carcere perché ritenuto responsabile di alcune spettacolari rapine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400