Mercoledì 22 Maggio 2019 | 02:32

NEWS DALLA SEZIONE

Era partito da Pisa
Si imbarca per Cagliari, si ritrova a Bari: l'ira di un turista contro Ryanair

Si imbarca per Cagliari, si ritrova a Bari: l'ira di un turista contro Ryanair

 
La protesta
«Fascista!»: a Lecce cori e proteste contro il comizio di Salvini

I cori contro Salvini: a Lecce «Fascista!» e a Bari: «Vaff...»

 
L'evento
Gravina di Puglia: la «passeggiata» sul filo di Andrea Loreni, a 70mt di altezza

Gravina, la «passeggiata» sul filo a 70 metri di altezza

 
L'iniziativa
Bari, GVM accende la cupola di Santa Teresca dei Maschi

Bari, GVM accende la cupola di Santa Teresa dei Maschi

 
La protesta social
Ceglie Messapica, la strada si allaga e i cittadini fanno acquagym

Ceglie Messapica, la strada si allaga e i cittadini fanno acquagym

 
L'evento
«Le mamme del mondo» si incontrano a Bari, tra musica, moda e arte

«Le mamme del mondo» si incontrano a Bari, tra musica, moda e arte

 
L'operazione della Gdf
Bari, maxi sequestro al porto: nascosti in camion 7 kg di cocaina e 150mila euro

Bari, maxi sequestro al porto: nascosti in camion 7 kg di cocaina e 150mila euro

 
La trovata elettorale
Bari, Decaro diventa un videogame: «La missione? Conquistare punti civiltà»

Bari, Decaro diventa un videogame: «La missione? Conquistare punti civiltà»

 
Operazione della GdF
Porto Brindisi: nave con 15mila scarpe Nike contraffatte, sequestri

Porto Brindisi: nave con 15mila scarpe Nike contraffatte, sequestri

 
La gioia dei tifosi
Clacson, cori e bandiere: tutta Lecce scende in strada e festeggia la A

Clacson, cori e bandiere: tutta Lecce scende in strada e festeggia la promozione Vd

 
Il foto racconto
Lecce calcio, dalla maledizione dei playoff al sogno della serie A

Lecce, dall'Inferno al Paradiso della A: il miracolo in un minuto VIDEO

 

Il Biancorosso

IL PAGELLONE
Di Cesare e Floriano campionato topPiovanello l'under più in palla

Di Cesare e Floriano campionato top
Piovanello l'under più in palla

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIngenti danni
Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

Lecce, a fuoco villa di candidato Lega gestore di una spiaggia

 
MateraL'incidente
Montescaglioso, contro tra auto e moto: un morto

Montescaglioso, scontro tra auto e moto: muore un 30enne

 
HomeLa decisione
Bari, figlio di 2 donne: giudice dà l'ok alla trascrizione dell'atto di nascita

Bari, figlio di 2 donne, i giudici: «Ok a trascrizione atto di nascita»

 
TarantoI tubi scambiati
Morirono in 8 per scambio tubi in ospedale: reato va in prescrizione

Castellaneta, 8 morti in ospedale: il reato va in prescrizione

 
BrindisiIl comizio
Ostuni, botta e risposta tra Salvini e i contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

Ostuni, botta e risposta tra Salvini e contestatori: «Torna a casa» «Voi fischiate noi lavoriamo»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 

i più letti

Il caso

Matera, rapina da film in gioielleria con kalashnikov: arrestato 25enne

La banda indossava tute bianche, passamontagna e guanti per non farsi riconoscere

MATERA - Rapina da film in provincia di Matera: i carabinieri del Comando Provinciale di Matera hanno eseguito, a Brindisi, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Matera su richiesta della locale Procura, nei confronti di un 25enne, Silvio Guadalupi, perché ritenuto responsabile di una rapina fatta il 29 agosto dello scorso anno in una gioielleria situata nel centro commerciale «Mongolfiera», a Matera.

Guadalupi, che ha precedenti penali, è accusato di concorso in rapina aggravata e continuata, ricettazione e porto abusivo di armi da fuoco. I Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa contro Guadalupi dal gip di Matera, su richiesta della Procura della Repubblica.

I rapinatori - tutti vestiti con tute bianche, passamontagna e guanti - portarono via dalla gioielleria circa 300 oggetti d’oro, per un peso complessivo di oltre un chilo. Dei tre, uno minacciò una commessa e alcuni clienti con un kalashnikov, costringendoli a stendersi a terra: gli altri prelevarono i preziosi dalle vetrine e dai cassetti. La fuga dei rapinatori avvenne su un’auto che era stata rubata in provincia di Lecce alcune settimane prima e che fu bruciata quasi subito. I rapinatori continuarono la fuga su un furgone che era stato noleggiato proprio da Guadalupi: secondo i Carabinieri e il Procuratore della Repubblica di Matera, Pietro Argentino, che stamani hanno incontrato i giornalisti, fu uno degli errori dell’indagato. Egli, oltretutto, era stato nel centro commerciale anche alcuni giorni prima, per fare un «sopralluogo».

Inoltre, da intercettazioni telefoniche e ambientali, è emerso che il giovane parlò con alcuni suoi amici della rapina fatta a Matera, rivelando particolari che poteva conoscere solo che vi aveva effettivamente partecipato. Le indagini dei Carabinieri - è stato detto - continuano per identificare altre quattro persone che, a vario titolo, avrebbero partecipato alla rapina. 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400