Lunedì 17 Giugno 2019 | 17:52

NEWS DALLA SEZIONE

L'irruzione
Ex Ilva, blitz dei genitori tarantini al consiglio comunale: «Dateci risposte»

Ex Ilva, blitz dei genitori tarantini al consiglio comunale: «Dateci risposte»

 
Incidente stradale
Putignano, tre ciclisti travolti sulla statale 172: uno è grave + VIDEO +

Putignano, tre ciclisti travolti sulla statale 172: uno è grave

 
Lieto evento
Torre Quetta, si schiudono le uova di fratini: ecco i 6 "cuccioli"

Torre Quetta, si schiudono le uova di fratini: ecco i 6 "cuccioli"

 
Il video
Mitch di Baywatch avvistato al lido vip Pettolecchia: «La Puglia è bella»

Mitch di Baywatch avvistato al lido vip Pettolecchia: «La Puglia è bella»

 
Il concerto
In 25mila per Ligabue al S.Nicola: una carriera di rock ed emozioni

In 25mila per Ligabue al S.Nicola: una carriera di rock ed emozioni

 
L'intervista
«Aspetta un attimo»: Silvia Mezzanotte canta nella redazione della «Gazzetta»

«Aspetta un attimo»: Silvia Mezzanotte canta nella redazione della «Gazzetta»

 
L'attesa del concerto
Giocano a calcio e cantano: i fan di Ligabue aspettano di entrare al S.Nicola

Giocano a calcio e cantano: i fan di Ligabue aspettano di entrare al S.Nicola

 
Incastrati
Modugno, perdono alle slot e rapinano la sala scommesse: 6 arresti

Modugno, perdono alle slot e rapinano la sala scommesse: 6 arresti

 
La visita
Governo, Centinaio a Matera: «Lega c'è, se a M5s non va bene trovi qualcun altro»

Governo, Centinaio a Matera: «Lega c'è, se a M5s non va bene trovi qualcun altro»

 
Il caso
Foggia, rapina "esplosiva" alla Banca Popolare di Bari e Novara: 2 arresti

Foggia, rapina "esplosiva" alla Banca Popolare di Bari e Novara: 2 arresti

 
Al rione Tamburi
Così pulivano le cozze nel cortile di casa: sequestrati 2 quintali a Taranto

Così pulivano le cozze nel cortile di casa: sequestrati 2 quintali a Taranto

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il Monopoli sulle tracce di Barretoriparte dalla Puglia l'avventura ?

Il Monopoli sulle tracce di Barreto, riparte dalla Puglia l'avventura ?

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatArrestato aggressore
Barletta, vigilessa aggredita da ambulante: solidarietà del sindaco

Barletta, vigilessa aggredita da ambulante: solidarietà del sindaco

 
FoggiaIl rogo
Incendi alle Isole Tremiti, piromane in azione: avvistato con zaino rosso

Incendi alle Isole Tremiti, piromane in azione: avvistato con zaino rosso

 
BariL'inchiesta
Clan e scommesse on line, Malta nega estradizione: libero il barese Ricci

Clan e scommesse on line, Malta nega estradizione: libero il barese Ricci

 
TarantoLotta alla droga
Taranto, sorpreso con un chilo di hashish: arrestato 26enne

Taranto, sorpreso con un chilo di hashish: arrestato 26enne

 
PotenzaRegione Basilicata
Potenza, più soldi per i portaborse: il Consiglio studia una legge ad hoc

Potenza, più soldi per i portaborse: il Consiglio studia una legge ad hoc

 
MateraSanità lucana
Basilicata, arriva l'infermiere di famiglia: un progetto «apripista»

Basilicata, arriva l'infermiere di famiglia: un progetto «apripista»

 
LecceIl ritrovamento
San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

San Cesario, passanti trovano gatto senza testa: è caccia ai colpevoli

 
BrindisiL'incidente
Ceglie Messapica, parco giochi pericoloso: bimbo in ospedale

Ceglie Messapica, parco giochi pericoloso: bimba in ospedale

 

i più letti

Teconologia

Ecco MyTutela la nuova app anti-molestie presentata a Bari

Consente di archiviare sms, audio, foto, video con valore legale

BARI - Si chiama «MyTutela» ed è una App presentata oggi a Bari in anteprima nazionale, che ha come finalità quella di aiutare le vittime di abusi, violenza, stalking e bullismo, attraverso la raccolta e l’archiviazione su smartphone di prove (sms, telefonate, email, chat, whatsapp, immagini e video) con valore legale.
La App, già disponibile su Android e presto anche su Apple, è stata sviluppata da Marco Testi e Marco Calonzi, consulenti informatici presso procure e tribunali italiani, a seguito dell’omicidio di Sara di Pierantonio, la 22enne soffocata e bruciata dal suo fidanzato a Roma. L’omicida, infatti, aveva cancellato tutti i dati e danneggiato il cellulare di Sara: così i due fondatori di MyTutela, che allora lavoravano al caso, impiegarono diversi mesi per riuscire a ricostruire la lunga storia di stalking e minacce, poi sfociata in tragedia.

MyTutela è l’unica applicazione riconosciuta dalle Forze dell’Ordine che consente di scaricare un report dei dati con valore legale da presentare in fase di denuncia e processo. E questo per le vittime di abusi e molestie significa avere in mano le prove per potersi difendere da chi le perseguita.
L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con l'associazione antiviolenza Mede@, che collabora con l'amministrazione comunale per l’attivazione di sportelli anti bullismo nelle scuole, parrocchie e associazioni sportive, e per questo ha voluto promuovere la conoscenza e l’utilizzo di MyTutela proprio partendo da Bari.

«È un nuovo strumento informatico che ha un valore sociale e di prevenzione a tutto tondo per le vittime di violenza, stalking e bullismo» ha spiegato l’assessore comunale al Welfare, Francesca Bottalico. «Con MyTutela chiunque si senta a rischio può raccogliere prove e documenti e inviarli ad un cloud che li conserverà mettendoli a disposizione dei legali e delle forze dell’ordine» ha detto il presidente nazionale Mede@ Alberto Polini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE