Martedì 28 Gennaio 2020 | 04:39

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervento
San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

 
L'operazione
Banda di trafficanti sgominata nel casertano: c'è anche un foggiano

Banda di trafficanti sgominata nel casertano: c'è anche un foggiano

 
Il caso
Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

Omicidio boss Raduano, chieste due condanne a 18 anni per agguato a Vieste

 
Per atti osceni
San Severo, 19enne si masturba su una panchina vicino una scuola: denunciato

San Severo, 19enne si masturba su una panchina vicino una scuola: denunciato

 
L'operazione dei cc
Evasione, furti e rapine: arrestate 6 persone tra Cerignola, Trinitapoli e Ascoli Satriano

Evasione, furti e rapine: arrestate 6 persone tra Cerignola, Trinitapoli e Ascoli Satriano

 
A Pietramontecorvino
Foggia, uomo picchia a sangue anziano padre, la mamma avverte i cc: «Aiutateci»

Foggia, picchiava a sangue i genitori anziani e la moglie: arrestato 47enne

 
L'incidente
Spari a Zapponeta, un uomo ferito a un piede da un proiettile

Spari a Zapponeta, un uomo ferito a un piede da un proiettile

 
La novità
Cerignola, ragazze «curvy» in passerella: ecco l’altra moda

Cerignola, ragazze «curvy» in passerella: ecco l’altra moda

 
La tragedia
San Severo, muore travolto da auto sulla statale 16

San Severo, muore travolto da auto sulla statale 16

 
Attentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 25 mezzi azienda raccolta. Domani comitato di sicurezza

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatL'accusa
«Mio fratello pestato in cella»: la denuncia della sorella dell'andriese Filippo Griner

«Mio fratello pestato in cella»: la denuncia della sorella dell'andriese Filippo Griner

 
Potenzaregione basilicata
Potenza, manca il numero legale, sciolta riunione del consiglio regionale

Potenza, manca il numero legale, sciolta riunione del consiglio regionale

 
FoggiaL'intervento
San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

San Severo, riprende la raccolta rifuti dopo l'incendio dei mezzi della Buttol

 
HomeIl giallo
Bari, recuperato in mare il cadavere di una donna: forse un suicidio

Bari, recuperato in mare il cadavere di una donna: forse un suicidio (FOTO)

 
TarantoIl caso
Omicidio in sala giochi: 3 condanne a 30 anni a Taranto

Omicidio in sala giochi: 3 condanne a 30 anni a Taranto

 
BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 

i più letti

nel Foggiano

Lucera, spararono a 18enne in centro davanti ai passanti indifferenti: 3 arresti

La vittima al Pronto Soccorso fornì una versione dei fatti fantasiosa: all'agguato ha assistito anche la madre di uno dei responsabili

I carabinieri di Lucera (Fg) hanno arrestato tre persone, Francesco Pepe, 22 anni, Vincenzo Cenicola, 18, entrambi con precedenti, ed Edoardo Enzo Mentana, 18, incensurato, perché ritenuti responsabili di lesioni aggravate in concorso e porto abusivo di armi da sparo. Le indagini sono scattate dopo un gravissimo episodio di violenza accaduto lo scorso 4 agosto nel cuore della città, l'affollata via Gramsci. I tre giovani, dopo aver parcheggiato l'auto, sono andati a cercare Luigi Bevilacqua, già noto alle forze dell'ordine e già destinatario di un provvedimento restrittivo, e l'hanno trovato in un locale. I tre hanno invitato Bevilacqua e uno dei suoi amici a uscire fuori per discutere, probabilmente di vecchi dissidi: ne è nata una disputa molto accesa al termine della quale Francesco Pepe ha esploso alcuni colpi d'arma da fuoco, colpendo almeno tre volte la vittima alle gambe. La cosa più sconvolgente è stata l'impassibilità con cui i passanti hanno assistito all'evento: nessuno si è preoccupato di chiamare i soccorsi.

I tre si sono dileguati, la vittima e i suoi amici sono andati al Pronto Soccorso dell'ospedale di Lucera e hanno fornito tutti una versione dei fatti totalmente diversa da quella reale: hanno raccontato che Bevilacqua era stato ferito da un extracomunitario, che gli aveva sparato perché non gli era stata regalata una sigaretta. I carabinieri si sono insospettiti, hanno scoperto anche che la vittima aveva manifestato l'intenzione di far sparire in qualche modo i filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona dell'agguato, ma i militari sono stati più veloci. La visione dei video ha permesso di identificare i responsabili, e di scoprire anche che la mamma di uno degli arrestati si trovava sul posto al momento dell'agguato, insieme al compagno. A casa di Pepe è stata trovata una pistola con matricola abrasa, assemblata artigianalmente. Pepe si trova nel carcere di Foggia, gli altri due ai domiciliari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie