Mercoledì 26 Febbraio 2020 | 01:37

NEWS DALLA SEZIONE

Teppisti
Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

 
L'appuntamento
Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

 
Tentato omicidio
Cagliari, pugnala al cuore compagno 23enne di Trani: arrestata 40enne

Cagliari, pugnala al cuore compagno 23enne di Trani: arrestata 40enne

 
I dati
Turismo culturale: la Bat sul podio pugliese

Turismo culturale: la Bat sul podio pugliese

 
La liberazione
Barletta, prende il largo «Sterpeto», la tartaruga trovata in un uliveto

Barletta, prende il largo «Sterpeto», la tartaruga trovata in un uliveto

 
Tragedia sfiorata
Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

Barletta, agguato in via Callano, ferito un 53enne sparato alle spalle

 
la festa
Trani, cittadinanza per la vedova di Astor Piazzolla

Trani, cittadinanza per la vedova di Astor Piazzolla

 
La curiosità
Canosa, santini e fiori: il cruscotto dell'auto diventa un «altarino»

Canosa, santini e fiori: il cruscotto dell'auto diventa un «altarino»

 
nel nordbarese
Andria, armi da guerra per vendicare il padre boss ammazzato l'anno scorso: arrestati in 2

Andria, armi da guerra per vendicare il padre boss ammazzato l'anno scorso: arrestati in 2

 
Il salvataggio
Molfetta, «Caretta-Caretta» agonizzante in uliveto: lontana 4 Km dal mare

Barletta, trovata «caretta-caretta» agonizzante in campagna: affidata al Wwf

 
L'inchiesta
Lavoro nero nei campi, dopo il caso di Paola Clemente parte il processo a Trani

Lavoro nero nei campi, dopo il caso di Paola Clemente parte il processo a Trani

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza

Bari in trasferta a Terni per non perdere la speranza: ma niente tifosi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiL'indagine
Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

Inchiesta porto Brindisi, chiuse indagini per 13 persone

 
BariL'udienza
Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

Acquaviva, uccise il marito a coltellate: chiesto processo per 29enne

 
TarantoI controlli
Taranto, due arresti per droga: in manette 21enne e 40enne

Taranto, due arresti per droga: in manette 21enne e 40enne

 
FoggiaL'invito
Coronavirus, l'invito dell'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace»

Coronavirus, l'arcivescovo di Foggia: «Non scambiatevi il segno di pace a messa»

 
MateraIl concorso
Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

Racconti, foto, ricette e poesie per promuovere il pane di Matera

 
LecceL'operazione Camaleonte
Lecce, falsi documenti per truffare banche e assicurazioni: 4 arresti

Lecce, falsi documenti per truffare banche e assicurazioni: 4 arresti

 
BatTeppisti
Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

Trani, vandali in azione nel mirino auto e fioriere

 

i più letti

ad andria

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

I beni confiscati sono di Giuseppe Stallone, 78enne di Andria, condannato a 6 anni e 4 mesi di reclusione per il sequestro dell’imprenditore Pietro Fenotti di Brescia nel 1984. I proventi nel tempo sono stati reinvestiti in una sala ricevimenti, appartamenti e terreni

ANDRIA (BT) - I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Bari hanno confiscato beni per circa 30 milioni di euro a Giuseppe Stallone, 78enne di Andria, pluripregiudicato, condannato a 6 anni e 4 mesi di reclusione per il sequestro dell’imprenditore Pietro Fenotti di Brescia, proprietario di un’acciaieria, avvenuto nel marzo del 1984, per la cui liberazione fu pagato un riscatto di 10 miliardi di lire del tempo.

Il provvedimento scaturisce da un’ordinanza emessa dal Tribunale - Sezione Misure di Prevenzione di Trani - che ha disposto la confisca, accogliendo gran parte delle risultanze investigative dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Bari, da cui emerge in modo chiaro come Stallone e i suoi congiunti fossero intestatari di beni di provenienza illecita, già sottoposti a sequestro, il 5 giugno 2017, per un valore complessivo di oltre 30 milioni euro.

Il patrimonio confiscato si compone dell’intero capitale della società “Castel del Monte Garden s.r.l.”, con sede legale ad Andria, e che opera nella ristorazione ed organizzazione di eventi pubblici e privati, ed un immobile adibito a sfarzosa sala ricevimenti denominata “Garden Federico II”, sempre ad Andria, oltre a ben 26 appartamenti e 10 terreni dell’estensione complessiva di 4 ettari circa, tutti ubicati in Andria.

La complessa attività investigativa effettuata ha dettagliatamente evidenziato le modalità operative attraverso le quali Stallone, coinvolto come si diceva in attività delittuose già negli anni ‘80,  avesse nel tempo provveduto a “ripulire”, anche per il tramite dei suoi stretti congiunti, i proventi illeciti derivanti dai suoi traffici, reinvestendoli nell’acquisto di immobili e nella realizzazione della predetta e lussuosa sala ricevimenti, a fronte di redditi dichiarati al fisco per soli € 15.000 circa annui.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie