Domenica 26 Giugno 2022 | 16:29

In Puglia e Basilicata

La città si prepara

Bari, la carica dei 50mila per Vasco Rossi: il concerto è domani, ma c'è chi si è già accampato in tenda

Lo show che proporrà al pubblico pugliese sarà caratterizzato come sempre da un’alternanza di energia ed emozione

21 Giugno 2022

Bianca Chiriatti (video Donato Fasano)

È una settimana di grande musica per la città di Bari, che domani, 22 giugno, e sabato 25 ospiterà due attesissimi live. Fra poche ore Vasco Rossi infiammerà lo Stadio San Nicola per i 50mila fan che sono riusciti ad accaparrarsi un biglietto (esauriti da tempo), nel weekend arriverà invece Cesare Cremonini, all’Arena della Vittoria, per festeggiare i vent’anni di carriera davanti al pubblico che lo segue dagli esordi con i Lunapop.

Due concerti che arrivano dopo i duri anni della pandemia e che riportano il capoluogo pugliese nell’olimpo della musica italiana. Il popolo di Vasco già in queste ore, come da tradizione, sta cominciando a organizzarsi per accamparsi fuori dallo stadio, pronto a conquistare un posto nelle prime file. E il rocker, dal canto suo, è in stato di grazia: «Sembra tutto diverso – ha dichiarato a margine delle prime date del tour, a Trento e Milano – ma abbiamo ricominciato a vivere, e questo affetto che ancora oggi, dopo 40 anni, mi arriva, mi lascia stupefatto».

Lo show che Vasco Rossi proporrà al pubblico pugliese sarà caratterizzato come sempre da un’alternanza di energia ed emozione, con un clima funky offerto dai fiati, new entry nella band che lo accompagna sul palco, composta – tra gli altri – da Stef Burns (chitarra), Vince Pastano (chitarra, cori, direzione musicale), Andrea Torresani (basso), Frank Nemola (cori, tastiere, programmazione), Beatrice Antolini (percussioni, tastiere, cori).

E la scaletta delle due ore e mezzo di musica accontenterà davvero tutti: si parte con «XI Comandamento», «L’uomo più semplice», «Ti prendo e ti porto via», passando per i classici «Senza parole», «Un senso», «Gli spari sopra», «Rewind». Gran finale con «Sally», «Vita spericolata», «Albachiara» e tutte le altre canzoni che faranno cantare i 50mila del San Nicola.

Non manca l’attenzione della città alla sicurezza, considerata la mole di persone prevista per la serata: il sindaco di Bari Antonio Decaro ha firmato un’ordinanza con la quale sono vietate per 24 ore la somministrazione e vendita di bevande in contenitori di vetro, lattine e bottiglie di plastica senza tappo nel raggio di 500 metri dallo stadio, nonché il possesso di spray al peperoncino o con sostanze urticanti.

È partito invece pochi giorni fa il tour negli stadi di Cesare Cremonini, rimandato di due anni, la grande festa con cui il cantautore, tra i più amati della scena contemporanea, celebra i vent’anni di carriera, nonché (un po’ in ritardo) il quarantesimo compleanno. Emozionanti le testimonianze che ogni giorno Cremonini sta lasciando sui social raccontando le soddisfazioni di questo giro d’Italia negli stadi: domani sarà all’«Artemio Franchi» di Firenze, e sabato 25 nella nostra Puglia, all’«Arena della Vittoria», su un imponente palco largo 65 metri con una scenografia che mette in luce le sue straordinarie doti da performer, tra immagini tridimensionali ed effetti laser e pirotecnici.

Anche in questo caso la scaletta è costruita tra nuove hit e grandi classici: previsto anche uno straordinario duetto virtuale con Lucio Dalla su «Stella di mare», apprezzatissimo nelle scorse date.

Si parte con «La ragazza del futuro» singolo che dà il nome all’ultimo album di Cesare uscito a febbraio scorso, per proseguire con «PadreMadre», «Il comico», «La nuova stella di Broadway», passando anche per i brani dei Lunapop, «Qualcosa di grande», «50 special», e un finale tutto da scoprire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725