Giovedì 13 Maggio 2021 | 01:36

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
«Casa», dal 28 maggio fuori il nuovo disco del tarantino Pierdavide Carone: «Non è solo un luogo fisico»

«Casa», dal 28 maggio fuori il nuovo disco del tarantino Pierdavide Carone: «Non è solo un luogo fisico»

 
Il libro
«Pensavo dormissi», una jam session dell'ironia

«Pensavo dormissi», una jam session dell'ironia

 
Musica
Beatrice Rana in concerto a Roma al S.Cecilia: «Che emozione tornare a esibirsi con il pubblico»

Beatrice Rana in concerto a Roma al S.Cecilia: «Che emozione tornare a esibirsi con il pubblico»

 
L'intervista
Il Canzoniere Grecanico Salentino: nel nuovo disco «Meridiana» le radici del passato incontrano il «tempo sospeso»

Il Canzoniere Grecanico Salentino: nel nuovo disco «Meridiana» le radici del passato incontrano il «tempo sospeso»

 
Nuove uscite
«Non essere», il disco del salentino Frank Bramato esce da schemi e convenzioni

«Non essere», il disco del salentino Frank Bramato esce da schemi e convenzioni

 
Musica
Caparezza, esce il nuovo album Exuvia: «Faccio pace con il passato»

Caparezza, esce il nuovo album Exuvia: «Faccio pace con il passato»

 
Musica
«Nontiscordardimè», fuori il nuovo singolo del duo pugliese Atomi

«Nontiscordardimè», fuori il nuovo singolo del duo pugliese Atomi

 
Musica
«The Rest», nuovo pezzo per la pianista e compositrice pugliese Irene Scardia

«The Rest», emozioni liriche nel segno di Irene Scardia

 
Musica
«Lacci», il nuovo singolo di Francesco Del Prete sui rapporti indissolubili costruiti nel tempo

«Lacci», il nuovo singolo di Francesco Del Prete sui rapporti indissolubili costruiti nel tempo

 
Musica
«L'uomo dietro il campione», Diodato firma la colonna sonora del film Netflix su Baggio

«L'uomo dietro il campione», Diodato firma la colonna sonora del film Netflix su Baggio

 

Il Biancorosso

La novità
Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

Bari, il difensore Alessandro Minelli fermo per tre mesi

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoAmbiente
Ex Ilva, esposto in Procura sugli attuali livelli di inquinamento

Ex Ilva, esposto in Procura sugli attuali livelli di inquinamento

 
BatL'appuntamento
«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

 
FoggiaIl caso
Arresti al Comune di Foggia: consigliere indagato ancora ricoverato

Arresti al Comune di Foggia: consigliere indagato ancora ricoverato

 
BariL'iniziativa
Grumo, arriva «Sulle ali della libertà», premio in memoria di Alessandro Fariello

Grumo, arriva «Sulle ali della libertà», premio in memoria di Alessandro Fariello

 
BrindisiL'inchiesta
Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

 
Lecceil progetto
San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

San Foca, il mare accessibile ai pazienti fragili

 
PotenzaCovid
Basilicata, continua a calare il numero di positivi

Basilicata, continua a calare il numero di positivi - LE FOTO

 
PotenzaLa condanna
Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

 

i più letti

Musica

«Canzone X», le notte di Paologatto contro la violenza

Brano e video ispirati dal barbaro omicidio di Willy Duarte Monteiro a Colleferro

Lo scorso settembre a Colleferro, in provincia di Roma, il 21enne Willy Duarte Monteiro, cuoco italiano di origine capoverdiana, venne ucciso durante un pestaggio nel tentativo di difendere un amico in difficoltà. Una brutalità razzista che ebbe un forte impatto sull’opinione pubblica tanto da aver ispirato «Canzone X», un brano e un videoclip del cantautore di Gravina in Puglia Paologatto, al secolo Paolo Iacovelli, estesa poi a tutte le vittime del razzismo. Una canzone che si schiera anche contro la violenza ai più deboli, ma anche contro l’omertà e l’arroganza di chi pensa di farla sempre franca. In più sul ritornello del brano, Paologatto fa anche un accenno al tema del caporalato, alle troppe morti d’innocenti inghiottiti dal mare e dalle diseguaglianze.

Le musiche di «Canzone X» sono state affidate a Michelangelo Angiulli e Andrea Calabrese, mentre la produzione è di «i Santiaco Producciones» dello stesso Paologatto, della sua compagna Laura Santoro e del fratello Simone. Il videoclip, diretto da Elisabetta Tonòn, è volutamente provocatorio e intriso di simbolismo religioso, una fede presa a pretesto dall’artista per parlare della vittima sacrificale, «l’agnello di Dio», che giunge in questo mondo senza protezione e si ritrova, suo malgrado, esposto alla crudeltà del genere umano. Il 44enne Paologatto, che nella vita è anche storyteller e insegnante di teatro nelle scuole, è tornato alla musica dopo tre anni di pausa, avendo alle spalle l’esperienza maturata con importanti etichette come Warner Italia e Goodfellas.
«Canzone X», comunque, è l’ottavo episodio del progetto «Embrioni», una raccolta di 9 videoclip pubblicati on line con una cadenza di 21 giorni iniziata l’8 novembre scorso.
«Il progetto è nato in parallelo alla notizia di gravidanza della mia compagna Laura – precisa Paologatto-, ho deciso quindi di comporre queste nove canzoni, perché rappresentano i mesi di gestazione di una gravidanza. Nove inediti autoprodotti che fanno parte della saga “Embrioni” e che volevo presentare allo stato embrionale. Dopo aver realizzato i primi 4 brani chitarra e voce, il pubblico della rete è diventato sempre più vasto. A quel punto, così come gli embrioni diventano un bambino, ho realizzato 9 canzoni e videoclip fino ad arrivare all’attuale ottavo capitolo “Canzone X”. L’ultimo dal titolo Embrione “Ω”, invece, sarà cantato da più interpreti perché rappresenta la nascita di questo bambino. La collettività è responsabile della sua educazione e della sua vita su questo pianeta».

In questo contesto come si inserisce il brano «Canzone X» contro il razzismo?
«Anche se parlare di fatti di cronaca è sempre rischioso, ho sentito una fortissima esigenza di parlare della vicenda di Willy e, più in generale, di schierarmi contro il razzismo e la violenza di genere di ogni tipo. In più la vicenda di Willy si cala benissimo come preambolo dell’embrione collettivo: in quanto è vittima di un di lassismo collettivo che ha premesso a 5 ragazzi di massacrarne un altro, davanti ad altri 35 testimoni oculari. Non è più possibile».
Quanto è importante l’impegno nella musica in quest’epoca?
«Ho imparato a scrivere le mie canzoni ascoltando i cantautori italiani d’impegno, quindi il mio modo di fare canzoni è così sin dall’inizio. Lo faccio per comunicare e non per diventare famoso salendo sul palco. Del resto la mia attrattiva per le arti è un po’ poliedrica: mi piace il teatro, il cinema, la pittura. La mia cifra è la scrittura, che nasce da un’esigenza reale e comunicativa. In questo periodo l’arte ha bisogno d’impegno, soprattutto da parte di artisti che un maggior seguito».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie