Giovedì 28 Gennaio 2021 | 06:41

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
«Controregola», l'inno alla libertà nel nuovo progetto della lucana Rosmy

«Controregola», l'inno alla libertà nel nuovo progetto della lucana Rosmy

 
Il riconoscimento
Il 2021 parte alla grande per i Boomdabash: «Don't worry» è disco d'oro

Il 2021 parte alla grande per i Boomdabash: «Don't worry» è disco d'oro

 
L'intervista
Da Foggia all'Ariston l'anima di Gaudiano: «Sanremo? Il mio calcio di rigore»

Da Foggia all'Ariston l'anima di Gaudiano: «Sanremo? Il mio calcio di rigore»

 
Nuove uscite
«Rifiorire dentro», il brano della salentina Greta Portacci è un inno alla libertà di amare

«Rifiorire dentro», il brano della salentina Greta Portacci è un inno alla libertà di amare

 
nuove uscite
«Stanco della gente»: il barese Daniele Lanave torna con il nuovo singolo che invita a guardare il futuro

«Stanco della gente»: il barese Daniele Lanave torna con il nuovo singolo che invita a guardare il futuro

 
Musica
Erica Mou canta «Soldi» di Mahmood con «inserti» in barese: il risultato fa impazzire il web

Erica Mou canta «Soldi» di Mahmood con «inserti» in barese: il risultato fa impazzire il web

 
Il video
«La vita è un sogno»: visioni dantesche con i Tamburellisti di Torrepaduli

«La vita è un sogno»: visioni dantesche con i Tamburellisti di Torrepaduli

 
Musica
«Era bella»: il video del salentino Manu Funk è una storia d'amore vista da un acquario

«Era bella»: il video del salentino Manu Funk è una storia d'amore vista da un acquario

 
Il disco
Quell'antica Puglia musicale che fece la «napoletana»

Quell'antica Puglia musicale che fece la «napoletana»

 
La notizia
È di Roberto Ottaviano il miglior cd del 2020

È di Roberto Ottaviano il miglior cd del 2020

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Musica

Pier Dragone e il nuovo video, «Sono venuti i ladri», la ballata per 'risvegliare' il teatro del Redentore

Una ballata poetica e coinvolgente, dal morbido stile cantautorale. Per indagare, nel testo, l’intrusione violenta nella propria intimità, causa scatenante della perdita improvvisa di certezze e riferimenti. Sono venuti i ladri è il titolo del nuovo singolo del cantautore barese Pier Dragone e sarà uno dei punti di forza del suo prossimo progetto discografico. Una suggestione sonora, densa di atmosfere anche fosche ed inquiete. Con un accompagnamento dominato da chitarra acustica e pianoforte, su cui si inseriscono particolari interventi elettronici, analogici e digitali. Più una robusta sezione di archi.

Non solo: l’ambientazione, nel quale è stato realizzato il videoclip del brano - lanciato lo scorso 16 novembre sul canale YouTube del cantautore - dà un valore aggiunto alla musica, dato che si tratta del cinema-teatro Redentore, ubicato all’interno dell’omonima parrocchia del quartiere Libertà. La regia del videoclip, di Lucia Chianura, restituisce una narrazione evocativa, che cammina di pari passo con musica e testo. In particolare, riprende un bambino che cerca di recuperare un pallone dopo un tiro maldestro. Un evento semplice che si colora dell’imprevisto che non può controllare. L’artista, che incurante del degrado intorno si prepara e si esibisce sul palco del cineteatro abbandonato, risulta essere l’incontro di ogni uomo con se stesso, con una dimensione più intima e vera. Che però rasenta la follia. L’arte è calpestata, sottovalutata e ignorata, ma irrompe nella sua nobile veste: è capace di stupire, sensibilizzare, educare. E negli occhi del piccolo protagonista Mattia c’è il riflesso della bellezza che i ladri non possono rubare.
«È un lavoro che abbiamo sentito molto - afferma Chianura -, incredibilmente attuale, eppure senza tempo. Ringraziamo l’amico Francesco Preite, direttore dell’Istituto Salesiano, per il supporto, sperando che questo meraviglioso spazio torni a splendere.

Già, perché il teatro Redentore, costruito con una licenza edilizia del 1953, è stato dichiarato inagibile nel 2003. Successivamente bonificato dall’amianto, è rimasto in stato di abbandono fino a pochi mesi fa. Per quasi cinquant’anni è stato un punto di riferimento per i baresi, in particolare quelli del quartiere Libertà. Ora c’è un piano di recupero avviato, con diversi progettisti impegnati, con l’utilizzo di fondi della Comunità Europea. Ed è la musica di Pier Dragone a risvegliare questo luogo, simbolo della drammatica condizione in cui versa oggi il mondo del teatro e dello spettacolo dal vivo, per l’emergenza sanitaria.
«Abbiamo realizzato questo videoclip - spiega il cantautore - per il desiderio di raccontare, nel difficile frangente che stiamo attraversando, una storia di rinascita e di speranza. Un imponente teatro abbandonato, personaggi fra il fiabesco e l’onirico, il vuoto che si riempie di senso, il buio che si riempie di luce. Con questi elementi abbiamo voluto rappresentare la bellezza che resiste a tutto, che si rigenera e che riprende il proprio legittimo posto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie