Lunedì 13 Luglio 2020 | 10:56

NEWS DALLA SEZIONE

rassegna
Locorotondo, il «Viva Festival» ai nastri di partenza

Valle d'Itria, il «Viva Festival» ai nastri di partenza

 
Musica
L’incanto di Krylov maestro dell’archetto dal lirismo profondo

L’incanto di Krylov maestro dell’archetto dal lirismo profondo

 
musica
«So pazz'e te»: nuovo singolo per Sal Da Vinci con Vale Lambo, e quel video girato a Matera

«So pazz'e te»: nuovo singolo per Sal Da Vinci con Vale Lambo, e quel video girato a Matera

 
nuove uscite
«Paura di me» e «Così forte»: doppia release per il pugliese Mecna

«Paura di me» e «Così forte»: doppia release per il pugliese Mecna

 
Cultura e spettacoli
Nardò, «Sassidacqua» di Mino De Santis fra dolce e amaro

Nardò, «Sassidacqua» di Mino De Santis, fra dolce e amaro

 
Musica e spettacolo
Il rap urbano di Claid, denunce e speranza

Barletta, il rap urbano di Claid, tra denunce e speranza

 
musica
Niccolò Fabi: «Il mio live al Locus, tra canzoni e regole di sicurezza»

Niccolò Fabi: «Il mio live al Locus, tra canzoni e regole di sicurezza»

 
nuove uscite
«Ogni angolo è un mondo»: online il video dei salentini Crifiu con Valerio Jovine

«Ogni angolo è un mondo»: online il video dei salentini Crifiu con Valerio Jovine

 
nuove uscite
Il rapper pugliese Nilo e l'estate spensierata a «Porto Rico»

Il rapper pugliese Nilo e l'estate spensierata a «Porto Rico»

 
nuove uscite
«Last Goodbye»: il pugliese Stefano Cece reinterpreta il classico di Jeff Buckley

«Last Goodbye»: il pugliese Stefano Cece reinterpreta il classico di Jeff Buckley

 
Lutto
C’era una volta Ennio. Addio a un’icona del ‘900

C’era una volta Ennio Morricone. Addio a un’icona del ‘900

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari cerca una notte rock nel labirinto dei playoff

Bari cerca una notte rock nel labirinto dei playoff

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccela mostra
L’epico Laboratorio di Renzo Piano dedicato a Otranto

L’epico Laboratorio di Renzo Piano dedicato a Otranto

 
Foggial'Inaugurazione
Foggia, la Biblioteca «Magna Capitana» apre la sua nuova storia

Foggia, la Biblioteca «Magna Capitana» apre la sua nuova storia

 
TarantoIl caso
Crispiano, Ippoterapia scomparsi due cavalli

Crispiano, scomparsi due cavalli per l'ippoterapia, sospetto furto

 
Materain zona san pardo
Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

Matera, gestiva un'officina di riparazioni auto e moto totalmente abusiva: scoperto dai cc

 
BrindisiTrasporti
Brindisi, «Disservizi per navi e passeggeri. Si apra tavolo di concertazione»

Brindisi, stagione crocieristica: dopo luglio cancellati anche attracchi di agosto

 
Barigiornali e caffè
Gioia del Colle, il barista camerunense confessa «Senza la Gazzetta non so stare»

Gioia del Colle, il barista camerunense confessa: «Senza la Gazzetta non so stare»

 
Potenzanel Potentino
Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti

Venosa, carabinieri smantellano piazza di spaccio: 4 arresti. Pusher anche davanti alle scuole

 

i più letti

nuove uscite

«Non ho lavato la macchina», l'esordio solista del salentino Manu Funk

Emanuele Pagliara, virtuoso della chitarra, con grande esperienza di palco, è al lavoro sul suo personalissimo percorso

È uscito 'Non ho lavato la macchina', il primo singolo con cui si apre il percorso da solista del salentino Manufunk (Emanuele Pagliara), distribuito su tutte le piattaforme da Artist First. Il singolo è prodotto da Manufunk e Alexdroid per Funkeria Records, suonato (moog) da Ruspa, mixato da Alex Fazzi, masterizzato da Giovanni Versari, promosso da Molly Arts Live, e  racconta una serata estiva piena di quelle emozioni provate durante un incontro imprevisto ad una festa, un colpo di fulmine per un volto che non avrà mai un nome. Abbiamo fatto qualche domanda a Manu Funk per farci raccontare come è nato questo nuovo percorso.

Virtuoso della chitarra, con grande esperienza di band e di palco: come mai la voglia di un progetto solista?

Ho sempre suonato in gruppo, fin dagli inizi. Questo ha comportato una condivisione di esperienze, idee e risorse che continua nel tempo. Ma nonostante il legame con tutti i componenti delle band con cui lavoro da anni sia molto forte, sono arrivato ad una fase della vita in cui ho sentito l’esigenza di dire la mia e di farlo a modo mio.

Prima la cover di Bella senz'anima, pubblicata durante il lockdown, ora questo pezzo estivo che entra subito in testa: in che direzione vuoi che vada questo percorso?

Il mio intento è quello di proseguire nella mia carriera artistica di musicista e cantautore: questo per me, vuole essere un nuovo inizio e un modo per reinventarmi in una chiave diversa, nuova. In quest’ultimo periodo mi sono avvicinato molto al sound retro/wave in cui ho trovato ispirazione.

Come hai vissuto il periodo di lockdown e che ruolo ha avuto la musica in quelle settimane così particolari?

Ho approfittato di questa quarantena per tuffarmi a capofitto in questo progetto: ho la fortuna di avere lo studio in casa perciò mi è stato facile lavorare. Anche se devo ammettere che è stato un compito arduo tenere duro fino alla fine.

Quest'estate si suonerà di meno dal vivo rispetto agli altri anni: cosa pensi ti mancherà di più e quando secondo te si potrà riprendere un flusso di concerti più o meno 'normale'?

Mi mancherà tutto! Il contatto con il pubblico, l’emozionarmi sul palco, la complicità con i miei compagni e con gli addetti ai lavori. Ma non tralascio il lato retributivo, vista la situazione di profonda crisi che ormai da mesi investe il nostro settore. Purtroppo non è facile pronosticare un pieno rientro a regime. Posso solo sperare che diminuiscano le restrizioni nei confronti di chi organizza concerti e che aumenti il buonsenso della gente.

Sei praticamente figlio d'arte: quali sono i tuoi riferimenti musicali e che cosa stai ascoltando anche in questo periodo?

Grazie a mio padre ho iniziato a studiare musica molto presto. Negli anni i miei riferimenti sono andati dai grandi della musica italiana, Battisti, Dalla e Daniele, alle leggende come Jimi Hendrix, Bob Marley e James Brown. In questo periodo sono molto affascinato dalla scuola indie Italiana ma non nego l’influenza dello stile ElettroFunk sempre presente.

Che estate sarà per Manu Funk e quali progetti ci sono in cantiere?

Insieme ai miei collaboratori stiamo cercando di organizzare al meglio quel che rimane dell’estate. Siamo impegnati in un web tour promozionale per il nuovo singolo e mi auguro di poter annunciare presto le date dei live. Spero di rivedervi presto in giro!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie