Domenica 08 Dicembre 2019 | 07:03

Il Biancorosso

Serie C
Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

Bari, Vivarini: «Con il Potenza sarà una grande gara»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'iniziativa
Musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

Bari, musica al Petruzzelli: ecco la Notte di San Nicola per i ragazzi

 
TarantoAmbiente
Taranto, 145 ex dipendenti «Isolaverde» impiegati per la bonifica della città

Taranto, 145 ex dipendenti «Isolaverde» impiegati per la bonifica della città

 
BrindisiLa protesta
Brindisi, oggi sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

Brindisi, domani sit-in del movimento No Tap contro i gasdotti

 
MateraTradizione popolare
Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

Matera, presepe vivente nei Sassi: è alla «decima candelina»

 
BatIl caso
A Barletta la ruota panoramica c'è ma... non gira

A Barletta la ruota panoramica c'è ma... non gira

 
LecceIl caso
Otranto, sigilli ai pontili: indagati sindaco e giunta

Otranto, sigilli ai pontili: indagati sindaco e giunta

 
HomeIl viaggio nello stabilimento
Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

Balvano, la fabbrica dei desideri: gli introvabili Nutella Biscuits nascono in Basilicata

 

i più letti

La Finanziaria

Le pensioni a «quota 100»
Sei d'accordo sulla proposta?

Diteci la vostra su una delle questioni molto dibattute al vaglio del governo giallo-verde per la Finanziaria

Governo

Il progetto della manovra di bilancio 2019 fa discutere l'opinione pubblica e non. Uno degli interventi più attesi dagli elettori di Lega e Movimento 5 Stelle, al vaglio del governo, riguarda il superamento della Legge Fornero e l'arrivo della possibile quota 100, che consentirebbe di andare in pensione con 38 anni di anzianità contributiva e 62 anni di età, tale meccanismo prevede che la rendita di un lavoratore tipo si attesterebbe vicino ai 16mila euro l’anno, circa novemila-diecimila euro l’anno in meno di quanto previsto in caso di pensionamento a 70 anni. Quindi, per utilizzare un altro parametro, un tasso di sostituzione tra ultimo stipendio e primo assegno pensionistico ammonterebbe al 45%. 

I tecnici governativi valutano ancora diverse opzioni, come la possibilità di uscire dal lavoro comunque con 41 anni e mezzo di contributi, scivoli particolari per le donne, e altre combinazioni per quota 100 (63 anni e 37 di contributi e così via). Da come verrà articolata la quota 100 dipenderà il costo per le casse dello Stato, anche se si parla di non meno di 7-8 miliardi di euro nel primo anno. Con il reddito di cittadinanza le minime arriveranno a 780 euro. Poi scatterà il taglio sulle pensioni oltre 4 mila euro non coperte dal sistema contributivo.

Alla luce di quanto c'è sul piatto della bilancia, voi cosa scegliereste? Diteci la vostra votando al sondaggio:

SEI D'ACCORDO SULLA QUOTA CENTO: SI O NO

SI

75%

NO

25%

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie