Lunedì 19 Novembre 2018 | 10:54

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Approdi accoglienti per i vacanzieri delle onde

Nautica & turismo, un matrimonio di eccellenze per la Puglia dove alla generosità della natura si è aggiunta una nuova portualità. Infrastrutture e servizi all'avanguardia, in questi ultimi anni, sono stati realizzati nel rispetto della sostenibilità e della salvaguardia ambientale. Il risultato? E' raccolto nel Distretto produttivo della Nautica da Diporto in Puglia, al contempo punto di arrivo e di partenza per un viaggio ricco di emozioni attorno agli 865 km di coste del Tacco d'Italia. Quelle variegate emozioni, che scaturiscono dalle diversità dei due mari Jonio e Adriatico, trovano saldamente ancorate a terra le millenarie tradizioni marinare pugliesi e una fitta rete di attività legate al diportismo.
Approdi accoglienti per i vacanzieri delle onde
Nautica & turismo, un matrimonio di eccellenze per la Puglia dove alla generosità della natura si è aggiunta una nuova portualità. Infrastrutture e servizi all'avanguardia, in questi ultimi anni, sono stati realizzati nel rispetto della sostenibilità e della salvaguardia ambientale. Il risultato? E' raccolto nel Distretto produttivo della Nautica da Diporto in Puglia, al contempo punto di arrivo e di partenza per un viaggio ricco di emozioni attorno agli 865 km di coste del Tacco d'Italia. Quelle variegate emozioni, che scaturiscono dalle diversità dei due mari Jonio e Adriatico, trovano saldamente ancorate a terra le millenarie tradizioni marinare pugliesi e una fitta rete di attività legate al diportismo.
"Nel nostro settore ci sono per lo più piccole e medie aziende che, in tutta la Puglia, danno lavoro a circa 3.000 addetti e con il relativo indotto - dice Giuseppe Danese, brindisino, presidente del Distretto produttivo della Nautica da Diporto - assume il significato di un grosso insediamento industriale". La politica della giunta Vendola, che ha spinto verso l'aggregazione, sta contribuendo a dare una forte struttura organizzativa d'insieme. "Dalle 70 aziende aderenti a marzo 2010, quando il Distretto è nato, ad oggi siamo arrivati a 126 adesioni, con altre 25 al vaglio anche se - precisa Danese - per ora ci siamo limitati a quelle con attività prevalentemente nautiche, ma abbiamo raccolto i dati di moltissime altre legate a settori collegati, ed è un data base corposo che ci tornerà utile nelle prossime fasi di crescita del Distretto".
Lo spiccato aumento di posti barca e soprattutto di servizi sta già portando sulle coste pugliesi un incremento notevole delle presenze. "Fino a 5-6 anni fa le imbarcazioni si fermavano un paio di giorni per una sosta tecnica, di cambusa e rifornimento. Ora la permanenza si è ampliata ad una settimana, con un contatto diretto col nostro territorio in grado di offrire ciò che cerca questo tipo di turista", afferma Danese. In porto, rispetto alle mete concorrenti che sono la Grecia e la Croazia, la Puglia offre strutture cantieristiche con tecnologia avanzata e costi, precisa Danese, in linea o addirittura più bassi. A terra, ecco la magia tutta pugliese delle masserie di lusso o degli agriturismo, e dei campi da golf che stanno rendendo la regione dei due mari una meta preferenziale per i diportisti.
"Fino a poco tempo fa i turisti inglesi e americani si limitavano a comprare trulli e masserie, ora hanno trasferito le loro barche e - continua Danese, email distrettonautico.puglia@gmail.it - stanno creando società di charter in Puglia". E così, un po' alla volta, i nostri porti non sono più solo di passaggio ma approdi stanziali e accoglienti per chi ama le vacanze viste dal blu del mare cristallino pugliese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400