Sabato 17 Novembre 2018 | 09:46

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Produrre musica in un territorio "Meraviglioso"

È in arrivo una carrellata di "big" della musica leggera italiana, ad iniziare da Vasco Rossi che questa estate verrà a produrre il suo nuovo spettacolo musicale in Puglia. E lo stesso faranno i Negroamaro, Gianni Nannini e Jovanotti mentre Anna Oxa lo già fatto. Sono alcuni dei più noti musicisti che hanno deciso di venire a produrre in Puglia grazie a Puglia Sounds. Questo programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale è poco più che un neonato
Produrre musica in un territorio "Meraviglioso"
È in arrivo una carrellata di "big" della musica leggera italiana, ad iniziare da Vasco Rossi che questa estate verrà a produrre il suo nuovo spettacolo musicale in Puglia. E lo stesso faranno i Negroamaro, Gianni Nannini e Jovanotti mentre Anna Oxa lo già fatto. Sono alcuni dei più noti musicisti che hanno deciso di venire a produrre in Puglia grazie a Puglia Sounds. Questo programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale è poco più che un neonato: è nato a febbraio del 2010 ed ha mossi i primi passi a settembre. I primi proficui risultati già si vedono anche se il percorso di crescita è tutto da costruire. Il link col turismo funzionerà tantissimo attraverso il web dato che star come Vasco Rossi e gli altri hanno un fans club che li segue in tutti i loro spostamenti: insieme alla musica d'autore, quindi, girerà o meglio risuonerà anche l'eco della bellezza e attrattività della Puglia. E così, su input del presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e dell'assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli ecco che il Tacco d'Italia ora si lancia in un nuovo settore che potremmo definire, se così possiamo dire, turismo musicale.
I motivi di attrazione sono rappresentati da un insieme di azioni che hanno l'obiettivo di creare un meccanismo virtuoso tra produzione e distribuzione di spettacoli pugliesi, nazionali ed internazionali.
"Puglia Sounds è uno strumento concreto per facilitare il lavoro di operatori del settore, artisti, imprenditori e distributori favorendo l'incontro tra musica e mercato, nella convinzione che la musica e la creatività in generale siano fattori di sviluppo dell'occupazione capaci di generare nuovi segmenti di mercato e un vero e proprio sistema economico", si sottolinea nella pagina web www.pugliasounds.it che è la vivace vetrina sul mondo del progetto. Le risorse ci sono e l'Assessorato al Turismo ha affidato questa iniziativa per il sostegno e lo sviluppo della produzione musicale, Assessorato al Mediterraneo e Assessorato al Turismo nell'ambito del Programma Operativo FESR (Fondo Europeo Sviluppo Regionale) Asse IV, al Teatro Pubblico Pugliese.
Il panorama di riferimento è ben più ampio di quello musicale italiano. C'è già stato, infatti, il debutto nazionale del primo spettacolo musicale sostenuto da Puglia Sounds che è "Way To Blue/The Songs Of Nick Drake", coproduzione con the Barbican Center di Londra e Auditorium Parco della Musica di Roma, tributo al genio di Nick Drake.
"Un spettacolo intenso in cui alcune fra le migliori voci della musica inglese quali Vashti Bunyan, Green Gartside (Scritti Politti), Robyn Hitchcock, Teddy Thompson e gli italiani Violante Placido e Roberto Angelini accompagnati dai musicisti Kate St. John, Danny Thompson, Neill MacColl, Leo Abrahams, Zoe Rahman, Martyn Barker, Oli Langford e dai sei archi del Collegium Musicum di Bari, rendono omaggio alla musica di Nick Drake. A concepire, dirigere e presentare lo spettacolo Joe Boyd, scopritore e produttore di Nick Drake e produttore di Pink Floyd, Fairport Convention, R.E.M. e molti altri".
I talenti e le professionalità, anche nel campo musicale, in Puglia non mancano e con il progetto dedicato al sounds la Regione ha dato il via ad un intervento articolato che poterà alla creazione di un Sistema Musicale Puglia, attraverso il quale sostenere il network dello spettacolo musicale, nel suo complesso, offrendo sostegno ad artisti, imprese e soggetti culturali attraverso strumenti economici e pratiche gestionali con cui favorire l'ampliamento, il consolidamento e la distribuzione dell'offerta culturale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400