Venerdì 24 Settembre 2021 | 23:34

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Un «angolo d’Africa» pugliese

A pochi chilometri dal centro di Brindisi un viaggio tra uccelli migratori opportunamente conoscibili grazie ad una struttura didattica. Un luogo appositamente pensato «per avvicinarsi in punta di piedi alla natura»
Un «angolo d’Africa» pugliese
«Un angolo d’Africa» ed è proprio vero, a due passi dalla città. Quanti brindisini conoscono i tesori naturali delle Saline? Pochi. Ecco quindi che la difesa e la valorizzazione della natura in città hanno segnato un nuovo e significativo traguardo. Dal 20 maggio, infatti, è attiva una nuova «Casa per la Natura» in terra di Brindisi, «una struttura didattica realizzata per permettere la migliore fruizione a bambini e adulti di uno dei siti naturalistici più suggestivi e significativi del territorio brindisino: “Le terre del sale” - hanno spiegato - la struttura agricola e didattica della Riserva delle Saline di Punta della Contessa, è a disposizione di scuole e cittadini. Un funzionale e completo percorso didattico per «visitare e conoscere al meglio questo significativo “angolo d’Africa” a due passi dalla Città partendo da una moderna aula didattica completa di area sosta per visitatori e attrezzature per le attività di laboratorio naturalistico fino ai capanni per l’osservazione dell’avifauna di passaggio per gli stagni della Riserva e tutto questo attraverso due sentieri natura completi di pannelli didattici e descrittivi dell’area».
A meno di dieci chilometri dal centro, dunque c’è un luogo attrezzato e appositamente pensato «per avvicinarsi in punta di piedi alla meraviglia della natura e al volo degli uccelli migratori. Gli specchi d’acqua della Riserva delle Saline ospitano una grande e spettacolare biodiversità di uccelli migratori, che in questi stagni si riposano prima di riprendere il viaggio che li porterà in Africa o verso il Nord seguendo l’affascinate rito annuale della migrazione del cielo». Si concretizza una considerevole collaborazione pubblico-privato. Il 20 maggio in questo «angolo di Africa» ha preso il via una settimana di significativi appuntamenti rivolti a scuole e cittadinanza. La Riserva ha aperto le sue porte alle scuole cittadine offrendo ad alcune classi la possibilità di avvicinarsi al viaggio degli uccelli migratori. E il viaggio prosegue in questi giorni...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie