Venerdì 16 Aprile 2021 | 04:06

Il Biancorosso

Serie C
Palermo e Bari: rendimenti a confronto in vista del match di domenica al S.Nicola

Palermo e Bari: rendimenti a confronto in vista del match di domenica al S.Nicola

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantocontrolli guardia costiera
Taranto, sequestrati 8 quintali di cozze di dubbia provenienza: due persone denunciate

Taranto, sequestrati 8 quintali di cozze di dubbia provenienza: due denunciati

 
Potenzala preoccupazione
Melfi, confronto Stellantis: «Ridurre sprechi ma non occupazione»

Melfi, confronto Stellantis: «Ridurre sprechi ma non occupazione»

 
Barila sentenza
Bari, aggredì cronista: moglie boss clan Striscgiuglio condannata a 16 mesi

Bari, aggredì cronista: moglie boss clan Strisciuglio condannata a 16 mesi

 
Foggiala nomina
Foggia, comandante provinciale Gdf di Potenza entra nella Giunta Landella

Foggia, comandante provinciale Gdf di Potenza entra nella Giunta Landella

 
Batla video-denuncia
Andria, ragazzini appiccano incendio all'esterno del Palazzetto dello sport: «Mi cadono le braccia»

Andria, ragazzini appiccano incendio all'esterno del Palazzetto dello sport: «Mi cadono le braccia»

 
LecceMotori
Casarano, da domani il 27esimo rally

Casarano, da domani il 27esimo rally

 
BrindisiNel Brindisino
Latiano, innamorata non corrisposta di un dipendente di banca, fa irruzione con un coltello: arrestata

Latiano, innamorata non corrisposta di un dipendente di banca, fa irruzione con un coltello: arrestata

 
MateraIl caso
Matera, violenze sulla compagna e scappa in Albania per non farsi arrestare: trovato 70enne, ai domiciliari

Matera, violenze sulla compagna e scappa in Albania per non farsi arrestare: trovato 70enne, ai domiciliari

 

i più letti

Finisce a Otranto il viaggio della nave Mediterranea nei mari della Puglia

di GIACOMO PAGONE
LECCE - Terminerà oggi nel porto di Otranto la navigazione nei mari pugliesi dei Plastic Buster a bordo della nave Mediterranea. Gli ultimi appuntamenti in programma saranno un incontro a bordo della Mediterranea con l'oceanografa Nadia Pinardi e i partner del CMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici) alle 16, e un incontro-dibattito con la Capitaneria di Porto di Otranto alle 17:30, presso l’Auditorium Suore Pie Filippine
Finisce a Otranto il viaggio della nave Mediterranea nei mari della Puglia
di Giacomo Pagone

LECCE - Terminerà oggi nel porto di Otranto la navigazione nei mari pugliesi dei Plastic Buster a bordo della nave Mediterranea. Gli ultimi appuntamenti in programma saranno un incontro a bordo della Mediterranea con l'oceanografa Nadia Pinardi e i partner del CMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici) alle 16, e un incontro-dibattito con la Capitaneria di Porto di Otranto alle 17:30, presso l’Auditorium Suore Pie Filippine.

L’iniziativa, che vede impegnati i ricercatori dell’Università di Siena nell’ambito del progetto "Med Solutions" sulla sostenibilità patrocinato dall’Onu, è partita da Bari lo scorso 26 maggio, finalizzata alla ricerca della presenza di microplastiche nei mari pugliesi. Partendo da questa navigazione, i ricercatori studieranno gli effetti nocivi dei rifiuti di plastica sui pesci e sui mammiferi marini. Se, infatti, le cause dell’inquinamento possono causare la morte di animali più grandi come le tartarughe marine, allo stesso modo comportano effetti negativi anche su creature più piccole, come ad esempio i plancton, fonte di nutrimento di pesci e mammiferi marini.

Se non bastasse avere a cuore l’ambiente, per tutelarlo, bisognerebbe pensare che la salute dei mari riguarda direttamente anche l’uomo. L’inquinamento marino, infatti, come tutti i tipi di inquinamento, si riflette su tutti, dal momento che il pescato che arriva sulle nostre tavole potrebbe presentare tracce inquinanti dovute alle microplastiche, come a qualsiasi altro agente inquinante, presenti nei mari.

La tutela dell’ambiente è un argomento di primaria importanza, soprattutto per una regione, come la Puglia, meta ogni anno delle vacanze di turisti italiani e stranieri. Nel 2013 la campagna Goletta Verde di Legambiente, avente l’obiettivo di monitorare e informare sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane, ha indicato come "fortemente inquinati" ben 17 dei 30 siti monitorati lungo il litorale pugliese. Ugualmente, però, è da evidenziare che nel 2014 la Puglia è stata premiata con 10 Bandiere Blu. Il riconoscimento, conferito sulla valutazione dei criteri di servizi offerti, della pulizia del litorale e delle acque di balneazione, è andato a: Castro, Melendugno, Otranto e Salve per la provincia di Lecce, Fasano e Ostuni nella provincia di Brindisi, Ginosa per la provincia di Taranto, Monopoli e Polignano a Mare per la provincia di Bari e Margherita di Savoia nella provincia Barletta-Andria-Trani (BAT).

Il lavoro dei ricercatori della Mediterranea, andrà oltre la navigazione dei mari pugliesi. La nave, infatti, farà rotta nel Mediterraneo, per creare un trait d’union tra diversi popoli, all’insegna della cultura, dell’amore per la navigazione e della ricerca ambientale. L’ambizioso viaggio della Mediterranea, coprirà 20.000 miglia nel Mare Nostrum, per richiamare l’attenzione su un mare che negli ultimi decenni è stato troppo spesso teatro di tragedie legate alla guerra, alla fame e alla povertà.

Un progetto, dunque, volto a riscoprire le radici comuni di Paesi un tempo separati e uniti allo stesso tempo dal Mediterraneo, per capire che oltre all’Europa politica, principale interesse mediatico del momento, c’è un mondo che richiede solo di essere riscoperto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie