Domenica 18 Novembre 2018 | 22:22

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Open days nel Salento Dal 5 luglio a spasso tra castelli, musei e palazzi

Open days nel Salento Dal 5 luglio a spasso tra castelli, musei e palazzi
LECCE - Torna l’appuntamento con «Puglia open days» e l’arte fa lo straordinario ogni sabato, da luglio a settembre. Il progetto di promozione dell’offerta turistica voluto dall’Assessorato regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo e attuato da Puglia Promozione, prevede anche quest’anno aperture straordinarie e visite guidate gratuite di beni culturali e artistici in tutta la regione.

Nella provincia di Lecce, turisti e visitatori potranno scoprire e ammirare ottanta luoghi di interesse - fra centri storici, castelli, chiese, musei, ecomusei, aree archeologiche, dimore storiche, teatri e siti ipogei - in quaranta comuni. L’imponente programma è stato presentato nei giorni scorsi a Bari dall’assessore Silvia Godelli, dal direttore di Puglia Promozione Giancarlo Piccirillo e dalla referente del progetto Stefania Mandurino.

Dal 5 luglio, il patrimonio culturale del Salento aprirà le porte ai turisti ogni sabato, dalle 20 alle 23. Dalla capitale del barocco, Lecce, alla città dei martiri, Otranto, il cui borgo antico è entrato nel 2010, nel ristretto «gotha» dell’Unesco in qualità di patrimonio culturale e sito messaggero di pace. «Puglia open days» propone un viaggio tra imponenti manieri come il Carlo V a Lecce, il castello di Copertino, il castello aragonese di Otranto, i castelli di Acaya, Castro, Corigliano d’Otranto, e palazzi storici come Palazzo Gallone e le sue prigioni a Tricase e Palazzo Palmieri aMartignano, per perdersi infine nelle armonie architettoniche dei santuari, delle numerose chiese, basiliche e cattedrali come il Duomo di Lecce, la Basilica di Santa Caterina d’Alessandria a Galatina, la chiesa di Casaranello a Casarano, la Cattedrale di Sant’Agata a Gallipoli, il Santuario di Santa Maria di Finibus Terrae a Leuca o la guglia del Raimondello a Soleto.

E ancora, musei e parchi archeologici come quelli di Poggiardo e Ugento, senza dimenticare a Lecce il Museo della cartapesta e il Must, il sistema museale di Gallipoli e il Museo civico messapico di Alezio e il museo del bosco a Supersano. Anche gli Ecomusei del Salento apriranno le porte il sabato sera. Protagonisti il Museo diffuso di Cavallino, l’Ecomuseo delle Serre Salentine a Neviano, l’Ecomuseo dei paesaggi di Pietra ad Acquarica di Lecce, l’Ecomuseo urbano di Botrugno e l’Ecomuseo della pietra leccese a Cursi. «Puglia open days» svela inoltre i borghi della provincia: da non perdere, l’itinerario a Patù alla scoperta del monumento funerario delle Centopietre, le visite guidate tra i vicoli del centro storico di Acquarica del Capo, Alessano, Castro, Corigliano d’Otranto, Galatone, Gallipoli, Giurdignano con i suoi siti megalitici, Maglie,Melpignano, Minervino di Lecce, Morciano di Leuca, Muro Leccese, Nardò, Palmariggi, Poggiardo, Presicce con la visita agli ipogei, San Cassiano, Soleto, Specchia, Tricase e Uggiano La Chiesa. Di più.

Sei chiese del centro storico di Lecce - Duomo dell’Assunta, Basilica di Santa Croce, Chiesa di Sant’Irene (Chiesa dei Teatini), Chiesa di San Matteo, Chiesa di Santa Chiara e Basilica del Rosario - saranno aperte tutti i giorni di luglio e agosto e tutti i sabato e domenica di settembre, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 20. Città e beni culturali saranno più ospitali grazie a laboratori didattici, spettacoli e visite guidate tematiche per bambini e famiglie a Castro, Corigliano d’Otranto, Galatina, Lecce, Maglie, Nardò, Otranto, Poggiardo, Supersano e Tricase. Percorsi e itinerari urbani sono inoltre pensati per essere fruiti anche da persone con disabilità: su richiesta e prenotazione obbligatoria, si potrà ricevere il servizio di interpreti Lis e di assistenti dedicati per le disabilità motorie. Infine, è stata creata una comoda cartoguida che permette di pianificare, a colpo d’occhio, il proprio itinerario. Tutte le info su www.viaggiareinpuglia.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400