Mercoledì 10 Agosto 2022 | 11:08

In Puglia e Basilicata

ROMA

Navalny, a Bucha un innocente ucciso perché aveva il mio cognome

Navalny, a Bucha un innocente ucciso perché aveva il mio cognome

Oppositore russo posta foto passaporto trovato vicino a cadavere

20 Aprile 2022

(ANSA) - ROMA, 20 APR - "Il passaporto di un uomo di cognome Navalny è stato trovato accanto a un cadavere per terra. E' una delle persone uccise nel villaggio ucraino di Bucha, Ilya Ivanovich Navalny. Tutto indica che lo hanno ucciso a causa del suo cognome. Una persona del tutto innocente è stata uccisa dai boia di Putin (con quale altro nome potrei chiamarli? sicuramente non 'soldati russi') perché è un mio omonimo. A quanto pare, speravano fosse un mio parente". Lo ha scritto l'oppositore russo, Alexey Navalny, in una serie di tweet postando anche la foto del passaporto. Navalny ha spiegato di non sapere se si tratti o meno di un suo parente ma che nel villaggio, lo stesso da dove proveniva suo padre, ci sono molte persone con il suo stesso cognome. Più tardi la sua portavoce ha confermato, sempre su Twitter, che la vittima era effettivamente un suo lontano parente. "Questa guerra è stata scatenata da un maniaco delirante ossessionato da alcune sciocchezze sulla geopolitica, la storia e la struttura del mondo. Questo maniaco non si fermerà da solo. Lui, come un tossicodipendente, si è appassionato alla morte, alla guerra e alle bugie. Ha bisogno di questo per mantenere il suo potere", ha aggiunto Navalny in un altro tweet. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725