Martedì 09 Agosto 2022 | 07:30

In Puglia e Basilicata

Rai 5

Le due culture di Adolfo Celi, il ricordo di un grande artista a cento anni dalla nascita

Le due culture di Adolfo Celi, il ricordo di un grande artista a cento anni dalla nascita

27 Luglio 2022

Redazione Spettacoli

Nel centenario della nascita Rai 5 ricorda Adolfo Celi con il documentario in prima visione «Adolfo Celi, un uomo per due culture», in onda domani alle 23.15.

Realizzato dal figlio Leonardo, il doc è un ritratto di Adolfo Celi che ne ricostruisce il percorso umano e artistico fra l’Italia e il Brasile, attraverso interviste, estratti di film, testimonianze, foto e straordinari filmati dell’archivio personale della famiglia Celi.

Compagno di Vittorio Gassman, Luciano Lucignani, Luigi Squarzina, Luciano Salce e Vittorio Caprioli all’accademia «Silvio D’Amico», Adolfo Celi inizia la sua carriera di successo in Brasile, un periodo di cui si sa poco in Italia.

Il documentario ripercorre le mosse di Celi in Sudamerica fino al ritorno in patria, nella prima metà dei Sessanta. Il suo lavoro lo porta anche a interpretare il ruolo di antagonista in Agente 007 Thunderball - Operazione Tuono (Terence Young, 1965) e a vivere la conseguente ascesa verso la fama internazionale.

Tra le testimonianze quelle di Mario Monicelli, Paolo Villaggio, Luigi Squarzina, Tinto Brass, Tullio Kezich, Ugo Gregoretti, Gastone Moschin, Ennio Morricone.

Celi conquistò progressivamente la popolarità televisiva per altre interpretazioni: dal film Amici miei allo sceneggiato Sandokan. Non sempre interpretò il ruolo del «cattivo» e fu anche Joe Petrosino, il famoso poliziotto italo-americano d’inizio ‘900 in uno sceneggiato Rai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725