Giovedì 18 Ottobre 2018 | 19:53

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Chiuse le indagini

Ilva, ci sono quattro indagati
per la gestione della discarica

Ilva

L'Ilva

TARANTO - I finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di finanza di Taranto, su delega del pm della procura ionica Lanfranco Marazia, hanno notificato l'avviso di conclusione delle indagini a quattro direttori pro-tempore dello stabilimento siderurgico Ilva di Taranto e all’Ilva in amministrazione straordinaria per reati ambientali riferibili, specificamente, all’ipotesi di illecita gestione di una «discarica di rifiuti speciali, pericolosi ed ecotossici (classificati HP14 ai sensi del Regolamento 1357/2014 Ue), solidi e liquidi, rinvenuti in un’area interna all’opificio di circa 2.000 metri quadrati».

L’attività è stata sviluppata successivamente al sequestro di cinque vasche di raccolta di liquidi e solidi provenienti dall’impianto di laminazione dell’acciaio denominato Slabbing1 - Bra1, dismesso negli anni 1983-1984, contenenti circa 2.000 metri cubi di rifiuti oleosi contraddistinti dal codice Cer 160708; 33 bulks da 1.000 litri ciascuno contenenti rifiuti liquidi oleosi, in parte classificati come quelli precedenti; 30 sacconi in materiale sintetico contenenti rifiuti solidi dichiarati come «scarti della rottamazione» di tubazioni di gas coke, rimossi nello stesso stabilimento.

Per il reato di gestione non autorizzata di una discarica di rifiuti speciali, pericolosi ed ecotossici, è «ravvisabile la responsabilità amministrativa di Ilva in amministrazione straordinaria, in aggiunta alla responsabilità penale di quattro direttori pro-tempore dello stabilimento siderurgico di Taranto, le cui condotte illecite hanno comunque prodotto vantaggi alla stessa società». Lo precisano i finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di finanza di Taranto, che hanno proceduto alla notifica degli avvisi di conclusione delle indagini.

Nonostante l’Ilva in amministrazione straordinaria «da circa 4 mesi abbia richiesto ed ottenuto - aggiungono le Fiamme gialle - autorizzazione ad eseguire la bonifica dell’area in sequestro, al momento la stessa non è stata ancora avviata». I reati contestati sono quelli di stoccaggio non autorizzato e abbandono continuato di rifiuti speciali pericolosi; gestione di discarica non autorizzata di rifiuti speciali pericolosi; violazione della disciplina sul trattamento delle acque meteoriche di dilavamento; miscelazione clandestina di rifiuti; omessa bonifica delle aree in sequestro contestato all’attuale direttore di stabilimento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Marina di Ginosa, ritrovati 60 kg di marijuana in un casolare: 2 arresti

Marina di Ginosa, ritrovati 60 kg di marijuana in un casolare: 2 arresti

 
Taranto, provocò un incidente in cui una bimba rimase gravemente ferita: a giudizio 23enne

Taranto, provocò incidente e bimba perse una mano: a giudizio 23enne

 
Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori ancora al buio

Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori ancora al buio

 
Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per droga: arrestato 17enne

Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per droga: arrestato 17enne

 
Vivibilità ospedali, asl Taranto prima in Puglia

Vivibilità ospedali, asl Taranto prima in Puglia

 
Scarico di acque reflue a Martina Franca, sequestrato depuratore aziendale

Scarico di acque reflue a Martina Franca, sequestrato depuratore aziendale

 
Staff al comune, 3 indagati per truffa e abuso d'ufficio

Staff al comune, 3 indagati per truffa e abuso d'ufficio

 
Trasportava 4 chili di eroina: arrestato albanese a Taranto

Trasportava 4 chili di eroina: arrestato albanese a Taranto

 

GDM.TV

Bari, video choc: ecco il baby boss di Japigia

Bari, il video choc del bambino boss di Japigia: «La madama mi fa un...»

 
Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

 
Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: il video

Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: «Migliorata l'offerta»

 
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli Luciani, innocenti VD

 
Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

 
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne 

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 

PHOTONEWS