Martedì 04 Ottobre 2022 | 12:00

In Puglia e Basilicata

Il caso

Mafia nigeriana, a Taranto chiusa una seconda attività commerciale, presunta base del clan

Mafia nigeriana, a Taranto chiusa una seconda attività commerciale, presunta base del clan

Le indagini si sono concluse con l’esecuzione da parte della Squadra mobile di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di nove cittadini di nazionalità nigeriana, e ai domiciliari per un altro connazionale

12 Agosto 2022

Redazione online

Il questore di Taranto, Massimo Gambino, ha emesso un provvedimento di sospensione di 15 giorni per una seconda attività commerciale che, a seguito delle indagini svolte della Squadra mobile, sotto il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Lecce e della Procura di Taranto, sarebbe stata utilizzata come base operativa dell’organizzazione criminale nigeriana recentemente sgominata dalla Polizia sia per l’attività di spaccio di droga che per lo sfruttamento della prostituzione. Le indagini si sono concluse con l’esecuzione da parte della Squadra mobile di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di nove cittadini di nazionalità nigeriana, e ai domiciliari per un altro connazionale, ritenuti presunti responsabili a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e riciclaggio di denaro. Un altro esercizio commerciale era stato sospeso pochi giorni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725