Lunedì 19 Aprile 2021 | 04:37

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Portale dello Ionio: tutti con AstraZeneca

Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Porta dello Ionio: tutti con AstraZeneca

 
Il caso
Taranto, bimba di 4 anni perde la vita per diagnosi in ritardo: condannato pediatra

Taranto, bimba di 4 anni perde la vita per diagnosi in ritardo: condannato pediatra

 
Il caso
Massafra, in 9 sorpresi a giocare alle slot in zona rossa: multati

Massafra, in 9 sorpresi a giocare alle slot in zona rossa: multati

 
Il caso
Mittal a Taranto, Usb denuncia: «boato e fiammata in Pla2 ma nessun ferito»

Mittal a Taranto, Usb denuncia: «boato e fiammata in Pla2 ma nessun ferito»

 
La curiosità
Taranto, applausi per anziano che arriva in bici al drive-through per vaccinarsi

Taranto, applausi per anziano che arriva in bici al drive-through per vaccinarsi

 
la protesta
Mittal Taranto, presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

Mittal Taranto, sciopero e presidio al Mise il 22 aprile per operaio licenziato

 
Nel Tarantino
Ginosa, spiagge ai privati: l'Antitrust contro il Comune

Ginosa, spiagge ai privati: l'Antitrust contro il Comune

 
controlli guardia costiera
Taranto, sequestrati 8 quintali di cozze di dubbia provenienza: due persone denunciate

Taranto, sequestrati 8 quintali di cozze di dubbia provenienza: due denunciati

 
Agricoltura
Primitivo di Manduria, produzione +26% nel 2020 e giro d'affari di 182 mln

Primitivo di Manduria, produzione +26% nel 2020 e giro d'affari di 182 mln

 

Il Biancorosso

Serie c
Calcio Bari, Carrera: con Palermo buona prestazione di carattere

Calcio Bari, Carrera: con Palermo buona prestazione di carattere

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMaltempo
Primavera tardiva, in arrivo piogge e temporali su Bari e provincia

Primavera tardiva, in arrivo piogge e temporali su Bari e provincia

 
TarantoIl caso
Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Portale dello Ionio: tutti con AstraZeneca

Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Porta dello Ionio: tutti con AstraZeneca

 
LecceIl caso
Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

 
BatIl caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 
MateraIl virus
Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

 
PotenzaIl caso
Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

 
FoggiaIl caso
Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Pressioni su ex dirigente del Comune: indagato il sindaco di Brindisi

 

i più letti

La festa

8 marzo a Taranto, così il MArTA racconta sui social la forza arguta di Atena

La direttrice del museo: raccontiamo forza di cui molti non ci credono capaci

8 marzo a Taranto, così il MArTA racconta sui social la forza arguta di Atena

TARANTO - Il museo archeologico nazionale MArTA di Taranto, in occasione dell’8 marzo, ha voluto dedicare sui social un «intensive zoom» ovvero un breve video-racconto, visibile su Facebook, sul singolo reperto che svela uno degli episodi mitologici riferiti ad Atena, figlia di Zeus e dea greca della sapienza, delle arti, della filosofia e della guerra. «Perché - è detto in una nota del Museo - anche per combattere i giganti che insediavano l’Olimpo e dare una mano a Eracle, Atena, la dea, sceglie di andare alla battaglia ma nello stile delle donne. Armata ma fascinosa, combattente ma anche arguta e saggia».

Il video porta in evidenza un reperto custodito all’interno del MArTA. Si tratta di una Lekythos attica a fondo bianco. Questo vaso era utilizzato nella Grecia antica e nelle zone magno-greche per conservare e versare olio profumato e unguenti, era impiegato dagli atleti, nelle cerimonie funebri e come segnacolo sepolcrale. Il vaso con gigantomachia con Eracle e Atena è databile tra il 475-450 a.C.

La direttrice del MArTA, Eva Degl'Innocenti, sottolinea che "le donne, così come gli uomini, sono state forti, deboli, combattenti o remissive, protagoniste positive o negative, ma solo per le donne è valsa una narrazione mendace, spesso nascosta, che ancora oggi ci impone di rivestire l’8 marzo di rivendicazioni necessarie ma al tempo stesso segno evidente di quanta strada ci sia ancora da fare». «Ecco perché oggi - conclude - con Atena raccontiamo la forza di cui ancora adesso molti non ci credono capaci». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie