Giovedì 18 Agosto 2022 | 09:57

In Puglia e Basilicata

la denuncia

Mittal Taranto, Brigati (Fiom): «Vertenza ancora in bilico, Governo tentenna»

Conte: «Mittal chiede 5000 esuberi, inaccettabile». Governo disponibile a discutere immunità

Foto Todaro

Il sindacalista evidenzia come si continua a vivere una fase di incertezza all’interno dello stabilimento siderurgico con migliaia di lavoratori in cassa integrazione e le attività manutentive che sono ferme

30 Agosto 2020

Redazione online

TARANTO - «La vertenza ex Ilva, ancora ad oggi, è in bilico e senza un percorso ben definito dal governo, che anzi sembra traccheggiare in assenza di un piano industriale e ambientale che possa rilanciare seriamente lo stabilimento siderurgico di Taranto». Lo afferma in una nota Francesco Brigati, componente della segreteria Fiom Cgil e coordinatore delle Rsu.

«Si continua a vivere - aggiunge - una fase di incertezza all’interno dello stabilimento siderurgico. Infatti, ci sono migliaia di lavoratori collocati in cassa integrazione e le attività manutentive, su impianti che richiederebbero una programmazione di interventi in alcuni casi anche strutturali, sono ferme. La Fiom Cgil a più riprese ha inoltrato alla gestione commissariale di Ilva in As una relazione dettagliata in merito alle criticità presenti in tutto lo stabilimento che ad oggi, in assenza di interventi e di lavoratori delle manutenzioni centrali e di zona collocati in cassa integrazione, stanno determinando di fatto un peggioramento degli impianti in marcia».

ArcelorMittal «non mostra - sostiene il sindacalista - nessun interesse verso il territorio e i lavoratori, ma nonostante ciò il governo continua a trattare e si pensa ad un intervento pubblico attraverso Invitalia. La multinazionale - conclude Brigati - non paga nemmeno il fitto e avrebbe una consistente quantità di liquidità rinveniente da Invitalia con un piano industriale che prevede esuberi e ridimensionamenti importanti. Noi non accetteremo nessun ridimensionamento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725