Mercoledì 30 Settembre 2020 | 04:59

NEWS DALLA SEZIONE

La celebrazione
Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

 
il siderurgico
ArcelorMittal: sciopero Usb il 2 ottobre e presidio in fabbrica

ArcelorMittal: sciopero Usb il 2 ottobre e presidio in fabbrica

 
L'inchiesta
Taranto, 3mila euro per evitare attacchi su a ex consigliere regionale: indagato blogger

Taranto, 3mila euro per evitare attacchi a ex consigliere regionale: indagato blogger

 
Dopo la riunione
ArcelorMittal: indotto, azienda promette pagamento tra i 5 e i 7 milioni

ArcelorMittal: indotto, azienda promette pagamento tra i 5 e i 7 milioni

 
il siderurgico
Ex Ilva, oggi vertice da Patuanelli: ArcelorMittal convocata in Prefettura

Ex Ilva, oggi vertice da Patuanelli: ArcelorMittal convocata in Prefettura

 
Il fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
nel Tarantino
Martina Franca: a 74 anni ruzzola giù dalle scale e muore

Martina Franca: a 74 anni ruzzola giù dalle scale e muore

 
contagi
Coronavirus, a Taranto intera nave in quarantena: 60 positivi

Coronavirus, a Taranto intera nave in quarantena: 60 positivi

 
A Torre Ovo
Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

Taranto, marito e moglie entrambi poliziotti salvano anziano dalla furia del mare

 
l'iniziativa
Taranto, mascherine a domicilio per tutti: al via collaborazione Comune-Poste italiane

Taranto, mascherine a domicilio per tutti: al via collaborazione Comune-Poste italiane

 
Al Frascolla
Taranto, docente positivo al Covid: sindaco chiude scuola sino al 7 ottobre

Taranto, docente positivo al Covid: sindaco chiude scuola sino al 7 ottobre

 

Il Biancorosso

Calcio
Il Bari dice addio a Berra e Scavone: arrivano al Pordenone

Il Bari dice addio a Berra e Scavone: arrivano al Pordenone

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl virus
Covid in Basilicata, 16 nuovi contagi in casa di riposo a Marsicotevere

Covid in Basilicata, 16 nuovi contagi in casa di riposo a Marsicotevere

 
BatLa visita
Comunali, Di Maio ad Andria: «Sindaco M5s farà rinascere la città»

Comunali, Di Maio ad Andria: «Sindaco M5s farà rinascere la città»

 
BariL'appello
Coronovirus, altri 4 casi a Locorotondo, il sindaco ai cittadini: «Rispettate voi e gli altri»

Coronavirus, altri 4 casi a Locorotondo, il sindaco ai cittadini: «Rispettate voi e gli altri»

 
FoggiaIl caso
Partecipano a festa di Prima Comunione: 20 contagi nel Foggiano

Partecipano a festa di Prima Comunione: 20 contagi nel Foggiano

 
LecceIl video
Lecce, ecco l’assassino mentre rientrava casa dopo aver ammazzato i fidanzati

Lecce, ecco l’assassino mentre rientrava a casa dopo aver ammazzato i fidanzati. Tutti gli errori del killer

 
TarantoLa celebrazione
Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

Mittal, a Taranto la cerimonia in memoria delle vittime del lavoro

 
MateraNel Materano
Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

Francis Ford Coppola è cittadino onorario di Bernalda

 
BrindisiNel Brindisino
Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

Campo di Mare, sbarcati 47 migranti egiziani nella notte: stanno tutti bene

 

i contagi

Coronavirus, un positivo a Taranto dopo tre mesi

Si tratta di un uomo di Manduria rientrato dall’Oman: condizioni non gravi

Positivo a Taranto dopo tre mesi

Dopo 12 settimane di assenza di casi Covid in provincia di Taranto, si riaccende il contatore dei contagi. Un “primo” nuovo caso è stato, infatti, attribuito ieri dal Bollettino epidemiologico regionale alla nostra provincia. Si tratta di un cittadino residente a Manduria, ma che lavora in Oman e rientrato negli ultimi giorni a casa per un periodo di ferie. L’uomo si era regolarmente segnalato alle autorità preposte come prevede la norma regionale per chi arriva in Puglia da fuori regione. Leggermente sintomatico, con qualche lieve deficit dell’olfatto e del gusto, come accade spesso per chi viene colpito più debolmente dal virus, l’uomo era stato già posto nei giorni scorsi in isolamento domiciliare sotto la prevista vigilanza sanitaria. Con questo caso, il numero complessivo dei casi registrati dall’inizio della pandemia sale così a 282, circa il 6% dei casi complessivamente registrati in Puglia. Ma, soprattutto, la tipologia di caso ripropone anche nella nostra provincia il rischio di contagio proveniente da altre zone. Un rischio non certo contenuto considerando che quotidianamente ci sono almeno 700 cittadini che si autosegnalano alle autorità sanitarie in quanto provenienti, appunto, da altre realtà italiane e straniere. Situazioni che, a volte, fanno trasalire gli stessi operatori sanitari come è accaduto nei giorni scorsi presso la postazione Covid del 118 all’ospedale Moscati dove era stato trasferito in ambulanza in biocontenimento un cittadino rumeno proveniente dalla Germania e da qualche giorno giunto nella nostra provincia. L’uomo, in gravissime condizioni, in preda ad una severa insufficienza respiratoria, con una temperatura corporea incredibilmente a 43 gradi, è deceduto pochi minuti dopo l’arrivo in ospedale. Negativo il tampone. Sarà ora l’esame autoptico a rivelare cosa è accaduto. L’attenzione rimane alta. Mediamente tre, quattro i pazienti che, quotidianamente, con sintomi in qualche modo riconducibili al Covid, chiedono soccorso al 118 che, continuando in un’azione di setacciamento dei casi, li preleva e li trasferisce per esami più dettagliati al Moscati. Ma al momento i tamponi effettuati hanno sempre restituito esito negativo. Così pure – come emerge da alcune fonti - nel caso di un paziente sessantenne ricoverato per una epatopatia nei giorni scorsi al SS. Annunziata, nel reparto di Medicina, dopo qualche giorno aggravatosi con febbre altissima e deceduto l’altro ieri con una polmonite interstiziale. Tampone ancora una volta negativo.

Intanto, il riesplodere di casi nelle altre province pugliesi (l’altro ieri 23 in una sola giornata come non accadeva da fine maggio, ieri 7 di cui appunto uno a Taranto), torna a riaccendere l’attenzione sulla questione del numero di tamponi effettuati. A fatica, vista la tradizionale resistenza delle autorità sanitarie che scaricano vicendevolmente su livelli superiori e inferiori la responsabilità della comunicazione di questo tipo di dati, ma si recupera qualche cifra: dall’inizio della pandemia fino al 29 luglio scorso sono stati in totale 18.300 i tamponi effettuati nella Asl di Taranto (circa l’8% del totale dei tamponi eseguiti in Puglia nello stesso periodo), di cui oltre 5200 tra ospedalieri ed altro, più altri 600 eseguiti a domicilio nel solo periodo 1-28 luglio,. Alla “vox populi” che, in assenza di dati territoriali, “attribuisce” i (fortunati) pochi casi di Taranto al ridotto numero di tamponi, ufficiosamente le autorità preposte obiettano che è, piuttosto, “il numero dei positivi a determinare il numero dei tamponi”. Né sarebbe semplice “fortuna” l’assenza di focolai o di positivi tra i 2600 ricoverati in casi di riposo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie