Lunedì 26 Luglio 2021 | 20:58

NEWS DALLA SEZIONE

Sicurezza
Perrini: «Situazione esplosiva all'hotspot di Taranto»

Perrini: «Situazione esplosiva all'hotspot di Taranto»

 
Il caso
Taranto, Ex Ilva: reintegrato lavoratore licenziato per post Fb

Taranto, Ex Ilva: reintegrato lavoratore licenziato per post Fb

 
Ambiente
Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

Taranto, video-trappole in azione contro gli incivili

 
Tragedia sfiorata
Taranto, tenta di ammazzare il rivale in amore: arrestato

Taranto, tenta di ammazzare il rivale in amore: arrestato

 
L'impatto
Taranto, finisce contro un muro in moto: morto 35enne di Brindisi

Taranto, finisce contro un muro in moto: morto 35enne di Brindisi

 
Il caso
Taranto, sparatoria allo Yachting Club di San Vito: convalidato fermo 37enne

Taranto, sparatoria allo Yachting Club di San Vito: convalidato fermo 37enne

 
Il caso
Aggressione a ex collega, condannati 4 esponenti dell'Usb Taranto

Aggressione a ex collega, condannati 4 esponenti dell'Usb Taranto

 
Il siderurgico
Ex Ilva, cassa Covid di 13 settimane per massimo 3.500 addetti. Usb: «Mancanza di prospettiva»

Ex Ilva, cassa Covid di 13 settimane per massimo 3.500 addetti. Usb: «Mancanza di prospettiva»

 
Allarme
Torre Colimena, In giro armato e ubriaco: denunciato nel Tarantino

Torre Colimena, In giro armato e ubriaco: denunciato nel Tarantino

 
violenza in famiglia
Taranto, avrebbe ucciso la moglie: piantonato in ospedale

Taranto, avrebbe ucciso la moglie: piantonato in ospedale

 
qualità della vita
Taranto, rinasce il quartiere Salinella per i Giochi del Mediterraneo

Taranto, rinasce il quartiere Salinella per i Giochi del Mediterraneo

 

Il Biancorosso

Sport
Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

Focolaio tra i giocatori del Bari: predisposto il trasferimento dei 9 positivi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa sentenza
Bari, maltrattamenti e abusi sui figli: confermate le condanne

Bari, maltrattamenti e abusi sui figli: confermate le condanne

 
Lecceil caso
Nardò, rissa al mercato: denunciati in quattro

Nardò, rissa al mercato: denunciati in quattro

 
FoggiaLa sentenza
Uso dei fondi Miur all'Ateneo di Foggia: assolti i 19 imputati

Uso dei fondi Miur all'Ateneo di Foggia: assolti i 19 imputati

 
GdM.TVLa rapina
La cassiera reagisce e aggredisce il bandito - IL VIDEO -

La cassiera reagisce e aggredisce il bandito - IL VIDEO -

 
TarantoSicurezza
Perrini: «Situazione esplosiva all'hotspot di Taranto»

Perrini: «Situazione esplosiva all'hotspot di Taranto»

 
PotenzaGli ultimi dati
Basilicata, Covid: nel fine settimana dieci nuovi positivi

Basilicata, Covid: nel fine settimana dieci nuovi positivi

 
PotenzaAllarme
Basilicata, povertà in aumento: coinvolta una famiglia su quattro

Basilicata, povertà in aumento: coinvolta una famiglia su quattro

 

i più letti

nel Tarantino

In trasferta a Martina Franca si spostano in taxi per svaligiare distributori automatici: 4 giovani denunciati

I quattro, tre minorenni, avevano messo su un sistema scaltro, a dispetto della giovane età

In trasferta a Martina Franca si spostano in taxi per svaligiare distributori automatici: 4 giovani denunciati

Specializzati nel “ripulire” i distributori automatici h24: sono due coppie di giovanissimi ladri - tre dei quali minorenni - fermati dagli agenti del Commissariato di Martina Franca (Ta). Sono passate da poco le due di notte, una volante, impegnata nei servizi di controllo del territorio, viene allertata per un furto ai danni di un distributore automatico. È stato il proprietario dell’attività a sorprenderli, grazie al sistema di videosorveglianza controllato da remoto, e a metterli in fuga utilizzando l’interfono.

La pattuglia, mentre sta per raggiungere l’attività commerciale, incrocia un taxi in uscita dalla città in direzione del capoluogo. A bordo del mezzo, gli agenti scorgono diversi passeggeri e, insospettiti, decidono di fermarlo e di procedere al controllo.
Sono quattro i passeggeri, due ragazzi e due ragazze, tutti residenti a Foggia. L’intuizione si rivela giusta: gli accertamenti investigativi e, in particolare, il raffronto con le immagini del sistema di videosorveglianza, consentono di identificarli con
certezza come gli autori del tentativo di furto compiuto poco prima, ai danni del self 24.  I ragazzi, a dispetto della giovanissima età, danno prova di notevole scaltrezza. Gli ulteriori approfondimenti, infatti, permettono di accertare che i quattro hanno stabilito la base logistica in un b&b del capoluogo dal quale partono, a bordo di taxi, per portare a segno i “colpi”. Al termine delle attività, i quattro vengono denunciati in stato di libertà per il tentativo di furto. Sono in corso ulteriori indagini per verificare se la banda possa aver messo a segno altri colpi nella provincia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie