La decisione

Ex Ilva, Ministero del Lavoro: autorizzata Cig fino a fine 2020. Conte: «A lavoro per transizione energetica»

Via libera anche per lavoratori Blutec fino al 17 ottobre

Ilva, nel piano Mittal Marcegagliaspuntano oltre 2400 esuberi

TARANTO -  La direzione generale ammortizzatori sociali del Ministero del Lavoro ha autorizzato la cassa integrazione per i lavoratori Ilva in amministrazione straordinaria (dal 1 gennaio al 31 dicembre 2020) e per quelli di Blutec (dal 18 ottobre 2019 al 17 ottobre 2020). Lo comunica il ministero, specificando che l’atto firmato dal Direttore Generale degli ammortizzatori sociali, Agnese De Luca, fa sì che non intervenga alcuna interruzione della cassa integrazione per i lavoratori interessati. 

LE PAROLE DI CONTE - «L'Ilva ci assorbe tante energie. Siamo molto ambiziosi. Stiamo lavorando perché lo stabilimento possa vivere una transizione energetica e industriale che possa essere ammirata in Europa e nel mondo. E’ una delle maggiori sfide del paese da lustri, ce la stiamo mettendo tutta». Lo ha detto il premier Giuseppe Conte parlando con i giornalisti ad Assisi.

DA UILM TARANTO BUONI ACQUISTO A 500 OPERAI -  La Uilm di Taranto dona 150 euro a testa in buoni acquisto a circa 500 lavoratori in cassa integrazione dell’Ilva in Amministrazione straordinaria e a una quarantina dell’appalto iscritti al sindacato. La somma complessiva impegnata è di 80mila euro. Il sindacato, è detto in una nota, ha intrapreso questa nuova iniziativa di sostegno per i lavoratori e le famiglie dopo le donazioni ad Airc, Lega tumori, ospedale SS. Annunziata di Taranto (oncoematologia pediatrica) ed ospedale san Pio di Castellaneta.

«Lo avevamo promesso - sottolinea il segretario generale Uilm Taranto, Antonio Talò - e lo abbiamo fatto. Nonostante le difficoltà burocratiche, alla fine è prevalsa la perseveranza su questa iniziativa a sostegno di questi lavoratori penalizzati sul piano economico, e non solo, per gli effetti della protratta cassa integrazione».

Lunedì 27 gennaio, alle ore 9, nella sede sindacale di piazza Bettolo, saranno consegnati i primi buoni. «Consegneremo - spiega Talò - buoni regalo cartacei dotati di un sistema anticontraffazione: disponibili in tagli da 10, 25 e 50 euro; sono validi per 12 mesi dalla data di emissione. Possono essere utilizzati per acquistare tutti i tipi di merce, alimentare e non alimentare, comprese le ricariche telefoniche e sono cumulabili per il pagamento della stessa spesa». I buoni sono spendibili nei circa 400 supermercati e Ipercoop di Coop Alleanza 3.0 presenti in Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Lombardia (nelle province di Mantova e Brescia), Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Basilicata, Puglia e Sicilia. Si possono usare anche in più di 30 'Librerie.coop', nei negozi Amici di casa Coop, nelle profumerie Momenti per te e nelle parafarmacie Coop Salute.

DOPO CDM RIUNIONE SU DOSSIER ILVA - Nuova riunione sul dossier Ilva, a quanto si apprende, prevista dopo il Consiglio dei ministri. L'incontro, si spiega, sarà di «aggiornamento» sul dossier dello stabilimento di Taranto. 

L’Ad Lucia Morselli vara il nuovo organigramma della prima linea dei manager che l’affiancheranno nella gestione di ArcelorMittal Italia. A quanto si apprende l'azienda ha ufficializzato i nomi del nuovo 'management committè con efficacia dal 27 gennaio 2020. Loris Pascucci, attualmente Head of Blast Furnaces, è stato nominato Chief Operations Officer.

Nel nuovo organigramma di ArcelorMittal Italia Sushil Jain, attualmente Performance Steering Support and Spend Control, è stato nominato Chief Financial Officer; Domenico Ponzio, recentemente entrato nella società, è il nuovo ed Chief Purchasing Officer; Carlo Malasomma resta Chief Marketing Officer; Arturo Ferrucci è stato nominato Chief HR Officer e Alessandra De Carlo Chief Information Officer: anche in questo caso si tratta di due recenti ingressi nella società; Angelo Di Martino, attualmente Head of Project Management Office, è stato nominato Investment Planning Coordinator; Alessandro Labile resta Health, Safety and Environment Manager; Angelo Colucci resta Supply Chain Manager. Nella 'squadra anche Emanuela Cherubini (recentemente è nominata Communications and CR Manager) Francesco Mencaroni (RMOP, SOP & Demand Planning Manager), Daniele Santoro (Legal Manager), Flavia Celentano (Compliance Manager), Giuseppe Frustaci (Head of Genova and Novi Ligure Operations). 

Lasceranno ArcelorMittal Italia, e le loro nuove posizioni all’interno del Gruppo ArcelorMittal saranno presto annunciate, Wim Van Gerven, Chief Operating Officer; Steve Wampach, Chief Financial Office; Emmanuel Rodriguez, Chief Purchasing Officer; Stefan Van Campe, Chief Operating Officer Primary; Philippe Aubron, Chief Operating Officer Finishing Taranto; Dirk Stroo, Chief Operating Officer Services; Luciene Caberlin Araujo, Head of Energy; Patrick Louis, Head of Capex and business optimization.

La Gazzetta del Mezzogiorno.it