Domenica 26 Maggio 2019 | 23:57

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
Dai carabinieri
Marina di Ginosa, abusi edilizi: sequestrato un lido

Marina di Ginosa, abusi edilizi: sequestrato un lido

 
Nel Tarantino
Maltratta madre per avere soldi per alcol e droga: in cella 45enne

Maltratta madre per avere soldi per alcol e droga: in cella 45enne

 
Dalla Polizia
Taranto, sequestrata casa a luci rosse in centro: via vai di uomini

Taranto, sequestrata casa a luci rosse in centro: via vai di uomini

 
Al Comune
Taranto, ecco chi sono io nuovi assessori del Melucci-ter

Taranto, ecco chi sono i nuovi assessori del Melucci-ter

 
A Grottaglie
Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

Non si ferma all'alt e investe un poliziotto: arrestato 46enne

 
Dalla polizia
Taranto, ferì uomo davanti a circolo, arrestato 27enne

Taranto, ferì uomo davanti a circolo, arrestato 27enne

 
nel tarantino
Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

Massafra, spacciano davanti a scuola: arrestati due 19enni

 
La decisione
Presunta truffa Inail Taranto, Corte dei Conti assolve indagati

Presunta truffa Inail Taranto, Corte dei Conti assolve indagati

 
Taranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
La morte del 66enne
Manduria, interrogati due minori dei video del pestaggio a sangue

Manduria, interrogati due minori dei video del pestaggio a sangue

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeA Monopoli e Corato
Telefonini in cabina: due denunciati nel Barese: «Mi dici come devo votare?»

Telefonini in cabina, due denunciati nel Barese: «Mi dici come devo votare?»

 
LecceIl caso in Salento
Novoli, sbagliano il nome del candidato sindaco: sulla scheda un "De" in più

Novoli, sbagliato il nome del candidato sindaco sulla scheda: un «De» in più

 
MateraAlcuni disagi
Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

 
BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

A Taranto

ArcelorMittal, sindacati: «Mense al di sotto delle aspettative». Partono visite guidate nello stabilimento

Fino a luglio sarà possibile visitare l'Ex Ilva: verrà fornito anche un kit di abbigliamento per la sicurezza

Ex Ilva, oltre 700 esodi: per nuove assunzioni valutate esperienza, anzianità e carichi di famiglia

«La ditta che fornisce i pasti continua ad offrire un servizio al di sotto delle aspettative tanto da ricevere quotidianamente segnalazioni dai dipendenti di ArcelorMittal». Lo sostengono le Rsu di Fim, Fiom e Uilm in una nota inviata al responsabile delle relazioni industriali di ArcelorMittal Italia, Liurgo, e, per conoscenza, alla ditta Pellegrini, che si occupa della gestione delle mense dello stabilimento siderurgico di Taranto.
Fim, Fiom e Uilm sostengono che «nonostante le innumerevoli segnalazioni da parte delle organizzazioni sindacali in merito alla qualità dei pasti, ad oggi non risulta che tale problematica sia stata affrontata nè da parte dell’azienda nè da parte della ditta che fornisce i pasti ai dipendenti». Le Rappresentanze sindacali unitarie ritengono «non più rinviabile una discussione di merito con la committente, in questo caso ArcelorMittal, per affrontare un tema così delicato, come la fruizione dei pasti, a partire dalle modalità con cui viene appaltato il servizio mensa». Le organizzazioni sindacali ritengono «inaccettabile tale situazione». Se non dovessero "arrivare risposte e soprattutto miglioramenti tangibili - concludono - programmeremo per il 24 maggio prossimo una prima giornata di astensione dall’utilizzo delle stesse mense. Infine, chiediamo una commissione mensa con le rappresentanze dei lavoratori ai fini di migliorare il servizio».

POSSIBILITA' DI VISITE GUIDATE - ArcelorMittal Italia apre le porte del sito di Taranto alle visite di esterni. A partire da domani e fino al 11 luglio, prenotandosi con una semplice registrazione, sarà possibile conoscere da vicino lo stabilimento. Le prime tre date (16, 22, 23 maggio) saranno riservate ai familiari dei dipendenti. Le visite avranno inizio alle ore 14 e termineranno alle 17,30. Vedranno la partecipazione di un massimo di 20 persone a visita e saranno aperte a tutti coloro che abbiano un’età superiore ai 14 anni. I minori dovranno essere accompagnati. Dal 30 maggio le visite si terranno ogni mercoledì e giovedì pomeriggio. Saranno aperte anche ad esterni e per prenotarsi sarà necessario effettuare una registrazione tramite il sito web di ArcelorMittal Italia. All’inizio della visita sarà fornito agli ospiti tutto l'occorrente per visitare il sito in sicurezza (tuta, scarpe, elmetti inclusi).


I visitatori, accompagnati «da guide esperte», spiega l'azienda, potranno scoprire il funzionamento dello stabilimento "e le sue diverse aree: dal plastico che riproduce l’intero sito alla copertura dei parchi minerali, dall’acciaieria fino al treno nastri e alla zincatura». Chi parteciperà «avrà modo - si aggiunge - di conoscere da vicino il mondo dell’acciaio» e "informarsi su quello che stiamo facendo a Taranto: il piano ambientale più ambizioso di sempre per il più grande stabilimento d’Europa, un investimento che è la priorità del Gruppo per tutelare la salute di dipendenti e cittadini». Durante le visite non sarà possibile portare con sé macchine fotografiche, cellulari, videocamere, registratori o altri dispositivi elettronici. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400