Lunedì 10 Dicembre 2018 | 01:48

NEWS DALLA SEZIONE

L'annuncio
Ex llva, parchi minerali, completato primo arco copertura da 300 mln di euro

Ex llva, parchi minerali, completato primo arco copertura da 300 mln di euro

 
Stalking
Taranto, perseguitava l'ex compagna: arrestato 28enne

Taranto, perseguitava l'ex compagna: arrestato 28enne

 
L'inaugurazione il 30 dicembre
Riapre il teatro Fusco a Taranto: interventi da 4,2 milioni

Riapre il teatro Fusco a Taranto: interventi da 4,2 milioni

 
Rapina a mano armata
Taranto, rapinano con un coltello il bar della stazione: 2 arresti

Taranto, rapinano con un coltello il bar della stazione: 2 arresti

 
La stangata
Taranto, ecco come si impiegheranno i soldi delle multe dei Vigili

Taranto, ecco come si impiegheranno i soldi delle multe dei Vigili

 
Taranto
Call center, negata maternità a 31enne: azienda non versa contributi

Call center, l'Inps nega la maternità a 31enne: azienda non versa contributi

 
Taranto
Ex Ilva, azienda firma appalto e aumenta ore di lavoro

Ex Ilva, azienda firma appalto e aumenta ore di lavoro

 
Arrestato un giovane
carabinieri

Pulsano, dopo lite picchia due fratelli e a uno gli frattura il cranio

 
L'arresto
Massafra, in cella un 49enne: aggrediva e violentava la moglie

Massafra, in cella un 49enne: aggrediva e violentava la moglie

 
Maltrattamenti in famiglia
Taranto, pichciavano le moglie e segregavano figli: due uomini al confino

Taranto, picchiavano le mogli e segregavano i figli: due uomini al confino

 

I CANTIERI DA APRIRE

Taranto, lavori pubblici: il Comune «chiama» i privati

Con la formula del progetto di finanza, coinvolgimento per le opere nei cimiteri

Centro «Magna Grecia»  ecco cosa dice la legge

TARANTO - I privati verranno coinvolti nella realizzazione di alcune opere pubbliche. Lo prevede la legge e, quindi, come ogni anno, il piano triennale delle opere pubbliche del Comune di Taranto stila alcuni interventi che si possono, anzi potrebbero, realizzare con il sostegno di gruppi imprenditoriali privati. Tutto questo, in particolare, assume la denominazione di finanza di progetto oppure di project financing in inglese.

Ed allora, quali sono i progetti inseriti quest’anno? Eccoli, riportati di seguito: intervento di completamento del cimitero di Talsano denominato Santa Maria Porta del Cielo (12 milioni 370mila euro); gestione del servizio globale, manutenzione, adeguamento normativo, efficientamento energetico degli impianti di pubblica illuminazione comunale (11 milioni 839mila); sistemazione del “cimitero di guerra militi dei francesi” che si trova all’interno di San Brunone (3 milioni 800mila); concessione di lavori e servizi per la riqualificazione e messa in esercizio nel centro sportivo Magna Grecia (3 milioni 685mila); concessione di lavori e servizi area camper ubicata in via Mascherpa a destinazione area sosta turismo itinerante (1,5 milioni di euro).
Nel capitolo “Opere incompiute - concessione di servizi”, la direzione Lavori pubblici del Comune di Taranto ha inserito il “restauro e la riqualificazione il consolidamento strutturale e l’adeguamento impiantistico di Palazzo degli Uffici” che aveva un importo iniziale - attraverso un progetto di finanza poi fallito - di 29 milioni 228mila euro. Ma non solo. Tra le incompiute la stessa Amministrazione comunale indica anche il progetto di finanza per la costruzione, ampliamento e gestione del cimitero Santa Maria Porta del cielo di Talsano (9,9 milioni di euro).

Per quel che riguarda gli interventi di recupero e completamento, nel piano triennale delle opere pubbliche adottato giovedì scorso dalla giunta Melucci si segnalano i lavori in programma nei palazzi storici del Borgo Antico. In particolare: riqualificazione e recupero immobile sito in via Garibaldi angolo Vico Novelune finanziata con 2 milioni 287mila euro provenienti dal Patto per la Puglia (governo Renzi). E con l’identico canale di finanziamento è finanziato ma per 2 milioni 349mila euro il recupero di Palazzo Carducci e analogamente sempre grazie ai fondi del Patto per la Puglia (3 milioni 631mila, in questo caso) viene finanziato il risanamento conservativo e il recupero funzionale di Palazzo Troilo.

E sempre per quel che riguarda la Città Vecchia, nel piano trovano spazio (anzi ritrovano) la riqualificazione e la valorizzazione del waterfront mar Piccolo del Borgo antico nel tratto tra la discesa Vasto e Vico Vianuova (cosiddetto Wterfront Giardini) per un importo di 2,1 milioni. Ed ancora, realizzazione di spazio polifunzionale all’aperto sul waterfront mar Piccolo per spettacoli all’aperto di animazione sociale (1 milione di euro) e, infine, recupero Cantiere Maggese (380mila euro).

La giunta Melucci, infine, ha recentemente approvato i progetti per la realizzazione dei nuovi impianti di illuminazione all’intersezione tra via Mediterraneo e viale Unità d’Italia e sulla rotatoria in via Consiglio. Si tratta del primo intervento previsto dalla corposa programmazione che investirà tutta la rete cittadina nei prossimi tre anni, con una previsione di spesa che sfiora i 6 milioni di euro. Sono stati stanziati 246.300 euro (rispettivamente 169.700 per il primo e 76.600 per il secondo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400