Mercoledì 23 Gennaio 2019 | 01:40

NEWS DALLA SEZIONE

In meno di 24 ore
Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

Ex Ilva, arrivano le prime 600 firme per l'esposto contro emissioni

 
Atto vandalico
Taranto, danneggiano il monumento ai caduti: è caccia ai vandali

Taranto, danneggiano il Monumento ai Caduti: è caccia ai vandali

 
Il caso
Taranto, organizzavano rapine in posta e gioiellerie: arrestata banda

Taranto, rapinavano uffici postali e gioiellerie: fermati in due

 
Contestato il piano della Regione
Taranto, inceneritore dell'Amiu: il Comune fa ricorso

Taranto, inceneritore dell'Amiu: il Comune fa ricorso

 
Suicidio sospetto
Martina Franca, trovato impiccato a un albero. La moglie al pm: «Lo hanno ucciso»

Martina Franca, trovato impiccato a un albero. La moglie al pm: «Lo hanno ucciso»

 
L'episodio
Si lasciano e le porta via il cane: carcere e multa

Si lasciano e le porta via il cane: carcere e multa

 
Dopo appostamento dei cc
Hashish e marijuana nella camera da letto, 3 arresti a Taranto

Hashish e marijuana nella camera da letto, 3 arresti a Taranto

 
La denuncia
Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

 
A Manduria
Taranto, nascondeva in casa pistole e munizioni: arrestato

Taranto, nascondeva in casa pistole e munizioni: arrestato

 
Arresti a Taranto
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
Nel Tarantino
Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

Massafra, picchia la madre per 8 anni, arrestato 26enne

 

Il siderurgico

Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori ancora al buio

Gli esclusi che non scelgono l’esodo con l’incentivo restano con l’Amministrazione straordinaria in Cig (300 saranno impiegati per le bonifiche). Le lettere di assunzione per 8200 partiranno a fine mese

Ilva

TARANTO - In 8200 dall'1 novembre prossimo passeranno alle dipendenze di ArcelorMittal, ma i lavoratori dell'Ilva - quelli che non scelgono l'esodo volontario con incentivo - sono ancora al buio. Non sanno ancora se saranno assunti dal nuovo proprietario o resteranno per (almeno) 5 anni in capo all'amministrazione straordinaria. La maggior parte di essi usufruiranno della cassa integrazione, solo in 300 saranno utilizzati per le attività di bonifica. Ricordiamo che su un organico di 10826 sono 2586 gli esuberi dichiarati, ma non sono stati ufficializzati i numeri reparto per reparto. Le lettere di assunzione dovrebbero partire a fine mese, quindi proprio a ridosso del passaggio dei lavoratori ad Am InvestCo, che avverrà dall'1 novembre e sino a fine anno con l'istituto del distacco da Ilva, e poi, dall'1 gennaio 2019, formalmente e a tutti gli effetti. In questi giorni proseguirà il confronto con i sindacati sul futuro organico dello stabilimento di Taranto.

Alcune centinaia - e tra questi molti giovani secondo fonti sindacali - accetteranno, in base all'accordo del 6 settembre scorso al Mise, l'esodo incentivato: 100mila euro lordi (77mila netti) per chi lascia l'azienda entro il 31 gennaio 2019, poi la cifra scende col sistema a scalare (95mila, ad esempio, se l’ok arrivasse tra febbraio e aprile 2019), e due anni di Naspi, indennità mensile di disoccupazione, istituita dall'articolo 1 del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22, che sostituisce le precedenti prestazioni di disoccupazione. L'indennità è pari a circa 1200 euro al mese (somma che diminuisce progressivamente nel tempo). Entro 30 giorni dalla consegna del modulo per l'esodo volontario la Direzione comunicherà la data effettiva di perfezionamento della transazione. Le somme previste per la transazione e per l'incentivo saranno erogate sulle coordinate bancarie in possesso di Ilva entro i termini previsti dalle norme. La graduatoria di accesso agli incentivi sarà stilata in base alla data di consegna del modulo.

I lavoratori che passeranno con ArcelorMittal saranno scelti attraverso una graduatoria con punteggi che tengono conto prima della mansione, poi di anzianità e carichi familiari. I sindacati vogliono interloquire per discutere dei criteri adottati per individuare i lavoratori. Stabilita la graduatoria, ad ognuno sarà fatta una proposta di assunzione. L’accordo prevede comunque la piena occupazione entro il termine del piano industriale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400