Martedì 13 Novembre 2018 | 20:50

NEWS DALLA SEZIONE

A taranto
Centro autismo rischia chiusura, protestano famiglie

Centro autismo rischia chiusura, protestano famiglie

 
Incidente sul lavoro
Taranto, due operai cadono da impalcatura in quartiere Tamburi

Taranto: il cestello della gru si ribalta, precipitano e muoiono due operai

 
Ambiente
Taranto, spostati i fusti radioattivi da ex Cemerad a Roma

Taranto, spostati i fusti radioattivi da ex Cemerad a Roma

 
Furto
Rubano 720kg di olive a Palagiano, arrestati 4 stranieri

Rubano 720kg di olive a Palagiano, arrestati 4 stranieri

 
La vicenda
Taranto, vandali distruggono Piazza Bettolo nella notte

Taranto, vandali distruggono Piazza Bettolo nella notte

 
La tragedia in Francia
Marsiglia, ultimo saluto a Simona Carpignano: le sue ceneri sparse in mare

Marsiglia, ultimo saluto a Simona Carpignano: il corpo sarà cremato

 
Pericolo sventato
Taranto, raccolgono funghi velenosi senza saperlo: salvati dai forestali

Taranto, raccolgono funghi velenosi senza saperlo: salvati dai forestali

 
Blitz dei carabinieri
Caporalato, tre rumeni arrestati a Ginosa: sfruttavano i braccianti

Caporalato, tre rumeni arrestati a Ginosa: sfruttavano i braccianti

 
Voleva rivenderlo
Ruba scivolo da parco giochi, denunciato 36enne a Taranto

Ruba scivolo da parco giochi, denunciato 36enne a Taranto

 
Due operazioni
Droga, 2 denunce a Brindisi e un arresto a Leporano dopo perquisizioni in casa

Droga, 2 denunce a Brindisi e un arresto a Leporano dopo perquisizioni in casa

 
Il provvedimento
Omicidio Scazzi, 3 anni a Michele Misseri per calunnia e diffamazione

Omicidio Scazzi, 3 anni a Misseri per calunnia e diffamazione

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Il siderurgico

Ilva, il tempo stringe: chi assumerà Mittal? Lavoratori ancora al buio

Gli esclusi che non scelgono l’esodo con l’incentivo restano con l’Amministrazione straordinaria in Cig (300 saranno impiegati per le bonifiche). Le lettere di assunzione per 8200 partiranno a fine mese

Ilva

TARANTO - In 8200 dall'1 novembre prossimo passeranno alle dipendenze di ArcelorMittal, ma i lavoratori dell'Ilva - quelli che non scelgono l'esodo volontario con incentivo - sono ancora al buio. Non sanno ancora se saranno assunti dal nuovo proprietario o resteranno per (almeno) 5 anni in capo all'amministrazione straordinaria. La maggior parte di essi usufruiranno della cassa integrazione, solo in 300 saranno utilizzati per le attività di bonifica. Ricordiamo che su un organico di 10826 sono 2586 gli esuberi dichiarati, ma non sono stati ufficializzati i numeri reparto per reparto. Le lettere di assunzione dovrebbero partire a fine mese, quindi proprio a ridosso del passaggio dei lavoratori ad Am InvestCo, che avverrà dall'1 novembre e sino a fine anno con l'istituto del distacco da Ilva, e poi, dall'1 gennaio 2019, formalmente e a tutti gli effetti. In questi giorni proseguirà il confronto con i sindacati sul futuro organico dello stabilimento di Taranto.

Alcune centinaia - e tra questi molti giovani secondo fonti sindacali - accetteranno, in base all'accordo del 6 settembre scorso al Mise, l'esodo incentivato: 100mila euro lordi (77mila netti) per chi lascia l'azienda entro il 31 gennaio 2019, poi la cifra scende col sistema a scalare (95mila, ad esempio, se l’ok arrivasse tra febbraio e aprile 2019), e due anni di Naspi, indennità mensile di disoccupazione, istituita dall'articolo 1 del decreto legislativo 4 marzo 2015, n. 22, che sostituisce le precedenti prestazioni di disoccupazione. L'indennità è pari a circa 1200 euro al mese (somma che diminuisce progressivamente nel tempo). Entro 30 giorni dalla consegna del modulo per l'esodo volontario la Direzione comunicherà la data effettiva di perfezionamento della transazione. Le somme previste per la transazione e per l'incentivo saranno erogate sulle coordinate bancarie in possesso di Ilva entro i termini previsti dalle norme. La graduatoria di accesso agli incentivi sarà stilata in base alla data di consegna del modulo.

I lavoratori che passeranno con ArcelorMittal saranno scelti attraverso una graduatoria con punteggi che tengono conto prima della mansione, poi di anzianità e carichi familiari. I sindacati vogliono interloquire per discutere dei criteri adottati per individuare i lavoratori. Stabilita la graduatoria, ad ognuno sarà fatta una proposta di assunzione. L’accordo prevede comunque la piena occupazione entro il termine del piano industriale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400