Mercoledì 17 Ottobre 2018 | 20:54

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Lo stabilimento di Taranto

Ilva, Arcelor vede sindacati. Si tratta ad oltranza

Timori per chiusura. Confederali preoccupati. Toti confida nella Lega

Ilva

Lo stabilimento Ilva

ROMA - I vertici dei sindacati dei metalmeccanici e i vertici di ArcelorMittal tentano ancora una volta di arrivare a un accordo sul futuro dell’Ilva. Questa volta il confronto non ha sede al ministero dello Sviluppo economico dove, peraltro, non è ancora arrivato il successore di Carlo Calenda, ma nella sede romana di Fim-Cisl, Uilm-Uil e Fiom-Cgil. L’obiettivo è quello di arrivare a un accordo sui punti che riguardano i livelli occupazionali e quelli retributivi, un accordo da presentare al nuovo governo e dal quale partire. L’incontro doveva essere segreto ed è stato programmato dopo che in questi giorni le diplomazie delle due parti hanno lavorato lontano dai riflettori, ma la notizia è comunque trapelata.

Le parti si erano lasciate lo scorso 10 maggio quando i sindacati non avevano voluto accettare la proposta di accordo fatta dal governo. Fino a ieri il colosso siderurgico, numero uno nel mondo e in Europa, era rimasto fermo a 10 mila dipendenti. Oggi per essere tornati al tavolo quella cifra dovrebbe essere stata ritoccata al rialzo, ma non a sufficienza. D’altra parte i sindacati chiedono che tutti i circa 13 mila e 800 dipendenti debbano essere riassorbiti entro la fine del piano industriale (cioè il 2023). Potrebbero anche essere assunti da controllate di ArcelorMittal per svolgere attività eventualmente esternalizzate. La trattativa, nel palazzone di Corso Trieste, è andata avanti a oltranza per tutta la giornata e prosegue in serata. Bocche cucite e facce scure. Nel pomeriggio accanto al ceo di Am Investco Matthieu Jehl e al direttore del personale Annalisa Pasquini, è arrivato il ceo di Mittal Europa Geert Van Poelvoorde. Quello che tutti i sindacati vogliono evitare, dalla Fim-Cisl al Usb (anch’essi al tavolo di oggi) passando per Fiom e Uilm, è la chiusura di Ilva.

«Solo uno stabilimento in funzione farà bonificare l’area, non ci sarà nessuna bonifica se non c'è uno stabilimento produttivo», avverte il segretario generale della Fiom Francesca Re David. D’altra parte i sindacati non sembrano preoccupati di quello che è scritto sul contratto di governo in merito all’Ilva. «Il contratto non parla di chiusura dell’Ilva - spiega Re David - parla di chiusura delle fonti inquinanti, cioè i parchi minerali e le emissioni», l’ipotesi di una riconversione con uso del gas, nel lungo periodo è un’ipotesi che i sindacati non respingono a priori.

«Tratteremo fino in zona Cesarini, anzi fino allo spogliatoio per non perdere un posto di lavoro», ha detto il segretario generale della Uil Carmelo Barbagallo, mentre la collega della Cisl Annamaria Furlan ha ribadito la sua preoccupazione per i "ventimila lavoratori compreso l’indotto» oggi a rischio. Dal fronte politico, il governatore della Liguria Giovanni Toti, ha ribadito la contrarietà sua e di Forza Italia alla chiusura di Ilva: «Ilva è un bene intoccabile, vale un punto di pil, l'acciaio è un settore strategico a cui una potenza industriale come l’Italia non può rinunciare», ha detto confidando che la Lega ne impedisca la chiusura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per droga: arrestato 17enne

Taranto, estorce 1.500 euro e minaccia un 15enne per droga: arrestato 17enne

 
Vivibilità ospedali, asl Taranto prima in Puglia

Vivibilità ospedali, asl Taranto prima in Puglia

 
Scarico di acque reflue a Martina Franca, sequestrato depuratore aziendale

Scarico di acque reflue a Martina Franca, sequestrato depuratore aziendale

 
Staff al comune, 3 indagati per truffa e abuso d'ufficio

Staff al comune, 3 indagati per truffa e abuso d'ufficio

 
Trasportava 4 chili di eroina: arrestato albanese a Taranto

Trasportava 4 chili di eroina: arrestato albanese a Taranto

 
Taranto, in arrivo otto milioni per acquistare 40 bus

Taranto, in arrivo otto milioni per acquistare 40 bus

 
Taranto, per la corsa alla Provinciasarà sfida tra Melucci e Giugliotti

Taranto, per la corsa alla Provincia sarà sfida tra Melucci e Gugliotti

 
Scarsa igiene, chiuso market etnico a Taranto

Scarsa igiene, chiuso market etnico a Taranto

 

GDM.TV

Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: il video

Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: «Migliorata l'offerta» Vd

 
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli Luciani, innocenti VD

 
Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

 
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne 

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 
Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

Le Cesine, sequestrati 3 quintali di marijuana e hashish: 2 arresti

 

PHOTONEWS