Domenica 19 Gennaio 2020 | 08:58

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 
ha 19 anni
Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi di Tokyo

Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari sfida la Cenerentola Rieti: inizia trittico di gare in 7 giorni

Bari sfida la Cenerentola Rieti: inizia trittico di gare in 7 giorni

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariPer Sant'Antonio Abate
Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

Cani e gatti domestici sfilano a Putignano per la benedizione

 
BatIl caso
Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

Gli ingegneri-netturbini di Barletta si raccontano a France 2

 
LecceMoria di tartarughe
Lecce, «Caretta caretta» spiaggiate morte trovate a San Cataldo

Lecce, «Caretta caretta» spiaggiate morte trovate a San Cataldo

 
TarantoI controlli
Taranto, incensurato nascondeva in casa fucile a pallettoni e munizioni

Taranto, incensurato nascondeva in casa fucile a pallettoni e munizioni

 
FoggiaLe ricerche
San Severo, a caccia della pantea co i droni

San Severo, caccia alla pantera con i droni

 
MateraL'annuncio
Matera e disabili, presto in città un «Albergo etico»

Matera e disabili, presto in città un «Albergo etico»

 

i più letti

Dream Team Taranto senza problemi

I campioni d’Italia espugnano il parquet del Vicenza con un indiscutibile 48-83 nella serie A1 maschile di basket in carrozzina. Ionici troppo forti sotto canestro, dove Di Bennardo, Dror e Counts hanno dominato. Sesta vittoria su sei in campionato
TARANTO - Nessun problema, nessuna sorpresa. Il Dream Team Comes Taranto sbriga la pratica Sanitaria Beni Delfini Vicenza con un indiscutibile 48-83. Match equilibrato soltanto nelle primissime fasi; netto, poi, il dislivello tecnico fra le due squadre: ionici troppo forti sotto canestro, dove Di Bennardo, Dror e Counts hanno dominato a rimbalzo ed implacabili all’interno del perimetro, dove Dirk Passiwan ha messo assieme, per l’ennesima volta, una prestazione da incorniciare piazzando addirittura 40 stratosferici punti. Superato come da pronostico l’ostacolo vicentino adesso tutte le attenzioni della squadra di coach L’Ingesso sono già puntate a sabato scorso: al Palamazzola arriva l’Anmci Sassari, attuale rivelazione dell’A1. Lo spettacolo, insomma, è davvero garantito.

La partita

Coach L’Ingesso parte con Mazzi, Miceli, Di Bennardo, Dror e Passiwan; Gianluca Farinello si manda nel quintetto titolare assieme a Ligorio, Tosatto, Zamboni e Saracino.

Le prime fasi del match sono molto equilibrate, con Vicenza aggressiva sotto le plance e attiva nel perimetro con Ligorio e Saracino; Taranto risponde con buone circolazioni di palla: Mazzi, ispirato in cabina di regia, trova con continuità Dror e Passiwan ed il match resta in bilico (12-14). A rompere gli indugi, dopo sei minuti di gioco, è il pivot della nazionale tedesca, che piazza il primo break dell’incontro: sulla sirena del primo periodo il Dream è sopra di 7 (14-21). Vicenza si scompone, resta aggrappata ai canestri di Ligorio, punto di riferimento del gioco veneto, ma Taranto è ormai entrata pienamente in partita e non le da scampo; Dror e Passiwan sono scatenati e dominano all’interno del periodo, capitan Di Bennardo è maestoso a rimbalzo e non disdegna un paio di ottime penetrazioni: all’intervallo lungo il Comes è sopra di 18 punti (26-44) e la partita sembra già decisa.

In apertura di terzo quarto Vicenza tenta la reazione d’orgoglio: Farinello azzecca le rotazioni ed Orlic accorcia il divario fra le squadre (34-48). Sotto canestro si sveglia anche Zamboni e al 6’ la Sanitaria Beni arriva al -11, dando l’impressione, per carica agonistica, di poter riaprire le sorti del match. Dopo la fase di appagamento però Taranto si risveglia di colpo: Counts, Dror e Mazzi rimettono le cose al loro posto ed il terzo riposo vede gli ionici chiudere con il massimo vantaggio (39-58, +19).
Coach L’Ingesso rimanda in campo Passiwan ed il tedesco inizia un’incredibile show personale dando sfoggio a tutti i numeri del suo repertorio (43-74). Vicenza esce completamente di scena lasciando tutti gli applausi al fenomeno tedesco, che soltanto nell’ultimo periodo realizza 15 punti (in totale saranno 40); il Dream Team Comes vince con un indiscutibile 48-83 e conquista la sua sesta vittoria in campionato.

Gli spogliatoi

«Era una partita in cui avevamo tutto da perdere, ma ad essere sinceri, dopo il secondo quarto, l’avevamo già messa in cascina». Coach Egidio L’Ingesso è ancora una volta soddisfatto: il suo Dream è alla sesta vittoria consecutiva. «Certo, stasera Dirk Passiwan e Lior Dror hanno realizzato più di 60 punti in due, ma la vittoria è stata come sempre del gruppo. Anche chi non è entrato nel tabellino come Stella e Latagliata mi ha assicurato una grandissima intensità difensiva. Io ed Ezio lo ripetiamo dall’inizio del campionato: una battaglia si può conquistare con il singolo, ma le guerre si vincono con il gruppo». Il pensiero però è già proiettato a sabato prossimo: il Dream Team affronterà la seconda in classifica Sassari, grande rivelazione di quest’annata. «Sarà un test fondamentale per capire a che punto siamo con gli automatismi di gioco ma anche un match clou di questo torneo; i sardi hanno messo assieme un gran bel roster e saranno avversario durissimo. A partire da domani dovremo concentrarci su di loro».

IL TABELLINO

SANITARIA BENI VICENZA 48
DREAM TEAM COMES TARANTO 83

(14-21, 26-44, 39-58)
Sanitaria Beni Delfini Vicenza: Farinello 3, Gabranovs 2, Kamara 2, Maiello 2, Ligorio 13, Orlic 6, Saracino 13, Sartori, Tosatto 2, Zamboni 5, Cunico. All. Gianluca Farinello
Dream Team Comes Taranto: Latagliata, Mazzi 4, Miceli 2, Counts 8, Di Bennardo 8, Dror 21, Stella, Passiwan 40, Diana ne, Miriantini ne. All. Egidio L’Ingesso
Arbitri: Bianchi, Taibi, Di Tullio.
Campo di gioco: Palestra Carta, via Ferrovieri, Vicenza. Palla a due ore 20.


I RISULTATI DEL SESTO TURNO

BA.D.S. Quartu Sant’Elena - GSD Porto Torres 65-61; S. Stefano Banca Marche – Lottomatica Elecom Roma 71-67; Anmic Sassari – Padova Millennium Basket 70-66; Las Mobili Reg.Abruzzo Amicacci Giulianova - CMB Santa Lucia Sport 39-70; Sanitaria Beni Delfini Vicenza - Dream Team Comes 48-83.

LA CLASSIFICA

Dream Team Comes, CMB Santa Lucia Sport 12
Anmic Sassari 10
Padova Millennium Basket 8
Lottomatica Elecom Roma, S. Stefano Banca Marche 6
Las Mobili Reg.Abruzzo Amicacci Giulianova 4
BA.D.S. Quartu Sant’Elena 2
GSD Porto Torres, Sanitaria Beni Delfini Vicenza 0

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie