Martedì 25 Febbraio 2020 | 04:11

NEWS DALLA SEZIONE

monica imperiale
Potenza città dello sport 2021. Da cestista a buttafuori: «Ecco i valori dello sport»

Potenza città dello sport 2021. Da cestista a buttafuori: «Ecco i valori dello sport»

 
calcio lucano
Eccellenza, daspo per 8 tifosi del Rotonda: petardi in campo limitarono visuale di gioco

Eccellenza, daspo per 8 tifosi del Rotonda: petardi in campo limitarono visuale di gioco

 
SPORT
Potenza città dello sport 2021: la famiglia D'Onofrio con il karate nelle vene

Potenza città dello sport 2021: la famiglia D'Onofrio con il karate nelle vene

 
Pallacanestro
Basket, la Coppa Italia è di Venezia, battuta Brindisi 73-67

Basket, la Coppa Italia è di Venezia, battuta Brindisi 73-67

 
Le minacce
Calcio, lettera minatoria e testa mozzata d'animale inviata al ds del Taranto

Calcio, lettera minatoria e testa mozzata d'animale inviata al ds del Taranto

 
«L'allenatore nel pallone»
Monopoli calcio, Scienza come Lino Banfi «cura» Jefferson e il brasiliano segna

Monopoli calcio, Scienza come Lino Banfi «cura» Jefferson e il brasiliano segna

 
La storia
Rebecca, mezzofondista 17enne più forte della sua rara patologia

Rebecca, mezzofondista 17enne più forte della sua rara patologia

 
Sport e salute
Bari, una corsa per per il cuore: torna «Running Heart»

Bari, una corsa per il cuore: torna «Running Heart»

 
La presentazione
Calcio giovanile, torna il Salento il «Trofeo Caroli Hotels»

Calcio giovanile, torna in Salento il «Trofeo Caroli Hotels»

 
l'evento
Judo, al PalaFlorio il trofeo nazionale Città di Bari

Judo, al PalaFlorio il trofeo nazionale Città di Bari

 
Il ricordo di Braynt
Kobe, la morte di un semidio innamorato del Belpaese

Kobe, la morte di un semidio innamorato del Belpaese

 

Il Biancorosso

Calcio
Cavese-Bari: la diretta della partita

Bari, solo un punto con la Cavese

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantotragedia sfiorata
Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

Taranto Mittal, incendio divampa in Colata, il video inviato a Patuanelli

 
BatL'appuntamento
Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

Barletta, tutto pronto per la «Disfida della sicurezza»

 
BariIl rientro
Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

Terremoto Albania, dimessi i due pazienti curati a Bari

 
PotenzaIl caso
Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

Coronavirus: da Milano a Potenza, allontanato avvocato dal Tribunale

 
FoggiaL'incendio nel Foggiano
Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

Borgo Mezzanone, scoppia rogo in baraccopoli: nessun ferito

 
BrindisiLa riserva
Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare:

Palle verdi, alghe rosse e foglie nere: Torre Guaceto e... i «doni» del mare

 
LecceI controlli
Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

Dal Lodigiano ad Andrano: sospetto contagio da Coronavirus a pranzo nuziale per famiglia salentina

 

i più letti

Ballan d'oro, Cunego d'argento: è grande Italia

Nella 75ª edizione del Mondiale su strada di ciclismo riservato ai professionisti, il corridore veneto, grazie ad un allungo negli ultimi 3 chilometri ha anticipato il gruppetto dei fuggitivi, regolato in volata dall'altro azzurro. Terzo il danese Sorensen
Ballan d'oro, Cunego d'argento: è grande Italia
Alessandro Ballan (a destra) abbracciato da Damiano CunegoVARESE - Alessandro Ballan ha vinto per distacco la 75esima edizione del Mondiale su strada riservato ai professionisti. Sul circuito di Varese, dopo 260,2 chilometri, il corridore veneto, grazie ad un allungo agli ultimi tremila metri, ha anticipato il gruppetto dei fuggitivi, regolato in volata da un altro azzurro, Damiano Cunego, che conquista così la medaglia d'argento. Terzo il danese Sorensen. Per l'Italia è il 19esimo titolo iridato della sua storia. Ballan, vincitore quest'anno di una tappa alla Vuelta (con maglia oro annessa), subentra nell'albo d'oro a Paolo Bettini, che oggi a Varese ha disputato la sua ultima gara così come il tedesco Erik Zabel.

Albo d'oro dei Mondiali di ciclismo professionisti su strada: primo successo di Alfredo Binda nel 1927, negli ultimi tre anni solo vittorie italiane

1927 (Nurburgring): Alfredo Binda (Ita)
1928 (Budapest): Georges Ronsse (Bel)
1929 (Zurigo): Georges Ronsse (Bel)
1930 (Liegi): Alfredo Binda (Ita)
1931 (Copenaghen): Learco Guerra (Ita)
1932 (Roma): Alfredo Binda (Ita)
1933 (Monthlery): Georges Speicher (Fra)
1934 (Lipsia): Karel Kaers (Bel)
1935 (Florette): Jean Aerts (Bel)
1936 (Berna): Antonin Magne (Fra)
1937 (Copenaghen): Eloi Meulenberg (Bel)
1938 (Valkenburg): Marcel Kint (Bel)
1939-1945: non disputate
1946 (Zurigo): Hans Knecht (Svi)
1947 (Reims): Theo Middelkamp (Ola)
1948 (Valkenburg): Briek Schotte (Ola)
1949 (Copenaghen): Rik Van Steenbergen (Bel)
1950 (Moorslede): Briek Schotte (Bel)
1951 (Varese): Ferdi Kubler (Svi)
1952 (Lussemburgo): Heinz Mueller (Ger)
1953 (Lugano) Fausto Coppi (Ita)
1954 (Sollingen): Louison Bobet (Fra)
1955 (Frascati): Stan Ockers (Bel)
1956 (Ballerup): Rik Van Steenbergen (Bel)
1957 (Waregem): Rik Van Steenbergen (Bel)
1958 (Reims): Ercole Baldini (Ita)
1959 (Zandwoort): Andrè Darrigade (Fra)
1960 (Sachsenring): Rik Van Looy (Bel)
1961 (Berna): Rik Van Looy (Bel)
1962 (Salò): Jean Stablinski (Fra)
1963 (Ronse): Benoni Beheyt (Bel)
1964 (Sallanches): Jan Janssen (Ola)
1965 (Lasarte): Tom Simpson (Gbr)
1966 (Nurburgring): Rudi Altig (Ger)
1967 (Heerlen): Eddy Merckx (Bel)
1968 (Imola): Vittorio Adorni (Ita)
1969 (Zolder): Harm Ottenbros (Ola)
1970 (Leicester): Jean Pierre Monserè (Bel)
1971 (Mendrisio): Eddy Merckx (Bel)
1972 (Gap): Marino Basso (Ita)
1973 (Montjuich): Felice Gimondi (Ita)
1974 (Montreal): Eddy Merckx (Bel)
1975 (Yvoir): Hennie Kuiper (Ola)
1976 (Ostuni): Freddy Maertens (Bel)
1977 (San Cristobal): Francesco Moser (Ita)
1978 (Nurburgring): Gerrie Knetemann (Ola)
1979 (Valkenburg): Jan Raas (Ola)
1980 (Sallanches): Bernard Hinault (Fra)
1981 (Praga): Freddy Maertens (Bel)
1982 (Goodwood): Giuseppe Saronni (Ita)
1983 (Altenrhein): Greg Lemond (Usa)
1984 (Barcellona): Claude Criquielion (Bel)
1985 (Giavera): Joop Zoetemelk (Ola)
1986 (Colorado Spring): Moreno Argentin (Ita)
1987 (Villach): Stephen Roche (Irl)
1988 (Ronse): Maurizio Fondriest (Ita)
1989 (Chambery): Greg Lemond (Usa)
1990 (Utsonomiya): Rudy Dhaenens (Bel)
1991 (Stoccarda): Gianni Bugno (Ita)
1992 (Benidorm): Gianni Bugno (Ita)
1993 (Oslo): Lance Armstrong (Usa)
1994 (Agrigento): Luc Leblanc (Fra)
1995 (Bogotà): Abraham Olano Manzano(Spa)
1996 (Lugano): Johan Museeuw (Bel)
1997 (San Sebastian): Laurent Brochard (Fra)
1998 (Valkenburg): Oscar Camenzind (Svi)
1999 (Verona): Oscar Freire Gomez (Spa)
2000 (Plouay): Romans Vainsteins (Let)
2001 (Lisbona): Oscar Freire Gomez (Spa)
2002 (Zolder): Mario Cipollini (Ita)
2003 (Hamilton): Igor Astarloa (Spa)
2004 (Verona): Oscar Freire Gomez (Spa)
2005 (Madrid): Tom Boonen (Bel)
2006 (Salisburgo): Paolo Bettini (Ita)
2007 (Stoccarda): Paolo Bettini (Ita)
2008 (Varese): Alessandro Ballan (Ita).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie