Domenica 26 Gennaio 2020 | 11:55

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato. Alle 15 la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIn piazza
Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

Mesagne, picchia il figlio minore e aggredisce i Cc: in manette 50enne

 
GdM.TVAttentato
San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

San Severo, il racket dei rifiuti: incendio distrugge 23 mezzi azienda raccolta.

 
PotenzaCittà europea dello sport 2021
Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

Potenza, quando Donato Sabia ci portò alle Olimpiadi: il video saluto

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Calcio / Serie B - Anche il Bari rimane a secco

Ma non subisce reti: al San Nicola contro il Cesena finisce 0-0. Ganci spreca a dieci dal termine il colpo del ko. Giornata non brillante degli esterni Bonanni e Lanzafame. I punti di vantaggio sulla zona playout sono nove. Sabato si torna in campo: c'è Messina-Bari
Calcio / Serie B - Anche il Bari rimane a secco
Santoruvo in Bari-CesenaBARI-CESENA 0-0

BARI (4-4-2): Gillett, Galasso (2' st Belmonte), Stellini, Masiello, Marchese, Lanzafame, Donda (30' st Jadid), Gazzi, Bonanni (21'st Kamata), Ganci, Santoruvo. (23 Spadavecchia, 8 Rajcic, 33 Desideri, 20 Cavalli). All. Conte
CESENA (4-3-3): Artur, Ola, Turati, Biasi (25' st Esposito), Lauro, Biserni, De Feudis, Botta (10' st Salvetti), Croce, Djuric (31' st Vascak), Paponi. (12 Rossini, 13 Regini, 27 Doudou, 19 Ferretti). All. Castori
Arbitro: Pinzani di Empoli
Angoli: 5 a 4 per il Bari
Ammoniti: Marchese, Botta, Biasi, Vascak per gioco falloso, Croce per comportamento non regolamentare
Recupero: 1' e 4'
Spettatori: 7350 (5646 paganti, 1704 abbonati) per un incasso totale di 41.996,00 (quota paganti 30.947,00, quota abbonati 11.049,00).

BARI - L'attaccate pugliese Ganci spreca a dieci dal termine il colpo del ko e così il Bari impatta in un imprevisto pari contro il Cesena al San Nicola. I romagnoli conquistano un prezioso punto esterno in chiave salvezza, mentre i biancorossi recriminano per la giornata non brillante degli esterni Bonanni e Lanzafame.
Primo tempo di marca barese, con l'undici di Conte che prova ad imporre il ritmo con Donda in regia, e il tandem Santoruvo-Ganci di punta. Contro una formazione arcigna, resa ancora piùaggressiva dalla classifica precaria, i pugliesi hanno trovato doppia difficoltà nel penetrare nella maglie difensive: l'approccio dei romagnoli è tutto improntato al contenimento. La lampadina di Lanzafame si accende ad intermittenza e la manovra d'attacco perde l'indispensabile tasso di imprevedibilità.
In avvio il Bari attacca con convinzione, ma le conclusioni di Santoruvo e Lanzafame sono senza fortuna, come la punizione di Bonanni e la bordata a cinque dal termine di Ganci. Nella ripresa la musica non cambia, con Santoruvo e compagni protesi all'attacco in cerca del gol per sbloccare il risultato e il Cesena pronto a pungere con rapide ripartenze. Conte è costretto a sostituire Galasso (infortunato) con Belmonte e gioca la carta Kamata per saltare in velocità la retroguardia bianconera. Castori cambia Botta con Salvetti, e il nuovo entrato conferisce maggiore equilibrio al complesso romagnolo. Una girata di testa al 35' di Ganci è l'occasione più nitida per i pugliesi, che nel finale esercitano una sterile supremazia territoriale senza trovare il colpo da tre punti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie