Domenica 18 Novembre 2018 | 13:49

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
L'archivista col bilanciere: parla Micaela De Gennaro, campionessa di bodybuilding coratina

Corato, l'archivista col bilanciere: parla Micaela la campionessa

 
La gara in acqua
Vela, la Morgan vince il XXXI edizione del Trofeo Bettiglieri

Vela, la Morgan vince la XXXI edizione del Trofeo Bettiglieri

 
Quartiere Catino
Bari, nuovo stadio rugby sarà in via Caravella: costerà 2mln di euro

Bari, nuovo stadio rugby sarà in via Caravella: costerà 2mln di euro

 
Era sotto di 2 set
Pallavolo, in B1 la Pvg Bari vince la prima partita in casa

Pallavolo, in B1 la Pvg Bari vince la prima partita in casa

 
Pallacanestro
Brindisi, operazione aggancio per l'Happy Casa

Brindisi, operazione aggancio per l'Happy Casa

 
Vittoria in trasferta
Bari ad Acireale per proseguire la marcia verso la serie CDalle 14.30 segui la diretta

Bari, tris ad Acireale: altri 3 punti, prosegue marcia verso la C 
Rivedi la diretta

 
KITESURF
Seconda tappa campionato italiano vince a Ostia Il barese Morga

Seconda tappa campionato italiano vince a Ostia il barese Morga

 
Bancarotta fraudolenta
Crac Finpower, l'ex patron del Bari Giancaspro resta ai domiciliari

Crac Finpower, l'ex patron del Bari Giancaspro resta ai domiciliari

 
Serie D
Bari - Locri, la diretta della partita

Il Bari torna a vincere e batte il Locri: 3-0 Rivedi la diretta

 
Sport
Campionati italiani di Taekwondo, oro per la pugliese Giada Iurlaro

Campionati italiani di Taekwondo, oro per la pugliese Giada Iurlaro

 
Serie A
Basket, il Brindisi sconfitto all'ultimo dalla Dinamo Sassari: 84-90

Basket, il Brindisi sconfitto dalla Dinamo Sassari: 84-90

 

GDM.TV

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Ko ad Andria per 3-0

Foggia, aggressione al bus
della squadra dopo il derby

Foggia, aggressione al bus  della squadra dopo il derby

BARI - Finisce sul tavolo della procura di Foggia l’aggressione choc alla squadra di calcio. Dopo le violenze da parte di una banda di teppisti e la fuga dei giocatori dalla città per pernottare a Pescara, ora i magistrati hanno infatti avviato una indagine (le ipotesi di reato al momento sono rapina, violenza privata e lesioni personali): resta tesa l’atmosfera a Foggia dopo l’agguato subito dalla squadra rossonera da parte di un gruppo di facinorosi al rientro da Andria dove era stata sconfitta nel derby.


Squadra, dirigenti e tecnici sono ancora sotto choc per quanto subito, con decine di incappucciati che hanno prima colpito il vetro esterno del bus e poi sono riusciti ad entrare all’interno colpendo anche con un pugno un giocatore, rimasto ferito lievemente, insieme a quattro poliziotti intervenuti per placare i facinorosi.

Immediata la solidarietà della Lega Pro che ha lanciato un segnale chiaro, disponendo il ritardo di cinque minuti sul fischio d’inizio delle gare per invitare l’intera categoria a riflettere sui danni causati da certi episodi. La dirigenza del club, invece, ha diffuso una nota in cui si valuta anche la possibilità di «un passo indietro». Il presidente Lucio Fares, insieme ai soci, oltre a condannare «la brutale aggressione perpetrata ai danni della squadra da pseudo tifosi che nulla hanno a che vedere con il calcio», ha puntualizzato che «se tutti gli sforzi e i sacrifici fatti devono portare a situazioni di questo tipo tutta la compagine societaria è fermamente intenzionata a rivedere il proprio impegno».


Il presidente dell’Associazione italiana calciatori, Damiano Tommasi, ha invitato il movimento sportivo a prendere seri provvedimenti, mentre il delegato Aic per la Lega Pro, Danilo Coppola (in contatto diretto con la squadra) ha descritto un gruppo di giocatori «impaurito, amareggiato e spaesato».

«E' accaduta una folle aggressione. Quasi un agguato. Dopo la contestazione nello stadio di Andria, - ha raccontato Coppola - i giocatori del Foggia, giunti nel capoluogo sono stati aggrediti e contestati nel piazzale dello Zaccheria. Sul bus sono saliti alcuni violenti con mazze, spranghe e bastoni. C'è stata una baruffa, sono volati schiaffi e un calciatore è stato colpito da un pugno. La squadra alla fine è scappata dalla città, andando a dormire in una località segreta».


Stasera il tecnico De Zerbi (la cui panchina è a rischio) e i giocatori rientreranno in città. Martedì, infine, il Foggia dovrebbe giocare allo Zaccheria, in una atmosfera surreale, la semifinale di Coppa Italia di Lega Pro con il Siena: tra le soluzioni vagliate e poi archiviate c'è stata anche la possibilità di rinviare la gara.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400