Giovedì 23 Gennaio 2020 | 05:30

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari in nottuna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

Bari, gol di Simeri porta biancorossi a meno 6 dalla capolista
Bari-Sicula Leonzio 1-0

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'incidente nel 2008
Taranto, operaio morì dopo volo da ponteggio Altoforno 4 Ilva: una condanna

Taranto, operaio morì dopo volo da ponteggio Altoforno 4 Ilva: una condanna

 
BariDelitto Sciannimanico
Bari, i giudici di appello sul killer Perilli: mai pentito dell'omicidio

Bari, i giudici di appello sul killer Perilli: mai pentito dell'omicidio

 
FoggiaIl Riesame
Foggia, torna libero dopo 3 mesi ex parlamentare Angelo Cera

Foggia, torna libero dopo 3 mesi ex parlamentare Angelo Cera

 
BatBat
La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

 
LecceL'annuncio
«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

 
HomeIntimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi (VD)

 

i più letti

Calcio - Il «terzo tempo» diventerà una consuetudine da gennaio

Il Consiglio di Lega ha deciso che, alla ripresa del campionato dopo la pausa per le festività di fine anno, la cerimonia conclusiva delle partite di calcio del campionato di serie A e B (le due squadre che si stringono la mano) diventerà una prassi. Ancora buio per la copertuta tv di Coppa Italia e serie B
MILANO - Alla ripresa del campionato dopo la pausa per le festività di fine anno, la cerimonia conclusiva delle partite di calcio del campionato di serie A e B, il cosiddetto 'terzo tempò diventerà una consuetudine su tutti i campi dei campionati italiani. Lo ha deciso il Consiglio di Lega che predisporrà per la prossima riunione, già convocata per il 13 dicembre prossimo, un cerimoniale in questo senso per sottoporlo all'approvazione delle società.
Secondo quanto è stato deciso oggi dal Consiglio di Lega, la cerimonia di fair play ha lo scopo di favorire il sentimento sportivo e di svelenire il clima agonistico al termine delle gare e sarà adottata come obbligatoria per tutte le partite di campionato, una norma, insomma, con precise caratteristiche, così come l'ingresso in campo e lo schieramento.
Non è ancora chiaro se saranno i giocatori della squadra sconfitta ad applaudire i vincitori o viceversa e se le squadre si schiereranno all'ingresso degli spogliatoi o in un'altra zona del campo. Tutto ciò è appunto materia delle norme che dovranno essere stese nella prossima riunione di consiglio e poi sperimentate.

Oltre a occuparsi della discussione sul cosiddetto cerimoniale del fair play, che sarà applicato dalla ripresa del campionato, il consiglio di Lega aveva all'ordine del giorno la situazione dei diritti televisivi. «Non abbiamo concluso nulla», ha detto uscendo il presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, e la stessa ammissione l'ha poi fatta alla fine dei lavori il presidente Matarrese.
In sostanza le partite di Coppa Italia si vedranno sui canali tematici (quelli di Inter, Milan, Juventus e Roma) e rimarranno invisibili per gran parte dei telespettatori italiani. Per quanto riguarda la Serie B, l'oscuramento del campionato è ancora peggiore perchè resta tuttora assoluto. «La strana operazione Sky-Rai-Uefa - ha detto Matarrese - è un guazzabuglio. Siamo indignati e passeremo ad adottare risposte serie perchè siamo stati presi in giro. È una situazione vergognosa - ha concluso Matarrese - tipicamente italiana».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie