Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 18:22

NEWS DALLA SEZIONE

Il ricordo di Braynt
Kobe, la morte di un semidio innamorato del Belpaese

Kobe, la morte di un semidio innamorato del Belpaese

 
nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Ex Ilva, dopo sentenza Cedu nessun accordo tra Stato e cittadini

Ex Ilva, dopo sentenza Cedu nessun accordo tra Stato e cittadini

 
BariLa visita
Papa a Bari, attesi in 40mila: ecco treni straordinari e maxi parcheggi

Papa a Bari, attesi in 40mila: ecco treni straordinari e maxi parcheggi

 
FoggiaIl ritrovamento
Foggia, durante lavori pista Gino Lisa emerge bomba americana

Foggia, durante lavori pista Gino Lisa emerge bomba americana

 
LecceL'incidente
Insegnante in monopattino travolta da un’auto pirata: è in coma all’ospedale «Vito Fazzi»

Lecce, insegnante in monopattino travolta da un’auto pirata: è in coma all’ospedale «Vito Fazzi»

 
BatNel Parco
Posta su Facebook foto che lo ritrae con il fucile accanto a cinghiale appena ucciso: denunciato pseudo cacciatore

Posta su Fb foto che lo ritrae con il fucile accanto a cinghiale appena ucciso: denunciato pseudo cacciatore

 
PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Materala scoperta
Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

Policoro, incendiano auto: denunciati 2 piromani

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 

i più letti

Calcio - Matarrese: «Nessuna catastrofe, c'è più democrazia»

Il presidente della Lega dopo la rivolta dei piccoli club contro le grandi società: «Non è successo niente, è solo il frutto di una maturazione. Prima si decideva in pochi, oggi sono in tanti. Possiamo litigare quanto vogliamo, ma alla fine la cosa più importante è la partita con la Francia»
VIETRI (SALERNO) - «Nessuna catastrofe, oggi c'è più democrazia». Così Antonio Matarrese, durante un dibattito alla Festa della Margherita, commenta quanto successo ieri nel Consiglio della Federcalcio, dove la rivolta dei piccoli club contro le grandi società ha portato all'elezione come consigliere del presidente del Parma Ghirardi, a scapito del presidente della Juventus, Cobolli Gigli.
«Non è successo niente - dice il presidente della Lega - è solo il frutto di una maturazione. Il fatto è che ora nel sistema calcio c'è democrazia. Ieri c'è stata una nuova sistemazione in Lega che, per chi non conosce i fatti, potrebbe generare preoccupazione. Ma la realtà è che ora c'è una democrazia diffusa. Prima si decideva in pochi, oggi sono in tanti».
«C'è stata una votazione discussa - prosegue Matarrese - ma, alla fine, accettata. Non pensiamo che sia arrivata una catastrofe. In Consiglio di Lega ci sono comunque presenze forti delle grandi società, e penso a Galliani e Moratti. Ieri si sono un pò incazzati perchè è chiaro che perdere fa male. Io questa mattina ho parlato con tutti e due, il mio lavoro è quello di tessitore, devo calmare i bollenti spiriti di chi vorrebbe emergere oltre le proprie potenzialità «.
Matarrese ricorda, comunque, che la cosa più importante è la partita di sabato, Italia-Francia, per le qualificazioni al Campionato europeo: «Noi possiamo litigare quanto vogliamo, ma alla fine la cosa più importante è la partita con la Francia».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie