Domenica 19 Gennaio 2020 | 17:38

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 
ha 19 anni
Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi di Tokyo

Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi

 

Il Biancorosso

il match
Bari - Rieti: la diretta della partita

I biancorossi asfaltano il Rieti: 5-2 al San Nicola

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

 
HomeLa tragedia
Basilicata, auto con tifosi del Melfi investe 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

Lite tra tifoserie: supporter del Melfi investono 2 tifosi del Rionero: uno è morto, l'altro è grave

 
FoggiaTragedia sfiorata
Manfredonia, finiscono con l'auto in mare: due ragazzi salvi per miracolo

Manfredonia, coppia finisce con l'auto in mare: salvi per miracolo

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Basket - Taranto, sconfitta amara

Nella semifinale della Coppa Italia disputata al Palamazzola, Napoli si impone con merito 60-42. La squadra del grande ex, Nino Molino, giocherà quindi la finalissima (15 febbraio alle 20,30, ingresso gratuito) contro Faenza (che ha superato nell'altra semifinale Priolo 57-52)
PASTA AMBRA TARANTO-PHARD NAPOLI 42-60 (14-13, 21-28, 30-45)

PASTA AMBRA TARANTO - Balleggi 6, Sanchez, Greco, Zimerle 2, Russo, Longin 8, Summerton 5, Bjelica 15, Bonafede, Tassara 6 (coach Corno);
PHARD NAPOLI - Paterna, Cirone 13, Mauriello 2, Giauro 2, Mirchandani 8, Gentile 2, Antibe 16, Fabbri, Ndiaye 10, Holland-Corn 7 (coach Molino).
ARBITRI - Dal Bosco (PD) e Di Giambattista (PE).

TARANTO - Ha vinto la Phard Napoli. Meritatamente. Non c'è stato nulla da fare per le rossoblu, cadute sul parquet amico con il punteggio di 60-42. La squadra del grande ex, Nino Molino, giocherà quindi la finalissima del 15 febbraio de "Il Meridiano Cup-Trofeo Locman" contro la Germano Zama Faenza (che ha superato nell'altra semifinale di Coppa Italia l'Acer Priolo per 57-52). Peccato...Soprattutto per i tifosi rossoblu che avevano affollato le tribune del PalaMazzola.
La Pasta Ambra non è riuscita a concedere il "bis": dopo aver sconfitto nel match di ritorno (più di due settimane fa in campionato) Napoli in modo autoritario, non è stata all'altezza della situazione. Sicuramente alcune giocatrici non erano al meglio dal punto di vista fisico. Nulla da togliere però alla prova delle partenopee che - grazie ad una difesa asfissiante - hanno disputato un incontro al limite della perfezione.
La gara. Nel primo quarto la Pasta Ambra dava l'impressione di giocarsela alla pari. Ad un certo punto raggiungeva anche il +6. Con il passare del tempo però Napoli cresceva, sfruttando anche le qualità sotto canestro di Antibe e Ndiaye. Al 5' Holland-Corn e compagne iniziavano a carburare, la Pasta Ambra sembrava in difficoltà. Prima una tripla di Antibe, poi un'altra di Mirchandani mandavano in tilt il Cras. Napoli andava al riposo sul 28-21.
Nel terzo periodo saliva in cattedra Napoli, ben orchestrata da Cirone. Al 6' la Phard, sul punteggio di 40-21, iniziava a sentire il profumo della vittoria. Difficile impensierire la difesa ospite. Il parziale si chiudeva sul 45-30.
All'inizio dell'ultimo quarto la Pasta Ambra abbozzava una rimonta. Al 10' Bjelica e le altre si avvicinavano alle campane (-10, 7') riducendo il pesante svantaggio. Le joniche però non riescono ad andare oltre...Troppo compatta la Phard: una "bomba" di Holland-Corno spezza definitivamente le speranze crassine (53-37). Phard che negli ultimi minuti amministra bene il possesso palla, concludendo sul 60-42. A sorridere sono le ragazze di Molino. Per la compagine di Corno una serata da dimenticare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie