Domenica 19 Gennaio 2020 | 20:24

NEWS DALLA SEZIONE

nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 
Il personaggioI
Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

Taranto, la scalata del giovane pugile Rossetti nella boxe che conta

 
ha 19 anni
Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi di Tokyo

Taekwondo, il mesagnese Dell'Aquila vola alle Olimpiadi

 

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl riconoscimento
Bari, dal Taekwondo alla maratona di New York: il Comune premia 4 sportivi

Bari, dal Taekwondo alla maratona di New York: il Comune premia 4 sportivi

 
FoggiaL'operazione dei cc
Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

 
TarantoIl caso
Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

Capitale della Cultura italiana 2021: prove di sintesi fra Taranto e Grecìa Salentina

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Materaarte
Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

Matera, boom dei musei: presenze salgono del 28,98%

 
Leccenel Salento
S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

S.M. al Bagno, il campanile cade a pezzi: è allarme

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Pallavolo/A1 uomini - Taranto ottavo: è nelle finali di Coppa

Perde 3-2 a Verona, ma affronterà nei quarti (mercoledì 28 febbraio a Bassano) la capolista Cuneo. A2: Castellana perde al tiebreak a Taviano, ma resta in testa. Bari vince al 5°, Modugno-Noicattaro sconfitto in casa (1-3). A1 donne: anche Santeramo ko (domenica prossima c'è l'Altamura)
MARMI LANZA VERONA-PRISMA TARANTO 3-2

VERONA: Boninfante 5, Rigatelli 1, Muraguti, Grassi, Birarelli 6, Bartman 16, Sorcinelli (L), Gato 6, Howard 25, Bontje 15. All. Angelo Lorenzetti.
PRISMA: Vicini (L), Ricciardello ne, Pavan 1, De Palma, Valdir ne, Patriarca 8, Nuti 4, Vulin 7, Felizardo 14, Granvorka 23, Anderson 31. All. Vincenzo Di Pinto.
ARBITRI: Giani di Piacenza, Zecchini di Modena.
NOTE: parziali 25-22, 23-25, 28-26, 17-25, 16-14. Durata set: 27', 30', 35', 28', 20' per un totale di 2 ore e 20 minuti. Verona: attacco 48%, muri vincenti 11, ace 5, battute sbagliate 13, ricezione positiva 66% (perfetta 50%). Taranto: attacco 53%, muri vincenti 16, ace 3, battute sbagliate 20, ricezione positiva 62% (perfetta 42%). Spettatori 2300. Mvp della gara Daniel Allan Howard (Marmi Lanza Verona).


VERONA - La Prisma conquista solamente un punto in casa della Marmi Lanza ultima in classifica. Ma è un punto storico, che le permette di qualificarsi, come ottava, alle final eight di Coppa Italia anche si disputeranno a Bassano del Grappa il 28 febbraio e 1 marzo, e che anticipano le final four di Milano del 3 e 4 marzo. Giocherà (il 28 febbraio alle ore 18.30) contro la Bre Banca Lannutti Cuneo, prima classificata al termine del girone di andata della serie A1.
Il match ha tre grandi assenti: Maurizio Castellano, fermato da una contrattura muscolare nell'immediata vigilia, il campione del mondo Lorenzo Bernardi, infortunatosi nell'ultima sfida giocata con Perugia, e l'opposto Francesco Biribanti. Taranto parte contratta, realizzando i primi punti con Vulin. Dall'altra parte Howard, nell'insolito ruolo di opposto per l'assenza di Biribanti, Bontje e Bartman fanno male, mentre il muro ferma Granvorka: il risultato è il +5 (13-8) per la Marmi Lanza. Di Pinto è costretto a chiamare time-out e i risultati si vedono, perché la Prisma cresce a muro e si riporta sotto (14-13). L'aggancio sembra essere a portata di mano e invece un attacco sbagliato di Anderson, un muro di Howard sul brasiliano e un errore tarantino di rotazione lanciano Verona sul 19-13. Verona tiene il margine anche se nei punti finali si sgonfia, con Taranto che le arriva vicino sul 23-21 grazie ad una serie di errori della Marmi Lanza. Ma Bartman realizza il primo punto sul secondo set ball.
Al rientro in campo Verona passa subito avanti con due muri su Granvorka e Anderson. Taranto tenta la fuga con un ace del brasiliano (7-9) e Verona rientra subito (9-9) con un colpo del palleggiatore Boninfante e uno di Birarelli. Ma la Marmi Lanza a questo punto è colpita da una vera tegola, perché già priva di Bernardi e Biribanti, deve fare a meno di Gato, che si fa male ad una caviglia ed è costretto a lasciare il posto a Rigatelli. Verona sembra accusare il colpo (12-14), ma la reazione è tutt'altro che negativa perché un attacco di Howard e un muro su Anderson spianano la strada al break di 4-0 per la Marmi Lanza che va avanti sul 16-14. Il break lo realizza il muro su Bartman (20-21) e parte qui un nuovo punto a punto chiuso però dal buon momento di Patriarca e dal muro della Prisma.
La Prisma vuole far valere la differenza di classifica, ma la Marmi Lanza è dura a morire: cede solamente (6-8) quando Granvorka si riscatta dopo un muro subito un attimo prima e con Anderson che con una bordata regala ai rossoblu il +4 (6-10). Verona poggia tutto sulle spalle di Howard, fuori ruolo e con la squadra priva dei primi tre terminali offensivi: la parità (14-14) anticipa il break di 3-0 di Taranto che con due muri su Bartman e Howard (15-18) costruisce un nuovo vantaggio che cresce fino al 18-22 firmato da Nuti. La strada sembra ormai spalancata verso Il terzo set e invece l'australiano Howard guida i suoi verso un pareggio clamoroso concretizzato su un attacco errato di Anderson: 22-22 e 24-24 con il primo set ball tarantino sciupato per un errore di Patriarca in battuta. I vantaggi premiano Verona, che al primo set ball torna avanti 2-1.
La ripresa di Taranto è però furente: tre muri consecutivi valgono la prima fuga (2-6) che costringe Lorenzetti alla sospensione. Taranto non gioca bene come nelle ultime apparizioni, ma riesce comunque a gestire il vantaggio di 4-5 punti, incrementandolo sul 10-17 con un muro di Nuti e un ace di Anderson. La Prisma è padrona del campo: un muro di Felizardo vale l'11-20 e, nonostante il tentativo di rientro del sestetto scaligero, la Prisma porta a casa il set che vale la Coppa Italia.
Tie-break: dopo il punto iniziale di Bartman le proteste dei veronesi costano un'ammonizione e dunque un punto per Taranto che scatta sull'1-3. Taranto sembra poter raggiungere facilmente il successo (5-8) ma Howard decide che il match è ancora aperto, pareggiando sull'8-8. L'esito è dunque riaperto, si arriva ai vantaggio e Verona realizza il suo primo successo sul secondo match ball.

ll 13° turno della Serie A1 di volley, conclusione del girone d'andata e turno unico giocato per intero, ha stabilito le prime otto squadre della classifica. Saranno loro a disputare la Tim Cup A1 Final Eight (Bassano del Grappa, mercoledì 28 febbraio e giovedì 1 marzo), i quarti della Coppa Italia che qualificheranno al gran finale della di Volley Land (Milano, sabato 3 e domenica 4 marzo). Questi gli accoppiamenti dei quarti. Mercoledì 28 febbraio: Bre Banca Lannutti Cuneo-Prisma Taranto Copra Berni Piacenza-Maggiora Latina. Giovedì 1 marzo: M. Roma-Acqua Paradiso Gabeca Montichiari Sisley Treviso-Cimone Modena.

Risultati della 13ª giornata della serie A1 di pallavolo

Lube Banca Marche Macerata-Tonno Callipo Vibo Valentia 3-0 (25-21, 25-20, 25-19).
Copra Berni Piacenza-Bre Banca Lannutti Cuneo 1-3 (27-25, 21-25, 21-25, 21-25).
M. Roma Volley-Antonveneta Padova 3-0 (25-23, 28-26, 29-27).
Sisley Treviso RPA-LuigiBacchi.it Perugia 3-0 (25-20, 32-30, 28-26).
Marmi Lanza Verona-Prisma Taranto 3-2 (25-22, 23-25, 28-26, 17-25, 16-14).
Acqua Paradiso Gabeca Montichiari-Itas Diatec Trentino 1-3 (20-25, 20-25, 25-22, 23-25).
Maggiora Latina-Cimone Modena 2-3 (25-22, 23-25, 19-25, 25-19, 11-15).

Classifica: Brebanca Lanutti Cuneo 31, Copra Berni Piacenza 27, M.Roma Volley e Sisley Treviso 26, Cimone Modena 24, Acqua Paradiso Mont.Bs 21, Maggiora Latina, Prisma Taranto, Itas Diatec Trentino 20, Rpa Luigi Bacchi.it Perugia 19, Lube Marche Macerata 18, Antonveneta Padova 11, Tonno Callipo Vibo 6, Marmi Lanza Verona 4.

Prossimo turno (21/01):

Rpa Luigi Bacchi.it Pg-Antonveneta Padova (20/1 alle 18.10)
Cimone Modena-Tonno Callipo Vibo
M.Roma vollet-Lube Banca Marche Macerata
Prisma Taranto-Itas Diatec Trentino (22/01 alle 20.30)
Sisley Treviso-Maggiora Latina
Marmi Lanza Verona-Brebanca Lanutti Cuneo
Acqua Paradiso Monte.bs-Copra Berni Piacenza

SERIE A2 MASCHILE - 3ª Giornata di Ritorno

Abasan Bari - Fiorese Bassano 3-2 (22-25, 25-23, 33-35, 25-16, 15-13)
Famigliulo Corigliano - Framasil Pineto 3-0 (25-19, 25-22, 25-23)
Monini Marconi Spoleto - Premier Hotels Crema 3-0 (30-28, 25-20, 25-15)
Modugno-Noicattaro - Edilesse Cavriago 1-3 (17-25, 23-25, 26-24, 23-25)
Agnelli Metalli Bergamo - S.E.C. Isernia 2-3 (25-22, 21-25, 25-23, 17-25, 10-15)
Esse-Ti Carilo Loreto - Sparkling Milano 2-3 (17-25, 25-18, 25-18, 19-25, 13-15)
Tiscali Cagliari - Codyeco S.Croce 2-3 (25-12, 25-18, 22-25, 23-25, 10-15)
Salento d'amare Taviano - Materdomini Castellana 3-2 (25-16, 25-23, 20-25, 23-25, 15-11)

CLASSIFICA: Materdomini Castellana 40, Codyeco S.Croce 38, Famigliulo Corigliano 35, Premier Hotels Crema 35, Sparkling Milano 34, Framasil Pineto 31, Fiorese Bassano 29, Salento d'amare Taviano 27, Esse-Ti Carilo Loreto 24, Tiscali Cagliari 24, S.E.C. Isernia 24, Monini Marconi Spoleto 24, Edilesse Cavriago 21, Modugno-Noicattaro 19, Abasan Bari 16, Agnelli Metalli Bergamo 11.

PROSSIMO TURNO - 21/01 - Ore 18

Framasil Pineto-Materdomini Castellana
Modugno-Noicattaro-Agnelli Metalli Bergamo
Esse-Ti Carilo Loreto-Codyeco S.Croce
Salento d'amare Taviano-Premier Hotels Crema
Tiscali Cagliari-Abasan Bari
Sparkling Milano-Famigliulo Corigliano
Edilesse Cavriago-Monini Marconi Spoleto
S.E.C. Isernia-Fiorese Bassano

A1 DONNE - 7ª Giornata

Scavolini Pesaro - Bigmat SanPaolo Chieri 3-0 (25-22, 25-21, 25-21)
Despar Perugia - PlayRadio Foppapedretti Bergamo 0-3 (22-25, 22-25, 20-25)
Sant'Orsola Asystel Novara - Tena Santeramo 3-0 (25-10, 25-20, 26-24)
LinesEcocapitanata Altamura - MonteSchiavo B.Marche 1-3 (16-25, 27-25, 18-25, 23-25)
Megius Volley Padova - Tecnomec Forlì 3-0 (25-19, 25-19, 25-20)
Minetti Infoplus Vicenza - Rebecchi Cariparma Piacenza 1-3 (25-20, 18-25, 17-25, 23-25

S.ORSOLA ASYSTEL-TENA SANTERAMO 3-0 (25-10, 25-20, 26-24)

SANT'ORSOLA ASYSTEL NOVARA: Anzanello 12, Ballarini, Mert 5, Cecioni, Filipovics 7, Cardullo (libero), Aguero 15, Osmokrovic Natasa 15, Spasojevic 8. Non entrati: Corbellini, Barcellini, Elli. Allenatore: Chiappini.
TENA SANTERAMO: Boteva, Willoughby 8, Benedito 8, Melean, Dushkyevich 6, Cicolari 8, Rodrigues, Porzio (libero), Luraschi 3, Mataloni, Marulli Monica 3. Allenatore: Salvagni.
ARBITRI: Corrado Toso, Daniele Zucca. NOTE: durata set: 20', 27', 27'; tot: 74'.

LINES ECOCAPITANATA-MONTE SCHIAVO 1-3 (16-25, 27-25, 18-25, 23-25) giocata sabato

LINES ECOCAPITANATA ALTAMURA: Aldrich 9, Romanò 9, Cruz 16, Kovacova, Gligorovic 2, Gaggiotti (libero), Menchova 10, Voronina 13, Pilota. Non entrati Savostianova, Mezzapesa, Kahumoku. Allenatore: Guidetti.
MONTE SCHIAVO BANCA MARCHE JESI: Petkova 3, Togut 17, Giogoli, Marinova 1, Rinieri 18, Bown 15, Zilio (libero), Pereira De Carvalho 12, Calloni 1, Cella, Zamora Gil. Allenatore: Abbondanza.
ARBITRI: Massimo Pessolano, Roberto Mastrodonato. NOTE: Spettatori 600, incasso 800, durata set: 20', 27', 21', 27'; tot: 95'.

CLASSIFICA: Sant'Orsola Asystel Novara 18, MonteSchiavo B.Marche 18, PlayRadio FoppapedrettiBG 17, Scavolini Pesaro 15, Despar Perugia 12, Megius Volley Padova 10, Minetti Infoplus Vicenza 7, Bigmat SanPaolo Chieri 6, Rebecchi Cariparma PC 6, Tecnomec Forlì 5, LinesEcocapitanata Altamura 5, Tena Santeramo 4. Note: 1 Incontro in meno: Sant'Orsola Asystel Novara, PlayRadio Foppapedretti Bergamo

PROSSIMO TURNO - 21/01 - Ore 17.30

PlayRadio FoppapedrettiBG-Scavolini Pesaro
Bigmat Chieri-S.Orsola Asystel Novara (18:30, Dir. RaiSat)
Tecnomec Forlì-Despar Perugia
Tena Santeramo-LinesEcocapitanata Altamura
MonteSchiavo B.Marche-Minetti Infoplus Vicenza
Rebecchi Cariparma PC-Megius Volley Padova

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie