Mercoledì 29 Gennaio 2020 | 19:17

NEWS DALLA SEZIONE

Il ricordo di Braynt
Kobe, la morte di un semidio innamorato del Belpaese

Kobe, la morte di un semidio innamorato del Belpaese

 
nuoto
Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

Elena Di Liddo, da Bisceglie la farfalla giramondo che sogna le Olimpiadi

 
l'evento
Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

Polignano, la magia dei tuffi torna a brillare: il 19 luglio tappa italiana

 
L'evento
Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

Il Bari club spegne 112 candeline: la festa social dei tifosi

 
settebello
Pallanuoto, World League a Champions a Bari: è quasi fatta

Pallanuoto, World League e Champions a Bari: è quasi fatta

 
atletica leggera
La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

La salentina Francesca Lanciano è l'atleta del 2019 in Puglia

 
è tarantina
Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

Karate, da Faggiano Silvia Semeraro sogna i giochi olimpici

 
a locorotondo
Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

Atletica, la Valle d'Itria in rosa sforna medaglie e sogni

 
record
Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

Netium Giovinazzo: ecco dove nascono le star del nuoto

 

Il Biancorosso

Calcio
Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

Bari, acquistato il difensore Ciofani dal Pescara

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

MateraDopo il maxi evento
Matera 2019, il bilancio della Fondazione: venduti 70mila passaporti

Matera 2019, il bilancio della Fondazione: venduti 70mila passaporti

 
BariLa decisione
Bari, fa ricorso per anzianità di ruolo: docente risarcita da Miur

Bari, fa ricorso per anzianità di ruolo: docente risarcita dal Miur

 
FoggiaAmbiente
Manfredonia, tornano libere in mare due tartarughe Caretta Caretta

Manfredonia, tornano libere in mare due tartarughe Caretta Caretta

 
TarantoIl caso
Ex Ilva, dopo sentenza Cedu nessun accordo tra Stato e cittadini

Ex Ilva, dopo sentenza Cedu nessun accordo tra Stato e cittadini

 
LecceL'incidente
Insegnante in monopattino travolta da un’auto pirata: è in coma all’ospedale «Vito Fazzi»

Lecce, insegnante in monopattino travolta da un’auto pirata: è in coma all’ospedale «Vito Fazzi»

 
BatNel Parco
Posta su Facebook foto che lo ritrae con il fucile accanto a cinghiale appena ucciso: denunciato pseudo cacciatore

Posta su Fb foto che lo ritrae con il fucile accanto a cinghiale appena ucciso: denunciato pseudo cacciatore

 
PotenzaPsicosi
Potenza, «coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

Potenza, «Coronavirus»: il questore «Non c'è pericolo per i poliziotti»

 
Brindisil'operazione
Brindisi, turbativa d'asta nella vendita di beni all'asta: due ai domiciliari

Brindisi, turbavano le aste giudiziarie per aggiudicarsi i beni: due arrestati

 

i più letti

Formula 1 - Alonso vince davanti al suo pubblico

Partito dalla pole-position nel GP di Spagna, il campione del mondo ha tenuto un ritmo indiavolato per tutta la gara giungendo per primo sotto la bandiera a scacchi e guadagnando due punti su Michael Schumacher, oggi solo secondo. Terzo Fisichella con l'altra Renault, quarto Massa con l'altra Ferrari
MONTMELO' (SPAGNA) - Una domenica indimenticabile per Fernando Alonso quella del GP di Spagna, il «suo» GP, quello davanti al suo pubblico, quello del tutto esaurito al Circuit de Catalunya. Partito dalla pole-position il Campione del Mondo ha tenuto un ritmo indiavolato per tutta la gara giungendo per primo sotto la bandiera a scacchi, riguadagnando due punti su Michael Schumacher, oggi solo secondo.
«El Nano» ha avuto dalla sua un binomio Renault-Michelin che meglio ha reso rispetto a quello Ferrari-Bridgestone sulla pista di Montmelò. Rispetto ai primi due giorni del week-end spagnolo, l'aumento della temperatura ha consentito alle gomme francesi, studiate appositamente per il caso, di rendere al massimo e così, mentre le R26 sono riuscite a tenere un ritmo elevato per tutta la gara, Schumi e la Ferrari non è riuscita a ripetersi sui tempi record del venerdì e sabato.
Sono gli stessi uomini di Maranello a stupirsi di ciò e a chiedersi il perché la 248 F1 non sia riuscita a trovare la velocità di punta quando serviva attaccare lo spagnolo. Forse l'aver provato poco e niente sul circuito barcellonese, al contrario del team francese che qui ha subito girato dopo lo shake down della R26, ha favorito la Michelin che aveva molto più punti di riferimento che non la Bridgestone.
Dopo due gare ad inseguire, ad Imola ed al Nuerburgring, quindi, la Renault torna davanti e allunga sia nel mondiale Piloti che in quello costruttori, grazie anche a Giancarlo Fisichella, partito secondo e giunto terzo, superato da Schumi solo in occasione della prima sosta al box. Il romano, però, non è riuscito a riattaccare il tedesco, anche per colpa di un piccolo svarione di guida alla curva 3, a causa di un attimo di distrazione, spiegato dal «Fisico» con «in quel momento mi hanno chiamato via radio dai box e mi sono deconcentrato».
Giancarlo, comunque, non ha avuto difficoltà a tenere dietro l'altra «rossa» quella di Felipe Massa, quarto ed autore del miglior giro in pista con 1'16"648 (più veloce di un secondo del suo caposquadra, ndr). Un Gran Premio di Spagna comunque entusiasmante per il pubblico che ancora una volta ha assistito ad un grande spettacolo. Un Gp che ha confermato, se mai ce ne fosse necessità, che il Mondiale 2006 è un fatto a due: Renault e Ferrari. Kimi Rikkonen, quinto, infatti ha chiuso a 56" da Alonso, dimostrando che quest'anno la McLaren può solo lottare per le posizioni oltre le prime quattro, dovendosi poi guardare da una Honda sempre abbastanza veloce.
Jenson Button ha chiuso la sua gara sesto a meno di due secondi dal finlandese. Nei punti anche Rubens Barrichello con l'altra monoposto giapponese, ma ad un giro, così come Nick Heidfeld con la BMW-Sauber. Segna ancora zero punti, invece, la classifica di Jarno Trulli. Il pescarese è finito decimo con la sua Toyota, preceduto anche dalla Williams Cosworth di Mark Webber. Quindicesimo Tonio Liuzzi con la Toro Rosso.

Questo l'ordine d'arrivo del Gp di Spagna, sesta prova del campionato mondiale di Formula 1

1. Fernando Alonso (Spa/Renault) in 1h26'21"759
2. Michael Schumacher (Ger/Ferrari) a 18"502
3. Giancarlo Fisichella (Ita/Renault) a 23"951
4. Felipe Massa (Bra/Ferrari) a 29"859
5. Kimi Raikkonen (Fin/McLaren) a 56"875
6. Jenson Button (Gbr/Honda) a 58"347
7. Rubens Barrichello (Bra/Honda) a 1 giro
8. Nick Heidfeld (Ger/BMW Sauber) a 1 giro
9. Mark Webber (Aus/Williams) a 1 giro
10. Jarno Trulli (Ita/Toyota) a 1 giro
11. Nico Rosberg (Ger/Williams) a 1 giro
12. Jacques Villeneuve (Can/BMW) a 1 giro
13. Christian Klien (Aut/RedBull) a 1 giro
14. David Coulthard (Gbr/RedBull) a 1 giro
15. Vitantonio Liuzzi (Ita/Toro Rosso) a 3 giri
16. Tiago Monteiro (Por/MF1) a 3 giri
17. Takuma Sato (Gia/Super Aguri) a 4 giri
ritirati:
Christijan Albers (Ola/MF1)
Scott Speed (Usa/Toro Rosso)
Ralf Schumacher (Ger/Toyota)
Juan Pablo Montoya (Col/McLaren)
Franck Montagny (Fra/Super Aguri).

Classifiche dopo il GP di Spagna, sesta prova del campionato del mondo di Formula 1

Classifica piloti

1. Fernando Alonso (Spa) 54 punti
2. Michael Schumacher (Ger) 39
3. Kimi R_ikk_nen (Fin) 27
4. Giancarlo Fisichella (Ita) 24
5. Felipe Massa (Bra) 20
6. Jenson Button (Gbr) 16
7. Juan Pablo Montoya (Col) 15
8. Rubens Barrichello (Bra) 8
9. Ralf Schumacher (Ger) 7
10. Nick Heidfeld (Ger) 6
11. Mark Webber (Aus) 6
12. Jacques Villeneuve (Can) 6
13. Nico Rosberg (Ger) 4
14. David Coulthard (Gbr) 1
15. Christian Klien (Aut) 1
16. Scott Speed (Usa) 1

Classifica costruttori

1. Renault 78 punti
2. Ferrari 59
3. McLaren-Mercedes 42
4. Honda 24
5. BMW Sauber 12
6. Williams-Cosworth 10
7. Toyota 7
8. Red Bull-Ferrari 2
9. Toro Rosso 1

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie